FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

CON IL CALCIO, OLTRE IL CALCIO”, LA ‘ULLO SE’ DI BUDAPEST AFFILIATA AL FROSINONE. CHE SBARCA IN UNGHERIA DOPO L’INTER

FROSINONE – Presentata nella sala conferenze del ‘Benito Stirpe’ l’affiliazione con una Scuola Calcio di Budapest, la Ullo Se, un prestigioso club dell’hinterland della capitale ungherese. Si arricchisce quindi il ranking di Società estere che hanno voluto unire il proprio nome a quello del Frosinone, che da parte sua prosegue verso la internazionalizzazione del brand, inserita tra le mission del progetto Experience.
A fare gli onori di casa il responsabile Marketing & Comunicazione-rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri. Ad accompagnare la delegazione ungherese – completata dal presidente Zoltan Kiraly, dal tecnico Roland Racz e dal membro del direttivo e già vice presidente del club Sallai Akos – il dottor Antonio Silvestri, direttore della Accademia di Budapest di Frosinone e il dottor Roberto Rizzi, responsabile dei Rapporti con le istituzioni ungheresi.
La vision specifica di questa sinergia, oltre lo sviluppo del progetto calcio sotto l’ala del Frosinone, volge lo sguardo alla promozione della cultura italiana in Ungheria ed alla conoscenza dei prodotti enogastronomici italiani e ciociari nel Paese magiaro.
Direttore Gualtieri, un’altra giornata importante per Il Frosinone Calcio con questa affiliazione che ci porta in Ungheria.
“È una giornata importante come affermate correttamente – ha esordito Gualtieri -. Sono orgoglioso di presentare la nascita della scuola calcio Frosinone Accademia Budapest Ullo, con la presenza qui a Frosinone di 5 suoi rappresentanti. Che saranno nostri ospiti al ‘Benito Stirpe’ per la partita con il Genoa. Antonio Silvestri è il nostro contatto a Frosinone, la persona che ci ha aperto le porte a questo progetto. Con lui salutiamo la presenza di un suo collaboratore, del presidente della Ullo Se, di un tecnico della Accademia e di un membro onorario della Società stessa”.
Direttamente al dottor Silvestri che sarà il responsabile del progetto della Accademia Frosinone Calcio Ullo Budapest, chiediamo: nella vision del Frosinone a Budapest c’è la crescita del brand.
“Esattamente, il progetto di questa affiliazione va in quella direzione ed è in linea col progetto più globale del Frosinone di internazionalizzazione del brand. La vision della Accademia va anche oltre il calcio. Saranno infatti previste in Ungheria diverse attività che riguarderanno la promozione della cultura italiana e non solo questa. Siamo molto contenti di annunciare la nascita di questa Accademia dopo un lavoro intenso che finalmente ci porterà ad esportare il marchio del Frosinone in Ungheria”.
Non solo calcio, infatti si promuoverà anche la cultura italiana e il prodotto ciociaro.
“Questa è la linea guida che ci ha posto il direttore Gualtieri, la creazione di un polo per la promozione della cultura italiana. Con la Accademia Frosinone Ullo Se l’obiettivo è la nascita di un polo di attrazione che si rivolga con attenzione alla cultura italiana. E quindi la nascita di eventi di vario genere: corsi di lingua italiana per bambini e adulti e vari eventi di promozione enogastronomica di prodotti italiani e ciociari. Quindi se vogliamo coniare uno slogan potremmo dire ‘con il calcio oltre il calcio’”.
E’ quindi la volta del tecnico Roland Razz: “Per noi questa affiliazione rappresenta ottima possibilità, sia calcistica che culturale, una novità assoluta per l’Ungheria”.
Il presidente Zoltan Kiraly: “La Ullo è nata nel 1912, come associazione cultural e nel corso degli anni ha sempre pensato a novità, crescita non solo nell’ambito sportivo. Il fatto che il Frosinone si trova in serie A è una occasione in più per la nostra Società. Vi ringraziamo di questa possibilità che ci avete dato”.
Per la cronaca la Ullo Se di Budapest al momento ha già 120 iscritti che vanno dalla under 7 alla under 17 e che vestiranno presto la maglia del Frosinone.
Infine la chiusura è affidata alle parole di Gualtieri.
Qual è il significato che assume per il Frosinone Calcio questa nuova affiliazione? Il Frosinone peraltro sarà la seconda società italiana dopo l’Inter a sbarcare in Ungheria.
“Il significato lo abbiamo ascoltato dalle parole dei rappresentanti del club. Antonio Silvestri ci ha spiegato che andremo oltre il calcio, sposando la filosofia del Frosinone: si farà cultura. Si promuoveranno i prodotti italiani e ciociari nello specifico. In Ungheria c’è solo l’Inter, da oggi c’è anche il Frosinone. Il presidente ci ha anche spiegato che la Società è sorta del 1912. Orgogliosi sono loro di questo rapporto con un club così prestigioso ed ancora più orgogliosi lo siamo noi. La ritengo una operazione importante per il Frosinone. Anche per gli scambi culturali e di tutto quello che riguarda il territorio ciociaro che si concretizzeranno nel futuro. E il mio ringraziamento va indirizzato anche il sindaco della municipalità di Ullo, che ha svolto con tutte le istituzioni del posto un ruolo molto importante”.

Giovanni Lanzi

Riproduzione riservata. Copyright Frosinone Calcio © 2018

Share Now

Articoli correlati