LA PRIMAVERA DEL FROSINONE BATTE 5-1 LA ROMA UNDER 17

 In Breaking News, Settore Giovanile

FROSINONE (3-4-1-2): Barzanti; Pahic (25’ st Giordani), Bracaglia (15’ st Maestrelli), Banacquista (28’ st Rosati); Potenziani (25’ st Cangianiello), Battisti (32’ st Favale), Milazzo (25’ st Peres), Pittaccio (5’ st Cetroni); Di Palma (30’ st Selvini); Recchiuti (18’ st Ibrajma), Piacentini (30 st Jirillo).

A disposizione: Stellato, Stampete.

Allenatore: Gorgone.

ROMA UNDER 17: Mengucci, Morganti, Bouah, Cuchella, Feola, Touadi, De Angelis, Marazzotti, Bolzan, Polletta.

A disposizione: De Franceschi, Amerighi, E Costa Cesco, Barrotta, Carpineti, Graziani, Misitano, Pellegrino, Totti, Mulè, Campera, Tarantino, Cipolletti, Marcelli.

Allenatore: Ciaralli.

Marcatore: 5’ pt Piacentini, 22’ pt Rozzi, 32’ pt Di Palma, 39’ pt Milazzo, 7’ st Battisti, 29’ st Maestrelli.

Note: angoli: 6-0 per il Frosinone.

FERENTINO (FR) – Test congiunto della Primavera del Frosinone con la Roma Under 17. Termina 5-1 per la squadra di casa, un altro allenamento proficuo sulla rotta di avvicinamento all’11 settembre, data di inizio del campionato.

Gorgone rispetto alla gara con la Under 18 della Roma si schiera dal 1’ con il 3-4-1-2. Tra i pali va Barzanti, davanti a lui da destra a sinistra ci sono Benacquista, Pahic e Bracaglia. In mezzo al campo la cerniera è compista da Milazzo e Battisti, Potenziani agisce sull’out di destra e Pittaccio è l’omologo sulla corsia mancina. Alle spalle delle punte Recchiuti e Piacentini c’è Di Palma.

PRIMO TEMPO – Prima azione del Frosinone che si snoda in ampiezza, Pittaccio al cross, colpo di testa di Piacentini e pallone che si smorza sul fondo. Interessante già in avvio il pressing dei canarini sul possesso palla della Roma. Un concetto importante che la squadra di Gorgone sta sviluppando in queste prime uscite. Al 5’ giallazzurri avanti, Recchiuti serve Piacentini che infila Mengucci senza scampo. E’ il Frosinone che comanda il gioco, Piacentini al 9’ conquista un rigore due metri dentro l’area, va dal dischetto ma spara a lato pur spiazzando il portiere giallorosso. Buona la manovra dei ragazzi di Gorgone all’11’ ma sul tocco nello spazio di Pittaccio l’area della Roma è poco occupata e la difesa ospite fa buona guardia. Un minuto dopo intelligente Di Palma ad uscire dalle figure dei giallorossi in area ma il destro è ‘smozzicato’ ed esce di un metro. In campo non si nota il gap a livello strutturale nonostante la differenza di uno o due anni a favore dei giallazzurri. Al 17’ la Roma va vicina al pareggio con un’azione partita da un break a metà campo, a vuoto due tentativi di anticipo da parte dei giallazzurri ma Bolzan alza a due passi da Barzanti. Attorno al 20’ bella azione in velocità dei canarini: Pittaccio vede spostarsi sull’out mancino Di Palma che va subito al cross, bel colpo di testa di Piacentini troppo centrale però. Al 22’ la Roma pareggia, difesa del Frosinone troppo statica, il pallone arriva a Rozzi che dal limite batte imparabilmente alla sua sinistra Barzanti. Le occasioni non mancano perché dall’altra parte sale in cattedra Piacentini, dribbling, affondo e botta di sinistro che Mengucci addomestica a terra. Ed è ancora l’estremo difensore della Roma e bloccare un’altra iniziativa dell’attaccante canarino che funge da vertice di una bella manovra, tiro repentino ma troppo centrale. Roma vicina al vantaggio intorno alla mezzora, traversa netta a portiere battuto sul tiro di De Angelis che si era infilato centralmente senza nessuna opposizione da parte dei canarini. Al 32’ Frosinone ancora avanti, Recchiuti imbecca Di Palma in area, sinistro di precisione che batte Mengucci alla sua sinistra. Forte del ritrovato vantaggio risale sull’onda la formazione giallazzurra che adesso legittima la supremazia territoriale tenendo a lungo la Roma bloccata nella propria metà campo. Supremazia confermata dal gol di Milazzo, percussione da destra, saltano le marcature dei giallorossi, colpetto rasoterra che prima di spegnersi in fondo alla rete viene toccato da un difensore giallorosso in scivolata. Ancora Frosinone nel finale di tempo: dialogo nello stretto tra Piacentini, Di Palma e Pittaccio, rasoiata che di spegne un metro fuori. Il tempo si chiude sul 3-1 a favore del Frosinone, un attimo prima del triplice fischio, Chichella salva sul solito Piacentini, bravo a cercare il tiro di drop su un cross da destra di Potenziani.

SECONDO TEMPO – Il Frosinone parte a razzo, prima con Di Palma che semina avversari in area ma sul tiro cross c’è il salvataggio in angolo di un difensore e poi con Milazzo che entra in percussione e sul tiro di sinistro trova il palo esterno e negargli il gol. Che arriva al 7’, lo realizza Battisti con un tiro di destro dal limite deviato sul quale il portiere giallorosso è tratto in inganno. Si allentano un po’ le maglie della difesa del Frosinone e c’è un palo della Roma, pallone che poi torna tra le braccia di Barzanti. Il Frosinone sceglie la fascia sinistra per offendere, al 12’ interessante incursione di Pittaccio che si accentra e tira trovando la respinta di Mengucci. Nel Frosinone una girandola di avvicendamenti, in campo anche l’attaccante Ibrajma, in prova.  In gol al 29’ va Maestrelli, stacco imperioso di testa dentro l’area piccola sul tiro dalla bandierina di Di Palma e il parziale va sul 5-1 a favore della squadra di Gorgone. La morsa dei giallazzurri non si attenua, tanto possesso palla e buone idee tradotte sul campo, linee sempre compatte e ben disegnate, con mister Gorgone che, dopo una serie infinita di indicazioni, scruta con attenzione tutti i movimenti in campo. Il tempo e la gara si fissano sul 5-1 ma prima c’è ancora una parata decisiva di Mengucci ad evitare il gol di Cangianiello.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti