LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER NESTA POST-CITTADELLA

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – Al termine della gara il tecnico del Frosinone, Alessandro Nesta, risponde alle domande dei cronisti formulate del Media Center del club giallazzurro.

Temevi le ripartenze del Cittadella e poi avete preso gol proprio così.

“Siamo partiti un po’ male, loro hanno mostrato subito grande aggressività. Ma le prime occasioni le abbiamo avute noi, ben tre. Poi su una palla lunga, c’è stato un errore e loro sono andati in vantaggio. Per me ci hanno punito due episodi. Abbiamo avute le nostre palle-gol per riaprire la partita, non siamo riusciti a concretizzarle. Il Frosinone non mi è dispiaciuto, tranne i primi 15’-20’. Ma, lo ripeto, abbiamo regalato loro due gol”.

A questo punto meglio concentrarsi sul vantaggio nei confronti della nona che guardare al secondo posto?

“Noi ogni partita puntiamo a vincerla. Non si guarda, si gioca per vincere. Andiamo avanti, oggi è arrivato un risultato pesante, ma il 2-0 non c’è. Non riesco a capacitarmi come sia arrivato”.

Cosa è mancato questa sera al Frosinone? È d’accordo nel dire che è mancata coralità e le occasioni sono arrivate da spunti dei singoli?

“Abbiamo fatto azioni corali, perché no? E quali sarebbero state invece le individualità? Penso invece che abbiamo preparato la partita per fare alcune cose, sapevamo che sui cambi di gioco potevano soffrire, abbiamo cercato di portare tanti giocatori nella loro area. Di ripartenze ne abbiamo prese poche, alla fine magari quando ci siamo sbilanciati ma era naturale farlo. Io per 70’ non ho visto un Cittadella che ha fatto chissà cosa”.

Sette cambi rispetto a Trapani, forse in troppi non avevano il ritmo partita?

“No, se non giocano il ritmo non lo prendono mai. Abbiamo tre partite in una settimana, dopo una sosta così lunga non è facile gestirla se non cambi. Bisogna mettere dentro giocatori”.

Il Frosinone scivola al quinto posto in classifica. Tornare subito in campo lunedì è l’occasione giusta per il riscatto?

“Questa sconfitta bisogna assorbirla, pensare subito al Chievo per cercare di fare punti. Ogni settimana la classifica cambia”.

Mister alla vigilia della ripresa affermò che la sosta avrebbe potuto cambiare gli equilibri del campionato: il Frosinone sembra essere stata la prima vittima di questo cambiamento?

“Oggi il Pordenone ha preso 3 gol a Trapani, gli equilibri si sono un po’ mossi. Adesso noi dobbiamo essere bravi a rimetterci in carreggiata e fare punti subito”.

Sono evidenti questa sera e soprattutto nei minuti successivi all’episodio del rigore, i problemi del reparto difensivo. Mister, come giudica l’operato della difesa gialloazzurra?

“Abbiamo fatto qualche errore ma non è andata così male. Il Cittadella non ha tirato tanto in porta, il pacchetto difensivo ha fatto una buona partita. Adesso voglio anche rivedere bene il secondo gol”.

 

Articoli Recenti