PRIMAVERA 1, DUE EUROGOL E IL FROSINONE VOLA ANCHE IL COPPA ITALIA

 In Breaking News, Settore Giovanile

FROSINONE (4-3-3): Di Chiara; Ferrieri (35’ st Stefanelli), Maestrelli (35’ st Bracaglia), Pahic, Benacquista; Pera (25’ st Cangianiello), Peres, Mulattieri N. (35’ st Miller); Gozzo, Voncina, Pozzi (18’ pt Condello).

A disposizione: Stellato, Rosati, Bruno, Selvini, Milazzo, Zettera, Crecco, Stazi.

Allenatore: Gorgone.

PISA (4-2-3-1): Colucci, Bandolo, Tomljenovic, Nannetti, Ceccanti (25’ st Coppola); Cecilia, Signorini, Trdan (1’ st Matteoli); Salazaku (14’ st Fischer), Ferrari (1’ st Panicucci), Nordstrom (1’ st Andreano).

A disposizione: Baglini, Bernsniak, Gaffi, Biagini, Lormanis, Milli, Faye.

Allenatore: Masi.

Arbitro: sig. Lorenzo Maccarini; assistenti sigg. Pierpaolo Carella e Luca Chiavaroli.

Marcatore: 23’ pt Gozzo (F), 21’ st Ferrieri (F).

Note: spettatori: 200 circa; angoli: 7-3 per il Frosinone; ammoniti: 17’ pt Gozzo (F), 40’ pt Nordstrom (P), 39’ st Andreano (P), Pantanella (team manager Frosinone); recuperi: 0’ pt; 5’ st ; nella tribuna di fronte a quella coperta il direttore dell’Area Tecnica Guido Angelozzi e il tecnico Fabio Grosso.

FERENTINO (FR) – Un eurogol per tempo, di Gozzo al 23’ e di Ferrieri al 21’ della ripresa, sono sufficienti alla truppa di Gorgone per battere il Pisa all’esordio in Coppa Italia. Giallazzurri qualificati ai 16esimi dove incontreranno il Cesena che ha battuto il Parma 2-1, sfida da giocare ancora in Romagna.

IN CAMPO – Frosinone con il solito 4-3-3 ‘dinamico’, mister Gorgone dà spazio ai ragazzi che finora hanno giocato meno in campionato. Rispetto alla gara vinta a Cesena sono nove-undicesimi nuovi. Tra i pali esordio per Di Chiara, in difesa da destra a sinistra Ferrieri, Maestrelli, Pahic e Benacquista. In mezzo al campo è Peres che parte da play, con Pera e Mulattieri jr intermedi. Quindi Voncina terminale d’attacco, Gozzo e Pozzi attaccanti esterni.

FROSINONE DETTA LO SPARTITO, EUROGOL DI GOZZO – Subito il Frosinone in area pisana, la difesa ospite libera ma sono i giallazzurri – per l’occasione in maglia bianca – ad andare al tiro con Pera al 2’, destro fuori, dopo una punizione battuta sotto la tribuna centrale. Attacca con tutti gli effettivi la formazione di Gorgone, ripartenza del Pisa sull’out di sinistra ma Ferrieri fa buona guardia sul diretto avversario. Cerca lo sfondamento Pera al 5’, il Pisa si chiude a testuggine e il pallone innocuo arriva tra le braccia di Colucci. I canarini giocano a memoria, al 7’ no-look di Peres sull’attacco dello spazio da parte di Pozzi, chiude bene Bandolo. E’ il Frosinone che detta lo spartito, al 10’ Mulattieri jr. infila a destra per Pozzi che si accentra e tira, pallone deviato in angolo ma non per il direttore di gara. Bella giocata ancora di Mulattieri al 13’, pallone interessante a sinistra per Benacquista che allunga il compasso in leggero ritardo e arriva al cross quando la sfera ha varcato la linea di fondocampo. In evidenza Gozzo su un filtrante da destra di Ferrieri, due avversari lasciati sul posto ma il tiro è debole e Colucci para. Pallone interessante per Pozzi che è un po’ macchinoso nel controllo, pallone svirgolato all’altezza della bandierina. Gorgone costretto ad avvicendare un giocatore al 18’, esce Pozzi per un problema muscolare e al suo posto entra Condello. In tre tocchi il Frosinone crea un pericolo per la difesa del Pisa, ci mette la punta del piede Bandolo per evitare che il pallone messo col contagiri da Mulattieri arrivi a Voncina, partito con i tempi giusti alle spalle della difesa toscana. Frosinone in vantaggio al 24’ ed è un eurogol: manovra elaborata dei canarini, pallone che arriva a Gozzo sulla destra, l’ex del Crotone chiede un duetto che Voncina, pallone che gi ritorna sul sinistro, parabola che fa a togliere le ragnatele alla sinistra di Colucci sotto la traversa opposta all’angolo di tiro. Tutto molto bello, dalla preparazione alla finalizzazione.

SOLO FROSINONE, RADDOPPIO SFIORATO – Una disattenzione in appoggio del Frosinone spiana la ripartenza al Pisa poco prima della mezzora, bravo Peres con furbizia a rompere la superiorità numerica dei toscani e permettere l’appoggio in sicurezza su Di Chiara. Giallazzurri in totale controllo del match ma Pisa che cerca di contenere le folate offensive della squadra di Gorgone che si appoggia sul lavoro di Gozzo e Condello spinti da Ferrieri e Benacquista, alla regia di Peres e al moto perpetuo delle mezze ali per tenere i toscani chiusi nella loro metà campo. Rischia qualcosa al 38’ il Pisa, Bandolo svirgola in angolo sull’attacco di Voncina dopo un cross pennellato da destra da Gozzo. A 4’ dal 45’ gran tiro al volo di Condello da limite dopo una respinta corta della difesa del Pisa, pallone un metro fuori. Tiki-taka dei giallazzurri a 42’, pallone che dal fronte destro arriva ai 27 metri sul piede destro di Mulattieri, gran tiro che Colucci deve abbrancare in due tempi con un volo plastico. L’ultimo affondo dei primi 45’ è di Condello ma Bandolo mette il piede e salva in angolo. Il tempo si chiude sulla battuta dalla bandierina e la difesa del Pisa che salva. Si va al riposo con il Frosinone meritatamente avanti di un gol.

CONDELLO ALZA LA MIRA, IL PISA SBATTE SULLA TRAVERSA, FERRIERI DA ANTOLOGIA – Tre le sostituzioni nel Pisa, Masi cerca una scintilla per rimettere la gara in equilibrio. E Frosinone subito vicino al vantaggio, bravo Voncina ad arpionare un pallone dentro l’area piccola con l’esterno destro, Colucci non è impeccabile e la difesa del Pisa si salva in angolo. Più intraprendente la squadra di Masi che al 5’ va dalla bandierina ma la difesa giallazzurra è attenta a contenere il tentativo della formazione in maglia gialla. Ma è ancora il Frosinone che va vicino al raddoppio, pallone di Gozzo per Condello che impatta di prima intenzione ma il pallone si impenna e termina alto. Pericolo per il Frosinone al 9’, punizione bomba di Andreano, Di Chiara mezzo metro avanti e pallone che si stampa sulla traversa. Lettura impeccabile di Pahic prima del quarto d’ora, lo sloveno chiude la strada ad un pericolo creato dal Pisa. Masi getta nella mischia anche Fischer. Spinge la squadra ospite, il Frosinone soffre ma trova anche il tempo di sprecare qualcosa e di segnare un raddoppio da favola: conduzione alta di Peres che cerca il lato debole del Pisa dove arriva puntuale all’appuntamento Ferrieri, passi contati e botta di collo destro imparabile sotto il sette. Applausi a scena aperta che l’ex terzino del Monte San Giovanni Campano va a raccogliere sotto la tribuna. E 3-0 ad un soffio, colpo di testa di Benacquista su un pallone da calcio d’angolo, pallone che esce di poco. Un problema fisico per Mulattieri alla coscia sinistra poco dopo la mezzora, Frosinone momentaneamente in 10. Infortunio all’arcata sopracciliare sinistra per Nannetti che rimane oltre 10’ a bordo campo per le cure dei sanitari. Nel frattempo Gorgone utilizza per intero l’ultimo slot al 35’: dentro Bracaglia per Maestrelli, Miller per Mulattieri e Stefanelli per Ferrieri. E al 43’ rientra anche Nannetti per gli ultimi scampoli di una gara ormi senza più scossoni. Il Frosinone mette in cassaforte la qualificazione ai 16esimi dove trova il Cesena che ha battuto il Parma 2-1.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti