LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO PRE PISA-FROSINONE

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – Si torna in campo (sabato 15 gennaio ore 16.15 il recupero della 19.a giornata a Pisa) dopo lo slittamento imposto dalla Lega per l’emergenza Covid. E torna la conferenza stampa del tecnico Fabio Grosso che per la sfida alla capolista ritrova quasi tutti gli effettivi.

Mister Grosso, dopo la lunga sosta e una serie di allenamenti a ranghi ridotti, qual è la situazione generale della squadra. Pensa che a Pisa si potrà vedere comunque un Frosinone in palla come è accaduto nell’ultima gara contro la Spal?

“Ci siamo preparati per esserlo, affrontiamo una gara molto difficile, contro la capolista. Dovremo essere in grado di fare una grandissima prestazione per uscire con un risultato positivo, che è quello che vogliamo. Come tante altre Società, in questi ultimi tempi, abbiamo delle difficoltà ma siamo riusciti a reintegrare tutti. E strada facendo abbiamo valutato le condizioni dei singoli. Proveremo e mettere in campo i giocatori che stanno meglio contro un avversario forte, che viaggia spedito e che avrà grande entusiasmo e che ha le qualità per continuare a fare bene. Però penso che anche il Frosinone ha le qualità per poterli mettere in difficoltà”.

Che genere di strascichi, principalmente sul piano fisico ma anche psicologico, la positività al Covid può arrecare ad un giocatore? Non crede che questi numerosi contagi che hanno purtroppo colpito le varie squadre possano in qualche modo incidere sul campionato?

“Lo scopriremo. Ci sono tanti punti interrogativi al riguardo ma noi dobbiamo cercare di eliminarli. Bisogna lavorare per portare tutti nella condizione ottimale. Poi di volta in volta fare le scelte opportune, in campo debbono andare i giocatori che stanno bene se vogliamo esprimere l’idea di calcio che vogliamo”.

Che tipo di giocatore è Barisic? Sarà già a disposizione per la sfida di Pisa?

“E’ già a disposizione anche se viene da un infortunio e quindi da uno stop. Non gioca da un bel po’. Si è allenato con noi, è un ragazzo sveglio, intelligente, ha belle qualità e mi auguro che nel tempo possa dimostrarle e darci una mano come tutti speriamo”

Date le insistenti voci di mercato, come ha visto in questi giorni Gatti? Per l’attacco, senza Charpentier, fiducia a Novakovich o tornerà al falso nove di inizio stagione?

“Federico sta bene, come tutti i suoi compagni. E un ragazzo serio, professionista in gamba. Ha voglia di fare, questa è una qualità che contraddistingue tantissimi ragazzi nella nostra rosa. E’ la base su cui appoggiare tutto il resto. Continuiamo a lavorare sodo, penso che solo attraverso il lavoro si possano ottenere dei risultati. Crediamo in questa filosofia e proviamo a portarla avanti. Per quanto riguarda le scelte, con l’allenamento che ci separa dalla partita proveremo a fare la formazione migliore. Per giocare una grande partita, per noi è un test importante. I risultati non sono ancora determinanti però le prestazioni ti aiutano a crescere”.

Gatti sarà regolarmente in campo a Pisa?

“Sì, Federico sarà in campo se tutto andrà bene in questi giorni”.

Il Pisa nel girone di andata in casa è stato spesso molto cinico e vincente. Cosa teme di più di questa trasferta?

“Questa è una squadra che ha fatto tantissimi risultati positivi, tante vittorie soprattutto in casa ma anche lontano dal proprio campo. Il Pisa è una formazione solida che ha investito molto, c’è una Società ambiziosa. E’ un gruppo che è partito bene e sta continuando altrettanto bene. Sono in vetta non a caso, le insidie le conosciamo bene. Però le qualità per provare a disputare una grande partita le abbiamo. Cercheremo di uscire con un risultato positivo, è quello che vogliamo”.

Dopo l’arrivo di Barisic si aspetta anche un altro rinforzo in difesa, magari un terzino?

“Sono situazioni che riguardano la Società. Abbiamo il quadro chiaro. Forse arriva un altro ragazzo giovane se nessun altro esce.  Poi vedremo alle evoluzioni in base al mercato, ci sono sempre sorprese. Ma quelle sono cose che non mi interessano. A me interessa che i ragazzi a disposizione provino a fare il meglio possibile perché dobbiamo continuare sulla strada che abbiamo intrapreso, quella della grande intensità e di cercare di fare la partita su ogni campo”.

La Juventus femminile ha vinto a Frosinone la SuperCoppa. Che impressioni ha avuto? Le sono arrivati commenti sulla manifestazione organizzata a Frosinone?

“La nostra è una Società seria. Il loro allenatore ha dispensato complimenti per l’accoglienza e per le strutture che hanno trovato. Mi ha fatto piacere incontrare di nuovo diverse persone che conoscevo da quando lavoravo alla Juventus. Sono stato contento che si siano trovati bene, era quello che volevamo. E’ la ‘modalità’ di questa Società, del presidente: portare avanti con serietà un lavoro che tutti stiamo cercando di svolgere al meglio”.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti