UNDER 17, FROSINONE-PESCARA 1-2

 In Banner Post, Breaking News, Home, MAGAZINE - SETTORE GIOVANILE, News, Settore Giovanile

FROSINONE (4-3-1-2): Zizzania; Maura (28’ st Ciarelli), Caravillani, Benacquista, Cialone (40’ st Oddi); Frasca, D’Antoni (1’ st Navarra)(45’ st Ramieri), Cangianiello (45’ st D’Andrea); Recchiuti; Ferrieri (28’ st Gesmundo), Selvini.

A disposizione: Marasca, Egidi, Musilli.

Allenatore: Di Michele.

PESCARA (4-2-3-1): Mattia; Savarese, Marchegiani (1’st Campestre), Scipione, Colazzilli (28’ st Capaldo); Colarelli, D’Innocenzo; Patanè (36’ st Di Meo), Dagasso (36’ st Delle Monache), Rega (51’ Mandrone); Didio (28’ st Rossi).

A disposizione: Marino, Romani, Ballello.

Allenatore: D’Alessio.

Arbitro: Signor Dario Di Francesco della sezione di Ostia Lido; assistenti Sigg. Alessandro Rastelli della sezione di Ostia Lido e Davide Messina della sezione di Cassino.

Marcatori: 10’ pt Selvini, 28’ pt rig. Colarelli, 11’ st Didio.

Note: partita a porte chiuse; al 9’ st Selvini ha fallito un calcio di rigore: corner: 5-3 per il Pescara; ammoniti: 39’ pt D’Antoni, 15’ st Scipione; recuperi: 1 pt – 7’ st.

FERENTINO– Ko casalingo per i giallazzurri battuti 2-1 dal Pescara. Partenza sprint per i ragazzi di Di Michele che dopo appena 3’, in contropiede, vanno vicini al vantaggio con Cialone che, imbeccato da Selvini, viene anticipato a due passi dalla porta dall’uscita di Mattia. All’8’ è Recchiuti a rendersi pericoloso con un sinistro sul primo palo deviato in corner da Mattia. Al 10’ arriva il vantaggio giallazzurro. Ferrieri dalla sinistra cambia gioco per Selvini che controlla e sterza sul sinistro, conclusione mancina perfetta e palla sul palo lontano. Due minuti più tardi il Pescara va vicino al pareggio con un colpo di testa di Didio che su corner di Dagasso manda di poco a lato.Al 28’ gli ospiti trovano il pareggio. Rega scappa via sulla sinistra e non appena entrato in area viene steso da Maura, penalty ineccepibile che viene trasformato da Colarelli.

La ripresa inizia con un cambio per parte, nel Frosinone Navarra prende il posto di D’Antoni, per gli ospiti Campestre rileva Marchegiani. Il primo squillo è del Pescara che si rende pericoloso con un calcio di punizione di Colarelli su cui Zizzania compie un grande intervento. Appena un minuto più tardi l’arbitro concede un calcio di rigore al Frosinone per fallo di Mattia su Cangianiello, dal dischetto però Selvini calcia alto. Al 56’ ospiti in vantaggio con Didio che ribadisce in rete una respinta di Zizzania su una conclusione ravvicinata di Dagasso. Al 75’ Colarelli lancia in verticale Patanè che anticipa Zizzania in uscita ma Caravillani con un salvataggio miracoloso salva sulla linea. All’80’ clamorosa occasione fallita da Di Meo, appena entrato in campo, che da due passi colpisce la traversa. A sprecare però non è solo il Pescara perché al 92’ un’occasione colossale capita anche sul destro di Ramieri che da due passi manda alto. Non succede più nulla, il Frosinone cade nell’ultimo match casalingo della stagione. Domenica prossima i giallazzurri chiuderanno il campionato in trasferta contro l’Ascoli.

 

 

 

Articoli Recenti