FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

IL FROSINONE IN PARTITA 45′, DEBACLE NELLA RIPRESA: LA SAMP PASSA 5-0

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Brighenti, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello(17′ Hallfredsson), Soddimo, Molinaro; Ciano(23′ st Campbell), Perica (29′ st Ciofani).

A disposizione: Bardi, Ghiglione, Goldaniga, Ariaudo, Cassata, Capuano, Beghetto, Crisetig, Pinamonti.

Allenatore: Longo.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynsky, Colley, Andersen, Murru; Barreto, Ekdal (25′ stVieira), Linetty; Caprari (14′ st Ramirez); Defrel, Quagliarella (20′ st Kownacki).

A disposizione: Rafael, Belec, Sala, Jankto, Leverbe, Tavares, Ferrari, Tonelli, Rolando.

Allenatore: Giampaolo.

Arbitro: Sig. Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia; assistenti sigg. Dario Cecconi della sezione di Empoli e Niccolo Pagliardini della sezione di Arezzo; IV Uomo sig. Antonio Di Martino di Teramo; Var sig. Daniele Doveri di Roma 1 e Assistente Var sig. Alessandro Giallatini della sezione di Roma 2.

Marcatori: 10′ pt Quagliarella, 1′ e 30″ stCaprari, 9′ e 40′ st Defrel, 38′ st Kownacki(rigore).

Note: spettatori: ; angoli: 53 per il Frosinone; ammoniti: 17′ st Maiello, 22′ st Defrel, 34′ pt Brighenti, 17′ st Soddimo.

FROSINONE Termina 5-0 per la Sampdoria eil Frosinone può recriminare solo i primi 45′ di un match che, dopo aver schiuso la speranza di agguantare un pari pure meritato, ha visto nella ripresa i liguri metterlo opportunamente sotto ghiaccio nel giro di 9′ e 30″ per poi passeggiare sul tappeto rosso steso dai giallazzurri. Partita da dimenticare rapidamente anche se tra 7 giorni ci sarà la Juve.

GLI SCHIERAMENTINel Frosinone out gli infortunati di lungo corso, vale a dire Gori, Paganini e Dionisi. Due le novità rispetto alla gara dell’Olimpico contro la Lazio: nel pacchetto dei centrali di difesa Krajnc rileva Capuano, in mezzo al campo Soddimo prende il posto di Cassata che con Hallfredsson siede in panchina. Dunque Sportiello tra i pali, davanti a lui Brighetti, Salamon e Krajnc. Molinaro e Zampano sono i cursori. Maiello in cabina di regia, Soddimo e Chibsah intermedi. In attacco Ciano al fianco di Perica.

La Samp deve rinunciare a Praet, Regini e Saponara. Tra i pali c”è Audero, ex Venezia. Difesa a quattro, da destra a sinistra Bereszynsky, Andersen, Colley e Murru. La parità di centrocampo è rappresentata da Barreto, Ekdalpreferito a Jankto che siede in panchina e Linetty. Caprari parte tra le linee con Quagliarella e Defrel punte.

SAMP AVANTI DOPO 10′, FROSINONE SFIORA TRE VOLTE IL PARIAl 3′ azione prolungata della Samp nell’area giallazzurra, bravo Molinaro a subire fallo sulla linea di fondo sull’attacco di Barreto. E’ la squadra di Giampaolo che vuole fare la partita, Frosinone raccolto sotto la linea della palla lascia il solo Perica in posizione avanzata. Al 5′ lancio in profondità di Linetty per Caprari, Krajnc di testa smorza tra le braccia di Sportiello. Al 10′ la Sampdoria dopo un lungo e costante predominioprende d’infilata il Frosinone che sbaglia l’uscita con Brighenti e passa con tre tocchi: palla da Caprari a Barreto, taglio centrale che attraversatutta l’area piccola e viene raccolto da Quagliarella che infila a porta vuota il vantaggio blucerchiato. Risponde il Frosinone dopo 30″ e sfiora il pareggio: palla lunga per Perica che sul primo rimbalzo del pallone colpisce la palla di testa anticipando Andersen, Audero smanaccia in elevazione il pallone destinato a regalare ilpareggio immediato. La squadra di Longo non demorde e, dopo aver rischiato qualcosa su un pallone perso da Chibsah a metà campo e conseguente tentativo di Caprari di cercarel’eurogol, è Molinaro da sinistra a dettare al centro dell’area piccola della Samp, con Colleyche evita il tap-in di Perica. Al 20′ ancora Frosinone e stavolta sempre più vicino al pareggio ma sfortunatissimo: cross da destra di Soddimo, arriva Brighenti che di testa in tuffo colpisce la parte inferiore della traversa, la sfera schizza dentro il campo e quindi la difesa ospite salva.

LA PRESSIONE DEL FROSINONE NON TROVA SBOCCHIContinua la pressione giallazzurra, la Samp si fa trovare scoperta sul fianco sinistro, arriva di gran carriera Zampano che si porta la palla sul sinistro ma la conclusionetermina addosso ad Andersen. Al 21′ da un angolo di Ciano, palla a Soddimo che cerca la testa di Salamon, il polacco prende la mira manon incrocia e la palla esce un metro alla sinistra di Audero sul primo palo. E’ un buon Frosinone quando riesce a portare uomini nella metà campo ligure, un Frosinone che costruisce ma pecca in fase risolutiva. Al 30′ Molinaro prende bene possesso dalla corsia mancina, reclama fallo al limite da parte di Berezsynsky ma alla fine ne cava un calcio d’angolo. Quindi è Ciano che spara un tracciante in area per la testa di Perica, stavolta e Andersen che libera al centro dell’area.La formazione blucerchiata specula sul vantaggio e cerca di far leva sul possesso palla per raffreddare i tentativi giallazzurri di arrivare ad un pareggio che sarebbe anche meritato per mole e qualità di gioco. Frosinone poco baciato sulla fortuna ancora una volta: al 41′ gran traiettoria di Ciano da calcio d’angolo, svetta Quagliarella a due passi dalla linea bianca, cicca il rinvio Caprari al limite, tentativo di destro di Chibsah e palla che esce di due metri. Il tempo si chiude con la Samp brava a capitalizzare l’unica vera occasione capitata dalle parti di Sportiello.

UNO-DUE E IL FROSINONE SI SPEGNE Nessun cambio tra le due formazioni al rientro in campo. La Samp non dà tempo al Frosinone di organizzarsi che al 1′ e 30″ raddoppia con un’azione speculare a quella che aveva fruttato il vantaggio: Linetty detta a sinistra per Quagliarella, palla per Caprari che si stacca ai 7 metri in posizione e di destro al volo insacca il 2-0. Il Frosinone all’improvviso perde la verve dei primi 45′, entra in paura e prende il terzo gol. Defrel prende palla al limite dell’area, taglia da destra al centro saltando Krajnc e infila Sportiellosull’attacco di Salamon. Match in cassaforte per la squadra di Giampaolo che dopo le preoccupazioni dei primi 45′ si lascia andare anche ad un applauso ai suoi. Entra Ramirez per l’infortunato Caprari. E dall’altra parte Longo fa scaldare Hallfredsson nel tentativo di dare un po’ di robustezza in mezzo al campo. L’islandese in campo al 17′ al posto di Maiello, un attimo dopo il giallo a Soddimo. Ancora un avvicendamento tra i liguri, applausi per Quagliarella rilevato da Kownacki. Partita in discesa per i blucerchiati, una montagna da scalare per i giallazzurri. Entra Campbell per Ciano al 23′ ma è la Sampdoria 1′ dopo ad andare vicina al 4-0, Sportiello ci mette una pezza e devia in angolo sulla botta di Defrelche aveva eluso la marcatura di Krajnc.

DEBACLEIl pubblico del ‘Benito Stirpe’ – ammutolito dal 3-0 della Samp – trova il modo di infiammarsi al minuto 29′, quando Longo chiama il cambio tra Perica e Ciofani, al rientro dopo 5 mesi di assenza da quel tremendo infortunio occorso contro il Venezia. Diluvia sul Frosinone al 37′, rigore che Kownacki si procura subendo fallo da Hallfredsson e poi realizza spiazzando Sportiello. Il Frosinone ormai arrendevole subisce al’85’ anche lo 0-5 con Defrel  alla sua seconda doppietta in sette giorni. Assit al bacio di Ramirez e ancora prima palla telecomandata di Barreto. Il tentativo di offside del Frosinone non riesce. L’arbitro non concede il recupero. Lo 0-5 fa male.

Giovanni Lanzi

 

Riproduzione riservata. Copyright Frosinone Calcio © 2018

Share Now

Articoli correlati