PRIMAVERA 1, DERBY BOLLENTE E INFINITO: NON BASTA L’ORGOGLIO-FROSINONE, KO 1-3 CON LA ROMA

 In Breaking News, Settore Giovanile

FROSINONE (4-3-3): Palmisani; Rosati (37’ st Jirillo), Maura, Maestrelli, Bracaglia; Milazzo (37’ st Mulattieri N.), Bruno (51’ st Di Chiara), Cangianiello; Ferrieri (16’ st Gozzo), Selvini, Condello (16’ st Voncina).

A disposizione: Stellato Pahic, Stefanelli, Zettera, Miller, Crecco, Benacquista, Pozzi, Macej, Stazi.

Allenatore: Gorgone.

ROMA (4-3-3): Baldi; Louakima, Keramitsis, Chesti, Oliveiras (32’ st Falasca); Pisilli, Faticanti (13’ st Vetkal), Pagano; Costa (1’ st Cherubini), Satriano (22’ st Padula), Cassano (32’ st Pellegrini).

A disposizione: Razumejevs, Del Bello, Missori, Foubert, Misitano, D’Alessio, Maichrzach, Silva, Ruggiero, Ciuferri.

Allenatore: Guidi.

Arbitro: sig. Luca Angelucci di Foligno; assistenti Davide Stringini di Avezzano e Mattia Regattieri di Finale Emilia.

Marcatore: 38’ pt Faticanti (R), 24’ st Pisilli (R), 45’ st Maestrelli (F), 55’ st Pagano (R).

Note: spettatori: 500 circa; angoli: 5-4 per la Roma; ammoniti: 22’ pt Bruno (F), 39′ pt Gorgone (all. F) 4’ st Milazzo (F), 11’ st Faticanti (R), 45’ st Baldi (R), 47′ st Jirillo, 49′ st Padula (R), 52′ st Palmisani (F), 54’ st Bracaglia (F) e Pellegrini (R); espulsi: 48′ st Gorgone (all. F); 53’ st Palmisani (F); recuperi: 3’ pt; 10’ st

FERENTINO – Termina 3-1 a favore della Roma il derby d’alta quota del campionato Primavera 1 ma dal 49’ della ripresa succede di tutto: rigore per la Roma, espulsione di Palmisani che atterra Chesti dopo aver salvato in precedenza con un’uscita bassa, almeno 6’ di caos con il direttore di gara che si fa sfuggire di mano la gestione della gara e ‘ripara’ sventolando cartellini che alla fine risulteranno ben 10 in totale. Il primo tempo si era chiuso con la Roma avanti grazie al gol di testa firmato dall’ex Faticanti a seguito da un’azione da calcio d’angolo viziata probabilmente da qualche contatto di troppo ai danni della difesa giallazzurra. In quella occasione ammonito il tecnico giallazzurro Gorgone che verrà addirittura espulso tra il primo e secondo tempo. Il Frosinone però poteva recriminare per una doppia ghiottissima occasione non sfruttata da Selvini tra il 17’ e il 21’: prima alza di un soffio il pallone scagliato dopo una fuga di 40 metri e poi si fa chiudere a 3 metri dalla porta vuota dal ritorno di Keramitsis. Nella ripresa gioco spezzettato, i giallorossi vanno sul 2-0 e allora il Frosinone molla gli ormeggi e va a testa bassa, sfiorando il gol che trova al 45’ con Maestrelli. Assalto finale, Jirillo alza da due passi e poi il finale thriller.

SCHIERAMENTI A SPECCHIO – Frosinone in campo con il consueto 4-3-3 che rispetto alla gara di Milano presenta qualche novità. Davanti al portiere Palmisani, Maura e Maestrelli sono i centrali, Rosati e Bracaglia agiscono sulle corsie basse. Il play è Bruno, Milazzo e Cangianiello sono gli interni. Quindi Gorgone piazza Ferrieri alto a destra, con Condello omologo a sinistra e Selvini attaccante centrale. Si rivede in panchina dopo quasi 2 mesi di assenza l’attaccante Jirillo.

Giallorossi disposti in maniera speculare. Baldi tra i pali, da destra a sinistra Louakima, Keramitis, Chesti e Oliveiras. In mezzo al campo il play è l’ex Faticanti già in odore di prima squadra, mezze ali Pisilli e pagano. In attacco Satriano boa centrale, Costa e Cassano agiscono sui fianchi.

AVVIO DI STUDIO, POI IL FROSINONE SFIORA DUE VOLTE IL VANTAGGIO – Un giro di lancette ed è la Roma che spedisce sulla barriera una punizione dai 30 metri. E’ sempre la squadra capitolina che va al tiro piazzato stavolta defilato sulla sinistra del fronte d’attacco, il tiro-cross di Pagano termina alto sulla traversa. Al 5’ si apre un varco nella metà campo di casa ma Cassano commette falle, anche ingenuo. E il Frosinone con due tocchi lancia Selvini, pallone a lato. Le due formazioni si studiano, non prendono rischi e cercano intesa nel palleggio prolungato. In difficoltà Bruno su una rimessa laterale, per effetto domino costringe anche Palmisani ad un rilancio che riconsegna il pallone alla squadra giallorossa. Un break a metà campo di Bracaglia, Selvini mette nello spazio sulla corsa di Ferrieri ma Baldi è in anticipo. Azione speculare dalla parte opposta, Pisilli per Pagano ma Palmisano legge bene e anticipa la mezz’ala avversaria. Il Frosinone spreca qualcosa al 12’, quando Selvini vede largo a sinistra Condello ma l’esterno giallazzurro infila un pallone nel nulla, con tutti i compagni ancora fuori dall’area della Roma. Che risponde 1’ dopo con Cassano, pallone per Satriano ma si alza bene la difesa del Frosinone e l’attaccante della Roma va in offside. Rischio-bambola 30” tra Bruno e Palmisani, la Roma non ne approfitta. Una dormita di Oliveiras al quarto d’ora spiana la strada a Ferrieri che perde un tempo di gioco e quando serve il cross non trova all’appuntamento Selvini ma i centrali di difesa della Roma. E Frosinone vicinissimo al gol 1’ dopo, al 17’: break su Satriano da parte di Maestrelli, pallone in profondità per Selvini che brucia Chesti ma davanti a Baldi alza sulla traversa di un soffio. La Roma si lamenta per un intervento di Maestrelli su Costa, ai giallorossi resta un calcio d’angolo suo quale la difesa del Frosinone chiude bene. Ma è il Frosinone che sfiora ancora il vantaggio al 20’, grande giocata di Selvini – bravo a farsi trovare sul lato scoperto della Roma – a scavalcare Baldi, l’attaccante segue il pallone per il tap-in ma arriva da dietro Keramitsis che spazza in angolo ed esulta come se avesse fatto gol.

L’EX FATICANTI PORTA AVANTI LA ROMA – Frosinone bello e sfrontato ma anche poco preciso quando si tratta di optare per la ‘salida lavolpiana’, Maestrelli e Palmisani rischiano ancora la frittata e per fortuna dei giallazzurri che gli avanti della Roma non sfruttano l’occasione. Palmisani che si riscatta al 27’ quando con un gran balzo alla sua destra va a deviare un tiro chirurgico di Faticanti destinato all’angolino dopo una cavalcata di 50 metri del ragazzo di Sora. Il Frosinone punge sull’asse Bracaglia-Condello, l’attaccante esterno supera Louakima ma poi scivola in area da posizione favorevole sia per il tiro che per il tocco su Selvini. Roma vicino al vantaggio, Pisilli al tiro e bella deviazione in angolo su Palmisani. La Roma al 31’ va in gol con Keramitsis ma il centrale di difesa è davanti a tutti sulla respinta di Palmisani dopo il tiro maligno di Cassano. Poi è Condello sul ribaltamento di fronte che impegna Baldi a terra con una rasoiata dal limite. E la partita da bella che era, diventa spettacolare. Resta a terra Maestrelli al 36’, una botta alla spalla sinistra per il difensore centrale dopo un anticipo di misura su Satriano. Il giallazzurro dolorante resta in campo dopo le cure dei sanitari. La Roma pende dalla parte di Cassano che crea qualche problema sul fronte destro del Frosinone. E al 38’ da calcio d’angolo procurato proprio dal capocannoniere del campionato arriva il vantaggio dei giallorossi: pallone prolungato da Selvini, qualche contatto di troppo a fare blocco sul tentativo dei difendenti in maglia gialla, l’arbitro fa sorvolare o non vede e per Faticanti è facile infilare di testa a porta vuota il vantaggio della Roma. Si scontrano intanto Baldi e Keramitsis fuori dell’area giallorossa, nessuno del Frosinone ne approfitta. Il portiere torna dai pali, qualche problema per il difensore centrale che deve ricorrere alle cure dei sanitari prima di rientrare in campo. Il Frosinone cerca il pari, Condello conquista un angolo su una sortita offensiva di Cangianiello ma sul giro-palla dalla bandierina la retroguardia della Roma assorbe l’onda d’urto giallazzurra e la prima frazione di gioco si chiude con la squadra ospita avanti di un gol ma il Frosinone deve recriminare per quella doppia occasione capitata sui piedi di Selvini nel giro di 4’. Qualche problema al rientro negli spogliatoio, l’arbitro mette tutti d’accordo con le buone maniere.

PISILLI PORTA LA ROMA SUL 2-0, GOL ANNULLATO A SELVINI E MAESTRELLI LA RIAPRE AL 90’. POI RIGORE-ROMA E CAOS FINALE – In campo si torna con qualche scoria, la Roma rientra con Cherubini al posto di Costa. E ne fa le spese Milazzo ammonito al 4’ dopo un fallo a centrocampo su Pisilli. Un minuto dopo Milazzo affonda centralmente e serve Selvini che alza sulla traversa ma l’attaccante giallazzurro è in offside.  La partita adesso è bollente. E arriva anche il giallo per Faticanti per un fallo su Maestrelli. E Guidi avvicenda l’ex di turno con Vetkal. Doppio cambio anche per Gorgone: dentro Voncina e Gozzo per Condello e Ferrieri al 16’. Ed è la Roma che accarezza il 2-0 con un movimento a rientrare di Cassano da destra, pallone che sfiora la base del palo. Secondo tempo abbastanza nervoso e spezzettato. Palmisani blocca bene in presa un pallone di Oliveiras su punizione e rilancia i suoi. Interessante pallone per Gozzo servito da Bruno ma l’ex del Crotone si defila e la difesa della Roma chiude tutti gli spazi alla sortita giallazzurra. Ma nel momento di massimo sforzo della squadra di Gorgone arriva il 2-0 firmato da Pisilli. La Roma forte del doppio vantaggio adesso dà l’impressione di poter gestire in scioltezza una partita che pare incanalata. Da parte sua il Frosinone mette tanto orgoglio ma raramente in questo secondo tempo è riuscito a portare problemi dalle parti di Baldi, praticamente spettatore nei secondi 45’. A 15’ dal 90’ Selvini riapre la gara su passaggio di Bruno spiazzando sottomisura Baldi ma per il direttore di gara è irregolare la posizione dell’attaccante giallazzurro. Roma a 5 in difesa e sempre più arroccata a difesa, il Frosinone muove palla ma non trova spazi giocabili nella fitta doppia linea giallorossa che scherma tutte le linee di passaggio dei ragazzi di Gorgone che lancia nella mischia il rientrante Jirillo per Rosati e Mulattieri N. per Milazzo a 7’ dal 90’. Sfortunato il Frosinone a 2’ dal 90’, con caparbietà Mulattieri serve l’accorrente Selvini e pallone di un niente fuori. Ma 1’ arriva il gol di Maestrelli che su passaggio di Gozzo con un gran colpo di testa riapre la gara al 1’0 dei 4’ di recupero al termine di un’azione arrembante dei giallazzurri. All’ultimo secondo tocco volante di Jirillo, pallone alto. Dopo 5’ di recupero il direttore di gara concede un rigore per fallo di Palmisani in uscita bassa su Chesti dopo una ripartenza della Roma sulla quale aveva salvato lo stesso portiere canarino. Si accende una mischia, alla fine Gorgone fa uscire Bruno per inserire il portiere Di Chiara. Va dal dischetto Pagano che fissa il 3-1. Roma capolista, Frosinone indomabile, derby rovinato dal un finale bollente sul quale il direttore di gara non è del tutto esente da responsabilità.

Gio.Lan.

Articoli Recenti