FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

SODDIMO A SPORTITALIA: “PALERMO CANDIDATA NUMERO UNO MA ANCHE NOI CI SIAMO”

A pochi giorni dal rientro in campo, dopo il problema muscolare che lo ha costretto ai box, il giallazzurro Danilo Soddimo è stato ospite negli studi di Sportitalia a Roma, accompagnato per l’occasione da Massimiliano Martino dell’Ufficio Stampa del Club. Soddimo ha commentato il match di sabato contro lo Spezia e analizzato il momento del Frosinone.
Oltre all’attaccante giallazzurro, presenti nella trasmissione condotta da Valentina Ballarin da Milano, il tecnico del Parma Roberto D’Aversa reduce della bella vittoria sul campo del Cittadella, Carlo Mammarella capitano e difensore della Pro Vercelli vittoriosa sabato nell’anticipo contro l’Empoli e l’opinionista Alfredo Pedullà.
Inevitabile la partenza lanciata, vale a dire sulle sviste arbitrali in occasione dell’ultimo match dei giallazzurri al ‘Picco’ di La Spezia. Soddimo è in perfetta linea con i dettati della Società e del tecnico, vale a dire testa bassa e tanto lavoro: «Non ne voglio parlare, non amo commentare le decisioni arbitrali. Posso dire che alla fine di una stagione gli errori si compensano sempre per tutte le squadre. Contro lo Spezia abbiamo fatto una bella gara, siamo riusciti a sbloccarla meritatamente poi peccato per quel rigore. Personalmente invece sono quasi pronto per il rientro».
Formazione favorita di questa serie B? Soddimo non ha dubbi: «La squadra che più mi ha stupito più di tutte è il Palermo. Credo sia la candidata numero uno alla vittoria finale. Il Parma, poi, è una Società storica, di blasone quindi entra di diritto tra le formazioni favorite per la promozione in serie A. Logicamente ci siamo anche noi e l’Empoli».
Avere un Soddimo in organico permette tante soluzioni ad un tecnico: può essere quarto di centrocampo, mezz’ala, trequartista o più semplicemente un giocatore con licenza di inventare come lo impiega Longo: «Mai nessuno mi ha dato un ruolo preciso. È normale che la mia posizione preferita è quella di trequartista. Posso fare entrambe le fasi sia quella offensiva che difensiva».
Ed eccoci al tecnico Longo. Che ad inizio stagione, in tempi non sospetti e quindi nel luglio bollente prima della partenza per il ritiro, ebbe parole importanti per la qualità e l’esperienza che possono dare al Frosinone un elemento come Danilo Soddimo: «E’ un grande motivatore, lavora tantissimo sul campo. Vi svelo un particolare: io, che da qualche giorno che sto facendo terapie per il recupero dall’infortunio, quando mi reco al Centro Sportivo in orari strani e diversi dai soliti di allenamento trovo sempre lo staff tecnico lì a lavorare. Il mister ed i suoi collaboratori sono dei grandi professionisti».
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Share Now

Articoli correlati