LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO PRE FROSINONE-PERUGIA

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – Alla viglia della gara di sabato pomeriggio in casa col Perugia, la consueta conferenza stampa del tecnico giallazzurro Fabio Grosso.

Mister Grosso, si parla molto del suo Frosinone come di una sorpresa in vetta. Lei è convinto realmente che sia così, o come spesso succede nel calcio è il campo il vero giudice di un campionato equilibrato come quello di B e quindi non è giusto parlare di sorpresa?

“Il campo è sempre il giudice supremo che emana i verdetti finali. Poi c’è il percorso lungo e tortuoso che rappresenta il campionato. Abbiamo i punti che meritiamo e siamo contenti di averli, forse in qualche gara c’è andata storta qualcosa però siamo contenti di quello che stiamo facendo. E la base è essere felici del passato che però conta poco e poi saper ambire a costruire un futuro ancora migliore”.

La partita con il Perugia, sulla carta, pare non essere tra le più ostiche. Guai a sottovalutarla. Cosa teme degli avversari?

“Lo abbiamo detto la settimana scorsa, questo è un discorso ancora diverso. Affrontiamo una squadra ha terminato lo scorso campionato accedendo ai playoff e disputando prima un’ottima stagione. Ha tanti intrepreti che hanno disputato già quel campionato in maglia biancorossa ai quali sono stati aggiunti giocatori presi da formazioni che sono state protagoniste di quella serie B.  Sicuramente sono in un momento non felice e questa è un’insidia in più. Noi siamo consapevoli di affrontare una squadra molto forte e ci sarà bisogno di una grande prova sotto tutti i punti di vista per venirne fuori. Ci siamo preparati bene e speriamo di riuscire a dimostrarlo”.

Come stanno Caso e Kone, sono a disposizione per giocare dal primo minuto?

“Abbiamo fuori Oyono e Kone, per Ben vediamo come si evolverà la situazione. Gli altri sono tutti convocati, anche qualcuno che in settimana ha avuto qualche problemino. Abbiamo ancora un allenamento domani (sabato, ndr) per capire chi sta al massimo. Cercherò di mettere in campo tutti quelli che sono al meglio perché la partita, come tutte, lo richiede”.

Moro come sta? Se non ce la farà, Borrelli potrebbe essere un’opzione?

“Luca è rientrato, sta bene come gli altri che hanno avuto qualche acciacco. Anche Gennaro sta molto bene, è un’opzione”.

Perugia fu trampolino di lancio della sua carriera di calciatore, Frosinone può esserlo per quella di allenatore?

“Io me lo auguro. Qui mi trovo molto bene in questa Società e in questo ambiente, mi piace tanto lavorare come stiamo facendo. Poi c’è il quotidiano, cercheremo di continuare a fare quello che stiamo facendo. Ci sono e ci saranno delle difficoltà, proveremo ad affrontarle con i nostri modi, cerando di trasferire entusiasmo, coraggio e voglia di mostrare qualcosa di importante”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti