LA PRIMAVERA SPIETATA VINCE 4-2, ANCHE IL FORMIA SI INCHINA

 In Breaking News, Home, Info, News, Settore Giovanile

FROSINONE PRIMAVERA (4-3-3): Palombo (29′ st Graziano); Cococcia (29′ st Moretti), Cerroni, Pinna, Esposito (1′ st Capogna); Angeli, Mastrantonio (17′ st Mancini), Gori (1′ st Micheli); Mastromattei (1′ st Mentana), Obleac (1′ st Persichini), Simonelli (1′ st Origlia).
A disposizione: Marcianò, Nelli, Viganò, Natalucci, Persichini, Saia, Presicci, Magliocchetti.
Allenatore: Falso-D’Antoni.
FORMIA (4-3-3): Cenerelli D.; Fusciello, De Paola, Amitrano; Volpe, Grossi, Bonavoglia (16′ pt Canella); Abbattista, Cenerelli S., Mallozzi
A disposizione: Damiano, D’Alessandro, Scipione, Merolle, Avallone, Jelicanin, Petronzio, Sellitti, Di Vaio, Nulli, Casillo.
Allenatore: Pernice.
Marcatore: 3′ pt Abbattista, 40′ pt Mastromattei, 16′ st Pinna, 28′ e 33′ st Mancini, 34′ st Petronzio.
Note: angoli: 4-2 per il Frosinone.
FERENTINO – Gioca bene con tutti gli effettivi, diverte e vince la Primavera del duo D’Antoni-Falso che nel giro di sette giorni si toglie lo sfizio di battere prima il Colleferro (2-0) e poi il Formia (4-2 in rimonta), due squadre di grande livello della Eccellenza laziale.
I giallazzurrini si avvicinano a grandi falcate all’avvio della stagione ufficiale. Di fronte c’è una formazione che vuole recitare il ruolo di protagonista nel girone B del massimo torneo regionale, i tirrenici allenati da Pernice. Schieramenti speculari tra le due squadre, disposte con il 4-3-3. Tra i giallazzurri, davanti a Palombo, Esposito e Cococcia sono i terzini, Pinna e Cerroni i centrali. In mezzo al campo Gori jr. il centrale, Mastrantonio e Angeli le mezze ali. Nel tridente offensivo Obleac e Simonelli le ali, Mastromattei la punta centrale.
TIRRENICI SUBITO AVANTI – Nemmeno il tempo di sistemarsi che al 3′ ospiti vanno in vantaggio: sgroppata a sinistra di Bonavoglia sul quale non scalano sia Obleac che Mastratonio, gran botta di destro dai 30 metri che supera Palombo, sbatte sulla traversa e torna in campo, è un gioco da ragazzi per Abbattista ribadire in gol da due passi di testa. Formia subito ben predisposto, al 5′ è ancora Abbattista che aggira Esposito e si fa trovare davanti a Palombo ma il tiro è bloccato da Palombo. Qualche problema lo crea il solito Abbattista sul fianco sinistro della Primavera giallazzurra che in questa fase paga più il gran lavoro di questi giorni che il gap di esperienza che comunque è evidente. All’11’ dia e vai da una rimessa all’altezza della bandierina tra Gori e Simonelli, palla con il contagiri del tecchienese ma non c’è nessuno all’appuntamento davanti al portiere Cenerelli. D’Antoni che detta come suo solito tutti i movimenti dalla panchina, ricorda a voce alta a Mastromattei che quella è una palla da seguire, provata e riprovata durante la settimana. Trova qualche difficoltà la squadra giallazzurra nel tentativo di scalfire un Formia coriaceo e granitico dalla cintola in giù, tirrenici che si scontrano però con la discreta attenzione della Primavera nella copertura degli spazi nella fase di non possesso. Al 21′ bella apertura di Mastromattei all’altezza del cerchio di centrocampo per l’apertura di compasso di Cococcia, bel cross ma Fusciello salva proprio sull’accorrente Mastromattei che si era catapultato in area.
PAREGGIO MERITATO – Gori & soci scelgono il possesso palla, interessanti anche le qualità individuali e discreti i movimenti di squadra. Nel Formia dopo la rete iniziale che ha mosso le acque del primo tempo, c’è particolare attenzione alle coperture preventive quando il pallino del gioco torna a disposizione della Primavera giallazzurra. Al 33′ bella azione sull’asse Simonelli-Esposito che si intrufola in area, cross di prima intenzione toccato da De Paola, raccoglie Obleac e Fusciello devia il fendente in angolo. Pericolo anche dalla bandierina, Simonelli va incontro alla palla, il destro destinato ad impensierire Cenerelli è deviato dal muro dei tirrenici. E’ il segnale che il pari è nell’aria. Gori jr. fa valere la prestanza fisica e trova spazio a sinistra, cross ad uscire che rimpalla tra le mani di Cenerelli, bravo Mastromattei a ribadire in rete da due passi. E’ il meritatissimo pari del Frosinone che va a caccia del raddoppio e sul taglio di un indemoniato Esposito, Amitrano salva in scivolata su Obleac pronto al tap-in. Al riposo va un Frosinone ritemprato dal pari ma comunque mai in difficoltà dopo la parentesi della rete iniziale.
INTENSITA’ E GOLEADA GIALLAZZURRA – Diversi cambi sul fronte giallazzurro (dentro Capogna, Micheli, Mentana, Persichini, Origlia) ma l’intensità non si abbassa e al 3′ il neo entrato Mentana sfiora il gol. Che sfiora anche Persichini al 5′ dopo una sgroppata di Capogna e taglio centrale. E’ un Frosinone ancora più brillante dei primi 45′. Al 10′ bella discesa a destra di Origlia, Persichini in avvitamento sbuccia la palla. Inesauribile la corsa di Cococcia a destra e il Formia soffre sui due fianchi. Al 15′ palla ghiotta al limite per Persichini che prova ancora la botta sul primo rimbalzo ma non è fortunato. Vantaggio giallazzurro nell’area. Nasce da un calcio piazzato di Origlia, Mancini (entrato al posto di Mastromattei) di testa, Cenerelli para e Pinna ribadisce a rete al 16′. Frosinone baby scatenato, scatta a destra Orglia alle spalle della difesa tirrenica, botta di destro alta di poco. Al 21′ Mancini porta tutti a spasso a destra, Persichini non trova ancora l’attimo fuggente con la porta spalancata, poi Cenerelli ci mette una pezza e salva il Formia dal 3-1. Ogni pallone che circola nell’area dei formiani è un pericolo. A conferma della validità anche della panchina del Frosinone Primavera. Che va sul 3-1 con Mancini al 28′ dopo un bel lavoro a sinistra, uscita bassa sui generis di Cenerelli e tocco a rete di Mancini, che 5′ dopo fa il bis di testa per il 4-1. Per lui quattro gol nelle due ultime amichevoli. Spazio a Moretti al posto di Cococcia ed a Graziano al posto di Palombo. Una disattenzione difensiva permette nel frattempo al Colleferro di accorciare le distanze con Petronzio al 34′. I ragazzi di D’Antoni e Falso non demordono e cercano la cinquina, Mentana sfiora il palo alla destra di Cenerelli.
Nel finale c’è solo una squadra in campo, la Primavera che sboccia… sotto il sole cocente di agosto.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Articoli Recenti