FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

L’UNDER 17 GIALLAZZURRA SFIORA IL COLPO GROSSO NEL FINALE, A PALERMO TERMINA 1-1

PALERMO: Ruggiero, Puleo, La Vardera, Bisconti, Piscopo, Naka, Di Dio (dal 23′ st Bongiovanni), Lipari (dal 23′ st Sinatra), Presti (dal 30′ st Mustacciolo), Giglio (dal 43′ Buttigè), Piazza.

A disposizione: Mattiolo, Schiavo, Chiarelli, Biondo, Barcellona.
Allenatore: Ignoffo.

FROSINONE: Salvati, Macrì (dal 48′ st Gabriele), Nigro, Rimedio (dal 10′ st Santarpia), Giordani, Mattei, Coccia, Selvini (dal 35′ st Santi), Morelli, Luciani, Ricci Smith (dal 10′ st Rodio).

A disposizione: Vernacchio, Cervini, Di Bono.

Allenatore: Marsella.

Arbitro: Mauro Gangi sezione di Enna; Assistente: Ruggero Alessi sezione di Palermo e Vincenzo Prestigiacomo sezione di Palermo.
Marcatori: 30′ pt Piazza (Palermo), 20′ st Nigro (Frosinone).
Note: ammoniti: 14′ pt Puleo (Palermo), 40′ pt Morelli (Frosinone), 43′ st Macrì (Frosinone); recupero: 1′ pt e 5′ st.

PALERMO – Nel “Pietro Pisani” il Palermo ospita i leoni del Frosinone, questi ultimi chiamati ad una prova di forza per cercare di dimenticare il pareggio beffardo arrivato solo negli ultimi istanti di partita contro il Pescara.

La gara comincia subito a ritmi altissimi, i rosanero entrano in campo con un atteggiamento molto aggressivo dal punto di vista agonistico ed infatti ci prova subito Giglio che dal limite dell’area lascia partire un tiro che si spegne, però, tra le mani del numero 1 gialloblu.

Il Frosinone non si lascia intimorire, un minuto dopo, Ricci Smith ruba palla, complice una disattenzione della retroguardia avversaria, serve Luciani che da ottima posizione spreca concludendo debole a lato. Al 10′, Giglio ha il piede caldo, calcio di punizione a giro, Salvati respinge con i pugni. Al 15′ Selvini riceve un pallone molto interessante da Ricci Smith che, dopo aver controllato, calcia senza impensierire un attento Ruggiero.

Al 30′ la sblocca il Palermo, palla lunga per Piazza, stop e doppio dribbling, prima su Nigro, poi su Rimedio e tiro che si va ad insaccare alla sinistra dell’estremo difensore Frusinate.

Prima della fine della prima frazione c’è ancora tempo per un ultimo assalto Frosinone, Morelli parte in velocità, serve Selvini che a tu per tu con Ruggiero si lascia ipnotizzare calciando in maniera debole.

Mister Marsella negli spogliatoi si fa sentire e si vede. Il Frosinone, nella ripresa, entra in campo con un atteggiamento molto più aggressivo ed infatti al 20′ minuto, dopo una serie di azioni pericolose non sfruttate al massimo, arriva il gol dell’1-1 con Nigro che insacca direttamente da calcio di punizione. I canarini si spingono in attacco e rischiano, infatti al minuto 21′ subiscono un clamoroso contropiede, Giglio si ritrova solo davanti a Salvati che, rimane in piedi, e compie un vero e proprio miracolo. Dal 30′ minuto il Palermo non ne ha più, prima Morelli da pochi metri calcia ma trova la respinta che viene raccolta da Coccia, prontamente crossa in area di rigore, la palla attraversa l’intero specchio della porta ma nessun compagno riesce nella deviazione vincente. Al 34′ minuto Selvini si invola in contropiede, arriva a tu per tu con Ruggiero, ma sciupa una ghiotta occasione tirando a lato. Pochi istanti dopo, sulla rimessa laterale del Palermo, Luciani ruba palla, crossa per il subentrato Rodio che calcia colpendo il palo alla sinistra del portiere. Dopo 5′ minuti di recupero, la gara si conclude con il risultato di 1-1, le due squadre dopo una partita bella ed avvincente si dividono la posta in gioco.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Riproduzione riservata. Copyright Frosinone Calcio © 2018

Share Now

Articoli correlati