UNDER 17, PESCARA – FROSINONE

CAMPIONATO UNDER 17 SERIE A e B – 18° giornata

“De Cecco” Città Sant’Angelo  (PE) – Domenica 12 febbraio 2017

PESCARA – FROSINONE  1 – 3

PESCARA:  Carità,  Ferrante  (59° Giffora),  Zugaro,  Camilleri  (59° Perini),  Caniglia,  Sabatini  (59° Camplone),  Di Federico,  Pierpaoli  (30° Di Renzo),  Borrelli  (61° Palombizio),  Forese  (30° Marafini), Palladini  (57° Pavone). A disposizione:  Scuccimarra,  Zampacorta.  All. Sig. Mancini.

FROSINONE:  Capogna,  Ghazoini,  Borgia  (59° Natalucci),  Camilleri,  Marchizza,  Verde,  Simonelli  (65° Menegat),  Obleac  (59° Capodanno),  De Cicco  (76° Cancelli),  Alfonsetti  (65° Martucci),  D’Angeli. A disposizione:  Marcianò,  Altobello.  All. Sig. Rosa.

ARBITRO:  Sig. Paolucci  (Lanciano).

ASSISTENTI:  Sig. Buonpensa  (Pescara), Sig. Bruni  (Teramo).

MARCATORI:  19° rig. De Cicco  (F), 21° Simonelli  (F), 36° Sabatini  (P), 55° D’Angeli  (F).

ESPULSI:  19° Zugaro  (F), per doppia ammonizione.

AMMONITI:  Zugaro, Ferrante, Borrelli, De Cicco.

NOTE:  recuperi 3°pt e 4°st;  angoli 4 – 6.

 

CITTA’ SANT’ANGELO – L’Under 17 del Frosinone torna alla vittoria e lo fa di fronte una delle formazioni più accreditate del Girone C, 1 – 3 in trasferta sul campo del Pescara a dare seguito al pareggio della settimana scorsa in casa contro la Roma. La squadra di mister Rosa dimostra così ancora una volta di poter giocare alla pari al cospetto di qualsiasi avversario, pienamente in linea con il percorso di crescita tracciato che inizia ad avere riscontri anche nell’immediato. In Abruzzo i gialloazzurri hanno sferrato un micidiale uno – due dopo una prima fase di studio, si annota al 17° un tentativo pescarese con cross di Ferrante da destra spedito alto da Pierpaoli posizionato a centro area. Quindi, come detto, il vantaggio del Frosinone al 19°, azione personale di Simonelli sulla sinistra che vede e serve in mezzo D’Angeli, dribbling di quest’ultimo ai danni di un difensore costretto al fallo da rigore. Nell’occasione Zugaro viene espulso per doppia ammonizione lasciando il Pescara in inferiorità numerica, dal dischetto invece De Cicco non sbaglia, 0 – 1. Raddoppio quasi istantaneo al 21°, D’Angeli in ripartenza sulla destra entra nei sedici metri, assist a favore di Simonelli che finta di calciare eludendo l’intervento di un giocatore biancoceleste per poi spiazzare il portiere Carità, 0 – 2. Inevitabilmente reagiscono i padroni di casa, al 24° De Cicco perde un possesso innescando Borrelli, tiro insidioso il suo che sfila a lato di poco alla destra del numero uno Capogna. Nuovamente abruzzesi pericolosi al 27°, Pierpaoli raccoglie un traversone da sinistra che taglia l’intera area, soluzione sul palo lungo a scuotere il montante esterno. Il Pescara continua a premere ed al 36° trova il gol che riapre la partita, punizione da trequarti a spiovere sul secondo palo dove Sabatini appostato inventa in diagonale la conclusione dell’1 – 2 sul quale si va al riposo. Nella ripresa determinati i canarini legittimano il risultato, Verde al 50° recupera un pallone presentandosi senza precisione alla battuta in area. Più tardi, al 55°, il giocatore frusinate si ripete innescando il contropiede vincente, lancio dalla propria metà campo per Alfonsetti scattato a destra, servizio della punta per l’accorrente D’Angeli che di gran carriera sfodera il siluro dell’1 – 3 all’ingresso in area. Il Frosinone gestisce non rischiando più nulla, gara praticamente chiusa dagli ospiti che tengono inoperoso Capogna fino al termine, maturando un successo meritato ed importante nell’economia della stagione in vista dell’impegno casalingo con l’Avellino di domenica prossima.

CONDIVIDI

Articoli correlati