PRIMAVERA2, FROSINONE A TRAZIONE ANTERIORE FRENATO A PISA (1-1)

 In Breaking News, Settore Giovanile

PISA (4-3-1-2): Colnago; Fischer (19’ st Sabia), Edu Mengue (33’ st Romiti), Macchi, Mauro; Arapi, Penco, Sibilio (1’ st Bertini); Hanxhani (19’ st Del Rosso); Panattoni (41’ st Barillà), Susso Bamba.

A disposizione: Selmi, Gaffi, Pasquini, Romeo, Cenni,  Falconi, Falsettini.

Allenatore: Paffi.

FROSINONE (4-3-1-2): Palmisani; Maugeri, Schiavella, Santi, Coccia; Battisti, Santarpia, Peres; D’Agostino; Luciani, Piacentini.

A disposizione: Marasca, Potenziani, Vecchi, Mattarelli, Bruno, Selvini, Di Palma, Orlandi.

Allenatore: Marsella.

Arbitro: sig. Roberto Lovison; assistenti sigg. Matteo Paggiola e Simone De Nardi.

Marcatore: 26’ pt Luciani, 29’ st Panattoni.

Note: partita a porte chiuse; angoli: 7-0 per il Pisa; ammoniti: 21’ st Macchi; recuperi: 1’ st; 4’ st.

PECCIOLI (PISA) – Termina 1-1 la sfida tra Pisa e Frosinone, con i giallazzurri in vantaggio nel primo tempo grazie ad una rete di Luciani, raggiunti poi nella ripresa da una rete di Panattoni. La squadra di Marsella dopo il pari dei toscani cerca ripetutamente il gol dei 3 punti che non arriva anche per un pizzico di imprecisione. I giallazzurri chiudono la stagione a 30 punti, a -1 rispetto alla scorsa stagione quando però il campionato venne interrotto a 6 turni dalla fine. Ma i 30 punti valgono comunque il quinto posto, già in cassaforte da sabato scorso.

GLI ASSETTI – Pisa e Frosinone si affrontano praticamente a specchio per quest’ultima sfida della stagione. Neroazzurri con il 4-3-1-2 che vede Colnago tra i pali, davanti a lui da destra a sinistra Fischer, Edu Mengue, Macchi e Mauro; in mezzo al campo Penco è il vertice basso del rombo che vede Arapi e Sibili intermedi e Sibilo vertice alto alle spalle delle punte Panattoni e Susso Bamba.

Marsella ridisegna l’assetto in funzione delle tante assenze: il 2004 Palmisani tra i pali, in difesa conferma in terzineria per Maugeri con la coppia inedita Schiavella-Santi al centro del pacchetto arretrato e Coccia sull’out mancino. In mezzo al campo il polivalente Santarpia è il metronomo, Battisti e Peres gli interni, quindi D’Agostino alle spalle delle punte Luciani e Piacentini. Out come detto Maestrelli, Bracaglia, Vitalucci, Jirillo, Pacetti, Morelli, Trovato, Vilardi e Nigro.

PRIMO TEMPO – Frosinone a spron battuto già in avvio di gara, così al 1′ c’è già un miracolo di Colnago su tiro di Piacentini che si avvita dai 5 metri in mischia ma l’estremo difensore del Pisa è bravissimo. La formazione di Marsella detta i tempi della gara, all’8′ ancora Piacentini, in contropiede, la palla è leggermente lunga e sul suo tiro Colnago è più vicino alla sfera e intercetta la traiettoria. Il Pisa non impensierisce eccessivamente i giallazzurri nella loro area, al 20′ invece ci prova Santarpia dai 25 metri, troppo lento il tiro per impensierire Colnago che para senza problemi. Al 23’ però si fa notare anche la formazione di casa che alza il baricentro della manovra: Bamba riceve ai 18 metri, sul suo tiro è pronto Palmisani. Che si ripete 2’ dopo, contropiede dei toscani e cross, colpo di testa di Bamba e parata dell’estremo difensore canarino. Poco prima della mezz’ora il Frosinone capitalizza l’ottimo primo tempo: contropiede che da Maugeri passa per Peres il quale serve un pallone perfetto per Luciani che supera Colnago in uscita. I canarini sulle ali del vantaggio sfiorano il raddoppio al 32’, il solito Piacentini in contropiede ma controlla male e non riesce a servire Luciani che si sarebbe trovato a tu per tu con Colnago. Nel finale un tentativo della squadra di casa, al 41’ Arapi controlla e calcia dal vertice destro, palla fuori.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo si apre con due pericolosi contropiede del Pisa: al 1’ tiro crosso di Panattoni, sul secondo palo arriva Arapi che però è in posizione troppo angolata e calcia sull’esterno della rete.

Pochi secondi topo si crea un 2 contro 2 tra Santi e Schiavella e i due attaccanti di casa, ma è bravo Schiavella a limitare Susso Bamba e poi Santarpia libera. Il Frosinone riparte dopo aver scambiato un paio di pericoli. Al 5’ Luciani tenta di imitare Vitalucci nella gara di andata e ricevuta palla a centrocampo ci prova dalla distanza, visto che Colnago, come spesso gli capita, è lontano dai pali, ma la palla esce a lato. La ripresa è viva e densa di emozioni. Al 6’ Susso Bamba vola in contropiede, difesa canarina brava a stringere, arriva Santarpia e libera. Poi tocca a Piacentini recuperare una palla sul vertice destro dell’area di rigore, duello con Macchi che lo costringe ad allargarsi e il tiro si spegne sull’esterno della rete. I canarini al 12’ si catapultano nell’area dei padroni di casa: 12’ doppia furiosa mischia, Luciani ci prova ma sul suo tiro finale la palla esce a lato. Nemmeno 1’ e la mischia è in area frusinate, Panattoni ha una buona occasione ma non riesce a calciare. Non c’è un attimo di respiro. Al 4’ ottimo assist di Peres per Luciani che però viene ben contenuto da Edu, un attimo prima di trovarsi a tu per tu con Colnago. Il Pisa tenta il pari con un colpo di testa di Susso Bamba ma Palmisani vola a deviare in angolo. E sul tiro dalla bandierina la squadra di casa pareggia ma Panattoni è in offside. Ancora Pisa al 23’: Arapi duella con Coccia, arriva sul fondo e crossa, Panattoni devia  di testa, palla fuori. Ancora Arapi al 26’, Santi non riesce a intercettare la traiettoria e per Panattoni stavolta è un gioco da ragazzi pareggiare, battendo Palmisani con un preciso diagonale. Il finale riserva emozioni no-stop. Al 44’ corner per il Pisa, Bamba di testa e palla alta. AL 1’ di extra-time mischia in area pisana, Selvini da tre metri, solissimo, calcia addosso a Colnago. Ed è ancora il portiere del Pisa al 47’ a respingere con il pugno un cross di Orlandi. L’ultima chance è per il Frosinone al 94’, Luciani si avvita in area ma il pallone termine fuori.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti