FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

FROSINONE, TEST CON LA NAZIONALE TERREMOTATI: INNO ALLA SOLIDARIETA’

FERENTINO – E’ la conferenza stampa di presentazione del primo test amichevole del Frosinone 2018-’19 ma è soprattutto la conferenza stampa di un test per la Solidarietà che vedrà di fronte, domenica pomeriggio a partire dalle ore 17.30, la squadra di Longo e la nazionale Terremotati allenata da mister Pirozzi. L’uomo simbolo di Amatrice, neo deputato al Consiglio regionale del Lazio ma pur sempre allenatore di calcio. Alla presentazione, nella saletta conferenze della Città dello Sport di Ferentino ci sono il responsabile Marketing & Comunicazione-rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri. Al suo fianco, in rappresentanza dello stesso Pirozzi trattenuto da impegni ad Amatrice, il capitano-presidente della squadra, Francesco Pascarella. E’ Gualtieri a fare gli onori di casa: “Vi ringrazio – dice rivolto alla stampa presente – di essere venuti a questa conferenza. Qui al mio fianco a me c’è il capitano e presidente della Nazionale Terremotati che ci onora della sua presenza. Abbiamo organizzato questa amichevole che si svolgerà a Ferentino, purtroppo a porte chiuse – ed è lo stesso Gualtieri che spiega i motivi di questa decisione obbligata -. Non potendo giocare allo ‘Stirpe’ perché si stanno facendo dei lavori e non potendo disputare la gara nemmeno sul campo principale di Ferentino perché è in sintetico, l’unica soluzione era giocare sul campo in erba che però non è dotato di tribune. Non lo neghiamo: ci sarebbe piaciuto disputarla a porte aperte. Sia per il valore simbolico della partita ma anche per permettere ai tifosi di essere presenti. Siamo certi che avrebbe anche permesso di raccogliere qualcosa in più per l’aspetto Solidale nei confronti delle popolazioni terremotate. Ma nonostante tutto faremo ugualmente Solidarietà come è nel nostro dna – prosegue Gualtieri nel suo intervento -. Su richiesta della Nazionale Terremotati, ci è stato fornito un Iban che noi gireremo a tutti coloro vorranno sottoscrivere una loro presenza al fianco di questa iniziativa nel campo della Solidarietà sociale. Il Frosinone in questo caso, al di là dell’aspetto tecnico che permetterà di giocare l’unica amichevole prima della partenza per il Canada, è pronto ad intervenire tramite il nostro progetto Experience Solidale nel campo della Solidarietà”.

E’ il momento dell’intervento del capitano-presidente Francesco Pastorella, attaccante e un passato nella Lodigiani del bomber Silenzi: “Perché è nata la Nazionale terremotati? In primo luogo per tenere alta l’attenzione su quello che accade ancora oggi nelle zone terremotate e quelli che sono gli sviluppi. Ricordare all’Italia che c’è che una bella parte che non ha la viabilità, che non ha la casa, che sta soffrendo, che si sono persi posti di lavoro. Quindi vogliamo aiutare a ripristinare le condizioni normali di lavoro. Organizziamo delle amichevoli per poi realizzare dei progetti. Ne abbiamo realizzati già 4. Ad esempio un parco bambini, un pullmino per bambini terremotati al quale ha contribuito anche Maldini nell’ultima amichevole giocata a Lecco. Con i prossimi proventi vogliamo acquistare un pullmino per gli handicappati di Cascia. Detto questo il vostro ruolo – dice Pastorella rivolto alla stampa – è il più importante: la eco mediatica è fondamentale per noi. Ringraziamo il Frosinone per questa grande apertura, questo è un segnale importante. Purtroppo le nostre comunità sono ancora disgregate. E incontra il Frosinone è il nostro orgoglio. Ah, e vi avverto che siamo imbattuti”.

E quindi Pastorella – prima della foto di rito con Gualtieri – mostra con orgoglio il logo che sarà presente sulle magliette della nazionale terremotati: “Il nostro logo è un calciatore che dà un calcio al terremoto, un cuore che non si è spezzato e una casa nella quale vogliamo tornare. E poi il motto: “insieme gliela famo””.

Da chi è composta la nazionale terremotati lo spiega lo stesso Pastorella: “I componenti sono residente nelle zone terremotate ed hanno tutti case non agibile, quindi vivono ancora la realtà post-terremoto. Ragazzi che giocano in Prima categoria e Promozione. E sono delle quattro regioni: Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria”.

Questa infine è la lista dei convocati della Nazionale Terremotati, ufficializzata al termine della conferenza stampa: Serafini, Petrangeli, Giannoni, Pitorri, Servilio, Lattanzi, Pirozzi M., Pastorella (CAP), Lapucci, Proietti, Funari, Lombardi, Ciuffetti, Antonelli, Rosati, Rinaldo, Tocchio, Seghetti. Allenatore: Pirozzi Sergio.

Iban
Associazione solidarietà per i terremotati
IT83C0832703249000000005880

Giovanni Lanzi

Riproduzione riservata. Copyright Frosinone Calcio © 2018

Share Now

Articoli correlati