FrosinoneCalcio
Sito ufficiale

STIRPE, INFRASTRUTTURE E ORGANIGRAMMA: “TUTTO PER ESSERE PIU’ FORTI”

Capitolo infrastrutture. “Abbiamo iniziato ad operare con i fondi del crowdfunding – ha proseguito Stirpe – . Quella serie di opere è partita, con la zona destinata al Frosinone Pub, ai nostri tifosi e nel quale ci saranno spazi multimediali in grado di far godere il Frosinone sette giorni su sette. E tutto questo lavoro implica la inagibilità di alcune aree tra le quali quella della sala conferenze. Completeremo in questo periodo tutte le recinzioni, le installazioni dei cancelli, l’ufficio della Comunicazione e del Marketing. Entro la fine di agosto tutte le opere fatta eccezione per il Frosinone Village saranno definite. Perché come sapete il Frosinone Village è legato alla realizzazione della strada di accesso. Fin quando non ci sarà l’autorizzazione non potremo iniziare quel tipo di opera. E’ un grande cruccio – spiega il dito Stirpe -, puntiamo molto su quell’area per quanto riguarda l’intrattenimento e la fidelizzazione dei nostri tifosi. Ma non è un problema che dipende solo da noi. Quello che dipende da noi sappiamo affrontarlo e risolvere. Siamo mossi dall’ottimismo della volontà che a volte stride con il pessimismo della ragione – ironizza un po’ il massimo dirigente giallazzurro -. Contiamo in sostanza di eseguire il 70% delle opere. Parallelamente portiamo avanti l’ampliamento del centro sportivo: un campo di calcio, spogliatoi aggiuntivi, la sistemazione dell’area dedicata alla sala conferenze, alla palestra, un Centro di accoglienza per i famigliari che portano i figli alla Scuole calcio o a giocare con le squadre minori. Un’opera che contiamo di far partire quest’anno e di realizzare entro la fine della stagione. E che viene alimentata con un’operazione di rifinanziamento della TIS”.

ORGANIGRAMMA – “La struttura dell’Organigramma non è cambiata. Le aree sono sempre 4. Vittorio Ficchi si occuperà degli Affari generali e Ticketing, dell’organizzazione di tutta la parte accoglienza e sponsor. Salvatore Gualtieri si occupa di Marketing, Comunicazione e Rapporti Istituzionali che quest’anno si intensificheranno perché le partecipazioni alle assemblee della Lega di A saranno sempre più assidue. Rosario Zoino che si occupava dell’Area Finanza e Controllo e continuerà a farlo. Ed Ernesto Salvini che mi affianca in questa avventura ormai da oltre 10 anni dirigerà tutta l’Area Tecnica come ha fatto in passato. Questo è il Consiglio direttivo del Frosinone Calcio”.

TANTE LE FIGURE NUOVE – “Andiamo nello specifico – prosegue Stirpe -. Nell’Area della Gestione dei crediti nei confronti dei clienti abbiamo assunto alla Segretaria sportiva la dottoressa Claudia Di Sora. Una risorsa di questo territorio, abbiamo provato a promuovere gente che ha studiato Sport dando loro una possibilità di esperienza all’interno di una struttura sportiva. Nell’Area Tecnica non vedete la figura di Stefano Capozzucca, è un consulente e fa parte di quella operazione di irrobustimento di cui avevo parlato. Io, Salvini e Giannitti abbiamo maturato in questi anni una buona esperienza ma se il nostro obiettivo è irrinunciabile dobbiamo avere l’umiltà e la coerenza  di confrontarci con persone che ha maturato esperienze in serie A. La sua figura serve a capire se le nostre scelte sono corrette e coerenti. E’ un consulente al servizio nostro e sono convinto che ci farà fare un salto di qualità. Marco Giannitti rimane alla guida della direzione sportiva della squadra. Per quanto riguarda Manuel Milana e gli altri le posizioni non cambiano”. 

“La prima novità in questa Area è costituita da Marco Gabriele (già arbitro di serie A sarà il dirigente accompagnatore). Non posso dimenticare – sottolinea Stirpe – quello che è successo al termine o durante la partita con Palermo. Voglio che il Frosinone non commetta degli errori anche per eccesso di amore. Bisogna avere un atteggiamento di grandissima professionalità dentro il campo e fuori del campo. Ho chiesto a Marco di venirci a fare una mano. Questo è un punto su cui la nostra struttura doveva crescere. Grazie di essere venuto con noi. Il suo ruolo che lo scorso anno era limitato ad un rapporto di consulenza fuori dal campo ora lo sarà dentro, al nostro fianco”.

Nell’Area tecnica e più precisamente nel settore giovanile c’è l’ingresso di un ex calciatore, David Di Michele, che andrà a sedere sulla panchina della formazione Under 16.

“Anche nella struttura di Longo è stato inserito un collaboratore, è Mimmo Rana, che svolgerà il ruolo di match-analyst. Nello staff medico-sanitario abbiamo operato dei cambiamenti, entrato il dottor Fabrizio Ferrazza. Le strutture di riferimento saranno Aditerm e Kinetic Sport Center. Noi vorremmo creare un collegamento adeguato tra i nostri abbonati con queste due strutture, vogliamo fissare una convezione affinché se i tifosi hanno bisogno di fare una indagine diagnostica, qui daremo la possibilità di effettuarla ad una condizione economica particolare. Cureremo attentamente quindi il rapporto con i nostri tifosi sotto questo aspetto”.

“Nel Marketing & Comunicazione c’è l’ingresso di Clara Papa. Ha fatto delle esperienze anche nella Roma ed abbiamo deciso di inserirla con noi. E’ stata creata anche la figura del brand manager con Francesco Latorre e se l’inizio è stato il suo lavoro di questo anno allora possiamo dire che la direzione è quella giusta. E lo vedremo anche dalla prossima tournee in Canada. Infine, quanto all’Area della Comunicazione posso dire che ha funzionato molto bene nella stagione appena conclusa e questo tipo di riconoscimenti ci sono arrivati dall’esterno. Anche qui sono state fatte operazioni di rafforzamento in linea con il lavoro che ci attende”.

Giovanni Lanzi

  • continua
Share Now

Articoli correlati