LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER NESTA POST MONZA-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

MONZA – Nemmeno il tempo dei saluti e un rapido passaggio negli spogliatoi e il tecnico Nesta risponde alle domande dei cronisti attraverso l’Ufficio Stampa del Frosinone.

Mister Nesta, il Monza è sembrato essere più cinico nei momenti che contavano del match. Cosa è mancato invece al Frosinone?

“Per me rispetto alle altre gare abbiamo fatto un piccolo passo indietro nel palleggio, nel movimento del pallone: abbiamo sbagliato molto. Tanti errori tecnici che ci hanno costretto a correre, a perdere anche le distanze. Loro non hanno fatto grandi cose ma sono stati cinici nelle due occasioni che hanno avuto”.

Come giudica la prestazione della difesa oggi, dopo un buon primo tempo è sembrata in ritardo e troppo ferma. E’ d’accordo?

“La difesa non ha mai dato l’impressione di poter prendere gol nel primo tempo anche se non abbiamo fatto una gran partita. La gestione della palla doveva essere migliore, l’abbiamo buttata concedendola spesso all’avversario. Tutto questo l’abbiamo pagato in termini di corsa, come ho già detto”.

Primo tempo molto bloccato con una buona fase difensiva del Frosinone, con l’ottimo Bardi. Secondo tempo con i padroni di casa in vantaggio grazie ad un errore difensivo. Poi Mota Carvalho ha spaccato la partita. Come mai questa volta la squadra dopo il primo gol ed i cambi non ha reagito?

“Non sempre si riesce a non prendere gol. Lo metto in conto che possa accadere. Ma ripeto: è stato un insieme di situazioni negative, ad esempio come l’ultimo passaggio negli spazi che comunque abbiamo avuto. Ci è mancato”.

Ci spiega la scelta iniziale di Parsyszek al posto di Novakovich?

“Novakovich non stava benissimo, durante l’ultimo allenamento era uscito prima per un piccolo risentimento all’adduttore. Parzyszek sta crescendo, deve solo avere bisogno di tempo”.

Primo tempo ben interpretato tatticamente. Nella ripresa la squadra ha perso un po’ le misure: cosa è successo?

“Dopo aver preso gol abbiamo messo una punta in più, concedendo qualche ripartenza a loro perché dovevamo pareggiare. Capita, anche se vogliamo disputare un campionato da primi in classifica. Oggi abbiamo fatto un piccolo passo indietro, in partite contro questo tipo di squadre dobbiamo e possiamo fare meglio”.

 

Articoli Recenti