PROFICUO TEST CON LA PRIMAVERA (6-0), BEGHETTO-SHOW

 In Breaking News, Home, Info, News, Prima squadra

FROSINONE I TEMPO (3-4-2-1): Zappino (1′ st Vigorito); Cococcia, M. Ciofani, Tarasco; Matarese, Frara, Maiello (1′ st Besea), Beghetto; Soddimo, Errico, Obleac.
Allenatore: Longo
FROSINONE PRIMAVERA (4-4-2): Vigorito (1′ st Zappino); Moretti, Cerroni, Verde, Esposito; Persichini, Mastrantonio, Angeli, Simonelli; Mastromattei, Mentana.
Allenatore: Falso-D’Antoni.
FROSINONE PRIMAVERA II TEMPO (4-4-2): Zappino; Moretti, Verde, Pinna, Capogna; Natalucci, Presicci, Nelli, Saia; Viganò; Mancini.
Marcatori: 14′ pt Obleac, 19′ pt Soddimo, 22′ pt M. Ciofani, 9′ e 18′ st Errico, 28′ st Beghetto.
Note: angoli: 13-0 per il Frosinone Prima squadra.
FERENTINO – Ottime indicazioni per Longo nel prologo all’amichevole di sabato sera al ‘Partenio’ di Avellino. Nel pomeriggio si è giocata la sgambatura contro la Primavera del duo Falso-D’Antoni. Disputati sul campo in erba del Centro Sportivo di Ferentino due tempi da mezz’ora. Sei a zero il finale. Longo ha schierato 12 giocatori. Davanti a Zappino, i due babies Coccocia e Tarasco con Matteo Ciofani al centro. In mezzo al campo Maiello e Frara, Beghetto e Matarese laterali alti; Errico e Soddimo a supporto della punta Obleac. Tenuti a riposo gli altri che comunque avevano svolto lavoro specifico in precedenza. I giallazzurrini di D’Antoni e Falso in campo con Vigorito tra i pali, Moretti ed Esposito terzini, verde e Cerroni centrali. Angeli e Mastrantonio coppia di metronomi, Simonelli e Persichini esterni, Mastromattei e Mentana di punta.
Partita subito frizzante, con il baby Obleac che sul fronte dei grandi cerca subito di porsi all’attenzione con un paio di serpentine nell’area della formazione Primavera. Interessante la visione di gioco del solito Frara, la costante spinta di Beghetto a sinistra, il pieno recupero di Maiello. Al 14′ la partita si sblocca dopo l’ennesima, caparbia azione da sinistra di Beghetto, rimpallo in area e tap-in di Obleac che batte Vigorito. Che un minuto dopo deve parare a terra un diagonale di Soddimo, bravo a seguire l’azione e battere a rete dalla posizione di centro sinistra. Al 19′ la squadra di Longo in gol in quattro tocchi: Matteo Ciofani vede centralmente Maiello, apertura di prima intenzione con il destro per la corsa di Beghetto, cross di prima intenzione e terzo tempo vincente di Soddimo che raddoppia. Il terzo gol lo ispira lo stesso Soddimo dalla bandierina, palla dentro, la difesa della Primavera lascia scorrere, Matteo Ciofani bravo a seguire l’azione stoppa e infila il 3-0. Longo segue la partita al fianco del vice Migliaccio. Consigli continui e movimenti dettati senza un attimo pausa per tutti. Anche se la fase difensiva non è granché sollecitata, buona l’uscita dell’azione dai piedi sia di Tarasco a destra che Cococcia a sinistra e Matteo Ciofani nella posizione centrale. Al 27′ affondo di Beghetto a sinistra, Vigorito si salva con l’esperienza e replica al 28′ su una botta sottomisura di Errico chiamato al tiro da un indemoniato Beghetto. Poco prima della mezz’ora buono il movimento in area di Errico, sinistro ad incrociare e palla di poco fuori.
D’Antoni nel secondo tempo rivoluziona la squadra, avvicendato solo Zappino che va tra i pali della Primavera con Vigorito a difesa della porta della prima squadra. Longo lancia Besea al posto di Maiello. Continua a spadroneggiare Beghetto, al 4′ tocco ad uscire per Obleac e palla di poco fuori. Al 9′ Errico si districa con un bel dribbling in area, gran gol ad incrociare. E il baby si ripete al 16′ da posizione centralissima ancora dopo una palla ispirata dall’ex spallino. In mezzo ai due gol c’è anche una grande deviazione di Zappino su un fendente da distanza ravvicinata di Obleac e una deviazione del portiere degli ‘allenatori’ su tocco di Matarese. L’asse Soddimo-Beghetto confeziona un bel pallone per il colpo di testa di Frara, palla di poco fuori al 22′. Ed è Soddimo a deliziare 1′ dopo con una serpentina delle sue in area avversaria, tiro di Obleac e bella devizione di Zappino. Non c’è solo la spinta propulsiva in una partita dall’inevitabile gap differenziale perché continua ad essere fluida anche la manovra che parte da dietro e passa per i piedi di un inesauribile Frara. La parte finale è segnata dalla splendida azione di Beghetto che nello spazio di un metro stoppa un spiovente complicato da gestire e fa tunnel al diretto avversario, quindi batte Zappino con un diagonale da fondo campo con palla sul palo opposto. E’ il 6-0 sul quale arriva il fischio finale di un’ottima sgambatura.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Articoli Recenti