NESTA-VENTURA, NEL 1999 AVVERSARI LA PRIMA VOLTA IN CAGLIARI-LAZIO

 In Breaking News

Ventidue sfide di campionato, una ai playoff di serie C1 e una in Coppa Italia. Per un totale di 24 volte. Frosinone e Salernitana si sono incrociate sempre tra serie C e serie B. La prima volta tra Frosinone e Salernitana è stata nella stagione ’71-’72, 1-0 all’andata per i granata e 1-0 al ritorno per i canarini con la rete del bomber Angelo Brunello. L’ultima volta all’Arechi, 1-1 nel girone di andata della stagione 2017-‘18. Nel girone di ritorno di quel campionato, al ‘Benito Stirpe’ terminò 0-0. L’ultimo successo del Frosinone a Salerno c’è stato nella stagione 2016-’17, 3-1. In totale 10 successi campani, 9 dei canarini e 5 pareggi.

TOH, CHI SI RINCONTRA – Giampiero Ventura e il centrocampista del Frosinone, Rohden, quella sera di 2 anni fa (era il 13 novembre 2017) furono avversari a San Siro nel famigerato (per gli Azzurri) Italia-Svezia 0-0 che sancì l’esclusione dai mondiali. Lo svedese Rohden entrò in campo a 18’ dal 90’ al posto di Claesson.

SQUADRE ALL’OPPOSTO FUORI CASA – I granata di Ventura hanno vinto tre gare su altrettante trasferte. Record di successi quanto alle partecipazioni alla serie B. In precedenza nelle prime 3 gare i campani avevano erano arrivato a vincere 2 volte. Al contrario il Frosinone di Nesta fuori casa finora hanno sempre perso. Per i granata una vittoria, 1 pari e 1 sconfitta sul proprio terreno. I canarini hanno battuto l’Ascoli e pareggiato le altre due con Venezia e Cosenza.

GRANATA DA… RIPRESA – I campani nei secondi tempi hanno ottenuto 6 dei 13 punti finora in classifica, migliorando i 3 punti conquistati al termine delle prime frazioni di gioco conquistati a Cosenza e Trapani (0-0) e Livorno (1-1).

CANARINI ALTALENANTI – Il Frosinone è tornato con dei punti (sempre virtuali) negli spogliatoi tra il primo e secondo tempo in occasione della gara con l’Entella (0-0), col Venezia (0-0) e con il Cosenza (1-0). Il rigore di Ciano, infatti, aveva infatti permesso il provvisorio vantaggio.

L’ATTACCANTE DJURIC – Il bosniaco della Salernitana ha già battuto un piccolo record: la scorsa stagione realizzò la prima rete stagionale con la maglia della Salernitana alla 30.a giornata, nell’ultimo turno il suo primo gol è valso tre punti. Djuric ha segnato tre gol al Frosinone. E più precisamente 2 nella stagione 2007-’08 con la maglia del Cesena (3-0 al ‘Manuzzi’ e 5-2 per i canarini al Comunale) e uno nella stagione 2010-’11 quando vestiva la maglia del Crotone (4-1 all’Ezio Scida).

LA LISTA DEGLI ASSENTI – Nel Frosinone non ci saranno lo squalificato Paganini (che alla Salernitana segnò il primo dei due gol nei playoff di C1 nella stagione 2013-’14 e contro la Salernitana nel dicembre 2016 si lesionò per la prima volta i legamenti del ginocchio, ndr) e gli infortunati Dionisi e Szyminski. In casa salernitana out Akpa-Akpro, Heurtaux, Billong, Lombardi e Mantovani

I CONFRONTI DEI TECNICI  – Ventura contro Nesta è un’altra sfida generazionale. Classe ’48 il genovese, classe ’76 il romano. Ventura quando nasceva Nesta giocava centrocampista nella Sanremese per poi iniziare nello stesso anno ad allenare le giovanili della Samp.

Cominciamo dai confronti tra squadre e tecnici. Nel campionato scorso il bilancio di Nesta con la Salernitana è in parità: 1 vittoria e 1 sconfitta. Uniche volte dell’allenatore romano contro i granata.

Ventura invece ha incrociato il Frosinone 5 volte: 3 in B, rispettivamente alla guida del Verona (stagione 2006-’07, solo la gara di ritorno quando subentrò a Ficcadenti) e Pisa (2007-’08) e 2 in A alla guida del Torino (2015-’16). Un pareggio (2-2) col Verona, una vittoria (5-1 al Comunale) e una sconfitta (0-1 all’Arena Garibaldi) quindi due vittorie col Torino (2-1 al Comunale e 4-2 allo stadio Grande Torino). Computo totale: 3 vittorie, 1 sconfitta e 1 pareggio.

Ma Nesta e Ventura si sono incontrati anche da… calciatore il primo e allenatore il secondo. La prima volta in assoluto in un Cagliari-Lazio 0-0. Era il 14 febbraio 1999. Nesta non aveva giocato la gara di andata. In totale 5 volte di cui 2 quando Nesta era alla Lazio (1 pareggio e 1 sconfitta) e 3 quando l’ex difensore era al Milan (1 pareggio 2 sconfitte). Computo totale: 2 pareggi e 2 sconfitte.

PILLOLE – Se dovesse essere della partita, per Cerci sarebbe la numero 50 in serie B. L’unico ex della gara è il centrocampista della Salernitana, Francesco Di Tacchio. L’attaccante giallazzurro Nicola Citro è nato a Salerno ma non è mai stato profeta in patria. L’attaccante di Fisciano ha fatto gol alla Salernitana quando militava nel Trapani, nella stagione 2015-’16, gol decisivo per la vittoria dei siciliani proprio all’Arechi. Era esattamente l’11 ottobre 2015, 4 anni fa. Il Frosinone è la squadra di serie B che col Chievo ha subìto più rigori  contro: 3 su 6 gare. La Salernitana prende gol in casa da 10 turni.

L’altro attaccante giallazzurro Marcello Trotta ha fatto due gol alla Salernitana nella stagione 2015-’16 quando militava nell’Avellino. Nel match di ritorno 1-0 il finale. Sempre nello stesso campionato Trotta realizzò un altro gol nella gara di andata ma il finale fu 3-1 per gli avversari.

L’ARBITRO – Il direttore di gara designato è Riccardo Ros di Pordenone, Classe 1985, ha debuttato in B il 15 maggio 2016. Il bilancio con il Frosinone è di 4 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte per un totale di 11 gare dirette. Con la Salernitana sono 10: 6 pareggi e 4 sconfitte. Ros diresse il 7 giugno 2014 la finale di ritorno con il Lecce. La prima volta fu in un Frosinone-Cremonese (0-1) di Lega Pro. Ha diretto anche Frosinone-Salernitana (2-0), gara dei quarti di finale di Lega Pro nella stessa stagione. L’ultima volta che ha fischiato i giallazzurri è stato nella stagione 2017-’18, Frosinone-Pescara 3-0. Per quanto riguarda invece i granata, l’ultima volta è stata il 1 maggio 2019, Foggia-Salernitana 3-1.

 

Articoli Recenti