‘PATTO DELLA LAUREA’, OGGI CONFERENZA ALL’ATENEO: FROSINONE E UNICASSINO, UN CORPO E UN’ANIMA

 In Banner Slider, Home, MAGAZINE - ATTIVITA, News, Prima squadra

CASSINO – Frosinone Calcio e UniCassino uniti dal ‘patto di laurea’. Così venne battezzato lo scorso mese di marzo durante una conferenza stampa che presentava il protocollo d’intesa tra le due realtà della provincia: da una parte la massima espressione culturale e dall’altra l’ammiraglia dello Sport. Questa mattina presso l’aula di Consiglio del Rettorato dell’Università di Cassino Lazio Meridionale, il Club presieduto da Maurizio Stirpe e l’Ateneo hanno ufficializzato la stipula della convenzione che delimita il perimetro del percorso che porterà alla nascita del progetto sinteticamente denominato ‘laureato giallazzurro’. Sotto l’ala del progetto Experience Frosinone che unisce in un abbraccio virtuale l’ambito del Territorio a quello della Scuola e che già vede la Società e l’Università collaborare proficuamente. 

Alla conferenza stampa presente per il Frosinone il direttore Marketing & Comunicazione-rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri e per l’Università il Magnifico Rettore professor Giovanni Betta, il Professor Luigi Di Santo, coordinatore del Corso di laurea in Servizio Giuridici per il Lavoro, Pubblica Amministrazione, Sport e terzo Settore e la dottoressa Marika Gimini, delegata al curriculum Sport del Corso di Laurea L-14.

Ad aprire la conferenza il professor Betta. Un intervento breve e significativo, il suo è comunque l’imprimatur definitivo ad un lavoro di grande spessore portato avanti nei mesi scorsi e che ha ampi margini di sviluppo. “Mi fa molto piacere – ha dichiarato il Magnifico Rettore – questa occasione che ribadisce una linea che l’Università di Cassino sta portando avanti e che si basa sul consolidamento dei rapporti con le realtà e le importanti Istituzioni del territorio. Il Frosinone Calcio rappresenta un elemento virtuoso di impresa e di realtà sportiva di livello nazionale ed internazionale per la modalità con cui lavora a progetti di crescita molto importanti. Per i termini specifici dell’accordo lascio poi le spiegazioni al professor Di Santo. Aggiungo da parte mia motivo di grossa soddisfazione. Questa collaborazione è in linea con la strategia dell’Ateneo verso una realtà che sta dimostrando di essere una punta di eccellenza del territorio”.

E’ quindi il Salvatore Gualtieri a porgere i ringraziamenti della Società giallazzurra e spiegare le finalità che hanno portato a questa joint-venture: “Ringrazio il Magnifico Rettore e tutta l’Università di Cassino. Siamo onorati e orgogliosi di questa partnership. Personalmente sono contento dell’ufficializzazione di un rapporto che oggi prende avvio e che comunque avevamo già presentato. Prendo spunto dalle parole del professor Betta, che ha sottolineato come il Frosinone Calcio abbia posto al centro del progetto lo sviluppo della promozione dello Sport e dei valori che lo rappresentano presso i giovani, le Scuole e la conoscenza del territorio della provincia: con il progetto Frosinone Experience che stiamo portando avanti con grande soddisfazione e ottimi risultati, è chiaro che la UniCassino può ricoprire un ruolo importante. Perché in questa sinergia c’è tutto: Scuola, Territorio, c’è impegno sociale. A tal proposito volevo fare una riflessione sull’ultima settimana di lavoro del progetto Experience, del quale potranno esserci interessanti sviluppi per la Università. Intanto prosegue il processo di internazionalizzazione del brand avviato in Canada, l’ultima settimana è stata molto intensa in questo senso: abbiamo stretto un rapporto di partnership con la Rari Nantes Frosinone di pallanuoto, aprendoci anche agli sport minori e poi abbiamo presentato venerdi scorso alla stampa il ‘Growing Frosinone’ che è una nuova metodologia di lavoro nell’ambito specifico della Scuola calcio e della Academy. Mi voglio però ricollegare al progetto con l’estero: abbiamo 34 Società affiliate in Italia e ne sono state affiliate 6 all’estero, il tutto tradotto in numeri significa quasi 3.000 bambini sotto i 12 anni che un giorno diventeranno tifosi e che magari potranno studiare all’UniCassino. Il rapporto con il Frosinone calcio potrà essere quindi un veicolo importante. Sabato scorso, infine, è stato anche ufficializzata l’apertura della prima scuola Calcio, la Ullo Se di Budapest in Ungheria, dove c’era solo l’Inter ed ora c’è anche il Frosinone. Questa Scuola calcio avrà anche uno scambio culturale con la città di Frosinone, i bambini della Scuola Calcio e i loro genitori potranno accedere a scambi culturali e corsi di lingua italiana anche attraverso la promozione di eccellenze enogastronomiche dei prodotti ciociari in Ungheria. In questa ottica abbiamo già parlato con la Università di Budapest per avere dei rapporti di interconnessione con la Università di Cassino. E prima di Natale andremo anche in Cina, dove due Università si sono dimostrare interessate per avere rapporti con l’Ateneo della Città Martire”.

Il professor Di Santo ha dettagliato il percorso che ha condotto a stringere il ‘patto della laurea’ e dato qualche dettagli operativo: “Abbiamo cominciato a collaborare con il Frosinone nel giugno 2017, fu in occasione di un bellissimo convegno sulla sicurezza negli Stadi. Era presente il presidente Maurizio Stirpe. Da quel momento abbiamo trovato mille occasioni per lavorare insieme, ricordo anche lo sviluppo in sinergia del progetto Experience in collaborazione con la Scuola, il mondo dei ragazzi, con il mondo delle regole. E da lì abbiamo iniziato a comprendere i valori che ci muovevano. Credo che Università e Frosinone Calcio hanno molti valori in comune: passione, impegno, amore per le regole, il territorio al centro dei discorsi di crescita comune. La convenzione che ufficializziamo oggi va in questa direzione: si rivolge in particolar modo agli abbonati del Frosinone ed ai loro familiari, ai dipendenti e tesserati della Società giallazzurra e alle aziende partner del Frosinone Calcio. Il nostro Corso è triennale, ha l’obiettivo di formare gli studenti sotto il profilo Giuridico ed Etico, con delle prospettive molto chiare, volte ad inserire gli studenti nell’ambito delle Società Sportive in funzione della loro formazione. Abbiamo la fortuna di avere una Società come il Frosinone sul territorio e vogliamo cogliere l’occasione. Una Società forte e soprattutto forte fuori dal campo data la crescita con la quale si è imposta a livello nazionale ed internazionale. I particolari quindi sono molto semplici: ci rivolgiamo a questo tipo di studenti, la convenzione prevede delle particolari facilitazioni di carattere economico e dei percorsi culturali e scientifici specifici. Siamo felici di questa collaborazione e sono convinto di trovarci solo ai primi passi”.

Infine la dottoressa Marika Gimini, che ha seguito diverse fasi del progetto Experience Scuola e che ha portato il proprio contributo alla nascita di questo rapporto tra Club e Università: “Brevemente qualche concetto sulla convenzione. Abbiamo lanciato nello scorso mese di marzo lo slogan del ‘laureato giallazzurro’: i destinatari ai quali ci rivolgiamo non sono solo gli abbonati del Frosinone ma come detto anche i dipendenti delle Società collegate al Club e tutte le aziende partner sempre del Frosinone. Quanto al Progetto Experience, al quale la Università di Cassino ha preso parte sia per quanto riguarda l’ambito del Territorio che per la Scuola, anche quest’anno diamo ampia disponibilità a questo progetto volto alla conoscenza da parte degli alunni delle regole del fair play. Quindi l’obiettivo è cercare di portare le regole nelle Scuole attraverso quelle che sono le nostre competenze giuridiche. Approfitto anche per aggiungere un’ultima cosa sulle agevolazioni: ci sarà 30% di scontro sulle tasse di iscrizione. Basta consegnare una copia dell’abbonamento o dimostrare di essere appartenenti ad una delle società collegate al Frosinone”.

Chiusura con i ringraziamenti e la foto di rito. Frosinone Calcio e UniCassino da oggi ancora più uniti dal ‘patto di laurea’.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti