LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST PISA-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

PISA – A fine gara le parole del tecnico Fabio Grosso che ha risposto alle domande dei cronisti in remoto grazie al lavoro dell’Ufficio Stampa del Frosinone.

Mister, cosa ha detto alla sua squadra negli spogliatoi dopo il rigore sbagliato e lo svantaggio subito, immeritatamente, all’ultimo minuto del primo tempo?

“Alla fine del primo tempo ci siamo detti che stavamo facendo una grande partita e che il risultato era bugiardo ma era anche quello della gara e indietro non si poteva tornare. Dovevamo continuare a fare quello che stavamo facendo già, migliorando piccole cose perché avevamo permesso al Pisa di creare quelle due piccole opportunità con errori di superficialità. Oggi faccio i complimenti ai ragazzi, è stata una grandissima gara e nell’arco dei 90’ siamo stati bravi. Abbiamo concesso pochissimo e creato tanto”.

Cosa può dare questa vittoria sul campo della capolista dal punto di vista morale alla sua squadra?

“E’ evidente che quando si vince il morale è alle stelle e quando si perde si è più tristi però l’energia ce la deve dare il lavoro che svolgiamo durante la settimana. Poi in gara ci sono gli avversari che sono sempre molto, molto difficili da affrontare. Noi dobbiamo essere in grado di fare le prestazioni, come abbiamo fatto oggi. Solo così abbiamo la possibilità di mettere in difficoltà tante squadre. Siamo stati capaci di ribaltare partite già segnate”.

Insieme alla gara di Monza questa è probabilmente la miglior prestazione della stagione. Si può dire che il Frosinone ha imparato tanto dai suoi errori?

“Abbiamo fatto una grande partita anche a Monza. Peccato perché non c’erano stati segnali che potessero far pensare che partita sarebbe finita 3-2 per loro. Quella gara ci ha insegnato tanto perché poi con la Spal abbiamo chiuso il primo tempo 3-0 e siamo stati bravi poi a farne un altro. Oggi comunque anche se siamo tornati in campo sotto di una rete contro la capolista siamo stati bravi a ribaltarla. Di nuovo complimenti a tutti e tanti complimenti anche a chi è entrato.”.

L’errore di Ciano poteva abbattere la squadra, e così non è stato. La mentalità e la convinzione nei propri mezzi fa la differenza, era la prestazione che sognava quella di oggi?

“Ci serviva, perché senza una grande prestazione da questo campo si sarebbe uscito come hanno fatto tantissime squadre, con una sconfitta. Peccato per il rigore perché Camillo ha fatto sia con la Spal che oggi due grandissime gare. Mi auguro che presto si sblocchi e trovi il gol che un po’ per sfortuna e un po’ per mancanza di precisione non è stato ancora in grado di realizzare però io credo tanto nelle sue qualità e in quelle dei compagni”.

Questa è stata una dimostrazione di forza della squadra. Si aspettava questa grande risposta dai suoi?

“Noi volevamo venire sul campo della capolista e finire la gara senza rimpianti. E strameritatamente l’abbiamo portata a casa”.

Tutti hanno giocato ampiamente sopra la sufficienza ma Zerbin è stato devastante. Qual è il segreto della crescita di questo ragazzo nell’ultimo periodo? In una giornata memorabile di un grande Frosinone solo la brutta notizia che a Parma la difesa sarà decimata.

“Alessio ha fatto un’altra grande partita, ha delle qualità e giorno dopo giorno vuole migliorarsi. Sono contento delle sue qualità ma anche delle qualità di tutti, anche di chi non è entrato. Magari nella prossima ci sarà bisogno di altri perché conteremo qualche assente. Proveremo a fare un’altra grande partita contro una grandissima squadra”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti