CONFERENZA STAMPA MISTER GROSSO PRE FROSINONE-TERNANA

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – La consueta conferenza stampa di mister Grosso arriva questa settimana prima dell’allenamento di rifinitura in vista dell’appuntamento con la Ternana (ore 14).

Mister Grosso, la Ternana è in un momento straordinario di forma, è la partita più difficile del trittico questa?

“E’ la partita più difficile, perché è quella che dobbiamo affrontare e a questo particolare si aggiunge il fatto che loro hanno ottime qualità e sono in un momento altrettanto ottimo. Queste cose le sappiamo bene, stiamo recuperando le energie perché bisogna utilizzarle tutte e al meglio. Questa è una partita nella quale vogliamo fare bene e cercheremo in tutti i modi di cercare di portare a casa il risultato pieno”.

Lei ha ruotato molto gli uomini a disposizione in settimana. Questo significa che ha fiducia nel gruppo e che non ci sono gerarchie prestabilite. Può essere un’arma in più in un campionato così lungo ed equilibrato?

“Lo abbiamo detto dall’inizio e le risposte sono sempre le stesse, ogni volta mi viene fatta la domanda sul numero di cambi che vengono fatti. Ho fiducia nei miei giocatori, loro lo sanno. Ed ho fiducia anche quando non cambio. In campo vanno sempre 11 titolari e poi ne possono entrare 5, che sono da considerare altrettanti titolari. Questa è la cosa in cui credo. Di volta in volta sta chiaramente a me fare le scelte, siamo un gruppo numeroso e lo sappiamo bene. Inevitabilmente nei post-gara quando le cose vanno bene, automaticamente anche le scelte sono state centrate ma quando vanno male per lo stesso motivo sono state sbagliate. Prima della gara si attiva sempre la modalità secondo la quale si cerca di farle per il bene del gruppo. Anche questa volta proverò a mandare in campo i giocatori che penso possano disputare la partita migliore, provando a fare quei cambi in corsa che ci permettano di portare dalla parte nostra il match”.

Attualmente il Frosinone è settimo in classifica ma non ha perso con nessuna delle prime sei. Cosa manca a questa squadra per superare in classifica chi la precede?

“Questo è un altro aspetto che va approfondito perché in questo momento guardare il numeretto affianco al nome della squadra è relativo. Nel giro di pochi punti si può salire o scendere. Non bisogna farsi condizionare. All’interno dello spogliatoio lo sappiamo bene. Bisogna mantenere l’equilibrio giusto, cercando di dare il massimo per ottenere il massimo. Senza esaltarsi troppo nei momenti positivi o deprimersi in quelli negativi. E riuscire a capire che questo è sempre un campionato difficile. Fermo restando che noi andiamo in campo in ogni gara cercando di fare il massimo. Noi abbiamo le qualità per fare sempre bene”.

Le ultime giornate dicono che senza Charpentier segnare è difficile. Pensa di confermarlo dal primo minuto contro la Ternana?

“Non ho ancora deciso, abbiamo avuto pochi giorni. Vediamo dopo la rifinitura i ragazzi che stanno meglio. Sicuramente Gabriel è in un ottimo momento. Ma anche chi è entrato, sono contento delle qualità di chi è entrato. Anche nelle passate partite mi ritengo soddisfatti di tutti gli interpreti che sono entrati. Come sono soddisfatto di come si sono affrontate le partite”.

Nelle ultime tre partite la sua squadra non ha mostrato la brillantezza delle precedenti. Questione fisica, mentale o dettata dal fatto che alcuni calciatori come ad esempio Canotto, Szyminski, Lulic ed altri sono in una fase involutiva?

“Difficile mantenere il livello che abbiamo avuto in alcune gare perché se riuscissimo a mantenerlo ci sarebbe la possibilità di staccare tanti avversari.  Finora siamo stati in grado di giocare partite dal livello altissimo. Però il fatto di averle giocate in quel modo significa che siamo in grado di ripeterle. E il nostro obiettivo è quello come anche di aumentare il ritmo all’interno della stessa gara. Perché in tal caso aumenteremmo le possibilità di ottenere un risultato positivo”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti