NESTA INCASSA E VOLTA PAGINA: “POSSIAMO FARE TUTTI MEGLIO”. E PREDICA EQUILIBRIO: “E’ FONDAMENTALE”

 In Banner Slider, Home, MAGAZINE - PRIMA SQUADRA

FROSINONE – La partita del terzo turno di Coppa Italia è terminata da una decina di minuti. Il tecnico dei giallazzurri Alessandro Nesta precede in sala stampa il collega del Monopoli, Roselli, e i due canarini prescelti per le interviste post-gara.

Mister Nesta, è più soddisfatto della prestazione generale che ha portato a segnare 5 reti o del fatto che Trotta si sia sbloccato?

“Sono certamente contento per Marcello, avevo detto che per lui i gol sarebbero arrivati. Le opportunità se le è create spesso ed oggi l’ha messa anche dentro. Gli attaccanti sono particolari, hanno bisogno del gol e se non segnano da tanto tempo si sentono un po’ giù. Questi due gol gli faranno bene. La prestazione? C’è stata una partenza un po’ soft anche perché loro giocavano molto dietro, tutti sotto la linea della palla e facevamo fatica a trovare spazi anche se noi potevamo fare meglio in fase di costruzione nel primo tempo. Trovati i gol, loro si sono aperti ed abbiamo fatto bene”.

Rispetto alla gara con la Carrarese ha visto dei progressi o grosso modo la gara è stata sullo stesso livello? Ci sono state prestazioni eccellenti ed altre meno eccellenti. Un giudizio poi su Haas, è quello in cui ha giocato stasera il suo ruolo? Oppure il suo impiego in quella posizione è stato dettato dall’assenza in quella posizione di Paganini?

“Ad agosto le gambe qualche giorno vanno ed altre meno per questo o quel giocatore. La condizione magari non è ottimale e la prestazione di qualcuno è quindi conseguente. Haas può fare questo che ha fatto stasera ed anche altro. A noi serviva stasera uno che attaccasse la porta, lo abbiamo sfruttato in quella posizione.  E poi crescerà di condizione, Haas ha bisogno di lavorare e giocare. Finora teniamo in considerazione che non aveva mai fatto mai nemmeno una amichevole”.

E’ chiaro che lei sia soddisfatto del risultato, sia altrettanto soddisfatto che gli attaccanti abbiano fatto gol. Un Frosinone che in due gare fa 9 reti potrebbe essere quasi un’anomalia rispetto a quanto eravamo abituati. E’ davvero soddisfatto della prestazione degli attaccanti questa sera? Parliamo dei movimenti che ci sono stati nel reparto.

“Possiamo fare tutti meglio, le punte le facciamo sacrificare molto con questo tipo di gioco. E’ chiaro che, ripeto, ad agosto ci siano delle pause. I movimenti dovremo farli un po’ meglio ma è tutto normale, magari uno li fa bene e l’altro meno. Se debbo fare un paragone con il cammino dello scorso anno in un altro club, siamo più avanti. Ma questi risultati rotondi non debbono farci illudere. Il campionato sarà un’altra cosa, a cominciare dalla nostra avversaria all’esordio. Bisogna avere sempre un equilibrio, sia nelle grandi vittorie che nelle sconfitte. Così come è stato per durante la carriera di calciatore. Avremo delle grandi giornate ma anche momenti di pausa. Credo che il percorso che stiamo seguendo sia quello giusto. Spero di trovare una squadra ed una piazza che abbiano equilibrio allo stesso modo. Che nessuno si esalti per due vittorie di fila e nessuno si butti giù dinanzi a momenti difficili che potranno arrivare”.

In campionato incontreremo tante squadre che si difenderanno come ha fatto il Monopoli stasera. Le difficoltà di stasera lei le considera più fisiche o tattiche?

“L’inizio è stato dipeso dalle difficoltà a far girare palla da parte nostra ma qualsiasi squadra fa fatica a giocare contro un’avversaria che sta in blocco sotto la linea della palla. I nostri primi gol sono arrivati con palloni lanciati direttamente alla punta in aerea. Ecco, a volte quando dobbiamo fraseggiare per uscire da un pressing giocheremo corto. Altre volte quando gli avversari sono bassi, possiamo anche lanciare palloni dentro l’area sulle nostre punte. E’ una variante sul tema”.

Fuori Beghetto e dentro Zampano: è la seconda volta che ricorre il cambio. Perché non Eguelfi?

“Eguelfi è più indietro nella preparazione, Zampano a sinistra è una curiosità. Adesso è il momento in cui si possono fare esperimenti, avere più informazioni possibili sui calciatori. E debbo dire che mi è anche piaciuto Zampano a sinistra”.

Andiamo al mercato. Si fanno tanti nomi per punta, Kostov lo conosce?

“Ne abbiamo visti tanti. Vedremo cosa succederà. Noi abbiamo un grande attacco, è andato via un gran giocatore importante come Ciofani e se riusciremo a rimpiazzarlo lo metteremo dentro. Ma quelli che abbiamo noi oggi in organico, non li hanno tutti”.

Quanto le ha dato fastidio il gol incassato?

“Ha dato fastidio a me ma anche ai giocatori, ve lo assicuro”.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti