LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO PRE FROSINONE-MODENA

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – In avvicinamento alla prima del girone di ritorno, che vedrà il Frosinone ospitare il Modena, le parole di mister Fabio Grosso nella conferenza stampa.

Mister Grosso, su quale aspetto ha lavorato di più nel corso di questa sosta?

“Abbiamo provato a toccare tutti gli aspetti, dopo esserci fermati una settimana per la sosta. Ci siamo ritrovati ed abbiamo cercato di rimettere dentro energia e condizione, lavorando su tutti gli aspetto che ppossano riguardare una partita di calcio. Pensiamo di essere pronti per affrontare una partita difficile come quella che ci attende”.

Alla ripresa degli allenamenti è stato facile per tutti i giocatori riattaccare la spina?

“Deve essere facile perché è una bella opportunità quella che stiamo vivendo, la presenza deve essere fondamentale. Questo è un gruppo che dà grandissima disponibilità, spirito di sacrificio e voglia di lavorare e lo abbiamo cercato di fare nel migliore dei modi”.

Si dice sempre che il girone di ritorno sia un altro campionato. Lei la pensa così oppure è un luogo comune considerando che alcuni valori ormai sono delineati?

“L’ho sentito da quasi tutti. Non vado controcorrente, mi fido di quello che si dice fermo restando che a me piace guardare il presente secondo il quale andremo ad affrontare una squadra forte con individualità valide, che ha ottenuto ottimi risultati nell’ultimo periodo e che ha caratteristiche importanti in questo campionato. Il presente ci dice che dobbiamo fare una partita di umiltà, avere rispetto per gli avversari e di andare alla ricerca di un’ottima prestazione individuale e collettiva perché avremo bisogno di fare una grandissima gara”.

Ci fa il punto condizioni fisiche di Lucioni, Kone e Mazzitelli oltre che logicamente di Boloca? Chi ha possibilità di convocazione ed eventualmente essere a disposizione?

“Nessuno dei 4 ha possibilità di convocazione. Mi auguro di poterli riavere presto, stiamo seguendo i tempi che gli infortuni hanno avuto necessitavano. A parte Mazzitelli, che speravo e pensavo di poter riavere ma purtroppo quando ci siamo ritrovati ha lamentato un altro fastidio, stiamo rimettendo dentro Lucioni e Kone che hanno avuto infortuni di natura traumatica e c’è bisogno del tempo. Mazzitelli penso che dalla prossima sarà a disposizione, come Boloca”.

Che Modena ritroviamo rispetto al girone d’andata? Che partita si aspetta? Gli avversari di sabato hanno la seconda peggior difesa, ma uno dei migliori attacchi, avendo segnato 28 gol, come il Frosinone. Sul campo della capolista, ritiene che possa giocare più abbottonato del solito, o prevede una partita aperta degli emiliani?

“Loro hanno una identità chiara, un tecnico molto bravo che si conosce. Li abbiamo affrontati alla prima del girone di andata, venivano da una superpartita in Coppa Italia con il Sassuolo, abbiamo trovato un ambiente molto carico e bello ma siamo stati in grado di fare risultato pieno. E poi da quella partita hanno avuto 10 gare nelle quali hanno dovuto affrontare qualche problemino, si sono riorganizzati. Da novembre hanno perso solo 1 volta, è una squadra che ha giocatori per dare fastidio. Sono pericolosi sui calci piazzati, come ho già detto hanno delle caratteristiche ben precise. Noi dovremo fare una partita di grandissima attenzione e volontà, conoscendo tutte le insidie che si possono prospettare e sapendo che abbiamo le qualità, al di là dei ragazzi che non ci sono, di poter fare una grande prestazione”.

Nel girone di ritorno il Frosinone giocherà 10 partite in casa sulle 19 rimanenti. È un dato che può incidere?

“Non credo. Io sono molto focalizzato sul presente. Quello che succederà nel girone di ritorno mi interessa poco perché questo è un campionato nel quale devi stare molto attento su quello che arriva e non su quello che potrà arrivare. Ci sono insidie, a noi serve essere solidi e tosti per non avere mai rimpianti a fine gara e così cercheremo di fare anche con il Modena”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti