SZYMINSKI LANCIA IL GUANTO DI SFIDA: “CI SIAMO ANCHE NOI PER IL VERTICE”

 In Breaking News, Prima squadra

FROSINONE – Un’altra prestazione di grande spessore per il difensore polacco Szyminski che con il compagno di reparto Gatti ha bloccato il superattacco di un Lecce che a Frosinone faceva gol regolarmente da 9 gare. L’ultima volta che terminò 0-0 fu nel 1970-‘71’, 50 anni fa. E così Szyminski merita la ribalta del primo piano.

Dopo un buon primo tempo nel secondo il Lecce ha spinto e per fortuna non è riuscito a segnare. Come spiega questa mancanza di continuità nonostante i cambi?

“E’ difficile da spiegare, il Lecce ha spinto di più nella ripresa ma nel primo tempo secondo me si poteva fare qualcosa di più da parte nostra. Nella prima frazione di gioco abbiamo creato di più anche se non molte occasioni ma tenevamo di più il pallone. Nella ripresa non mi sembra che abbiamo mollato noi, probabilmente il Lecce ha saputo spingere maggiormente”.

Dal punto di vista di un difensore la partita può essere archiviata con soddisfazione. Pari giusto?

“Secondo me il pari è giusto. Prendiamo questo punto con rispetto nei confronti del Lecce però posso dire che il Frosinone ha fame. Qui in casa, di fronte al nostro pubblico, potevamo ottenere il bottino pieno”.

Il punto allunga la serie utile e dimostra che il Frosinone c’è. Anche se di fronte avevate forse la squadra più quadrata del torneo. È d’accordo?

“Contro il Benevento abbiamo dato un segnale e lo abbiamo ripetuto anche oggi: noi ci siamo. Dobbiamo continuare su questa strada, è ancora lunga. Ripeto, vogliamo battagliare per i primi posti e lo stiamo dimostrando”.

Si parla molto di Gatti ma a nostro avviso è anche merito tuo che lo stai aiutando nell’inserimento.

“Con Federico abbiamo un bel rapporto, in campo ci completiamo. Io copro lui e lui copre me. E’ veramente un giocatore forte, non penso che il suo exploit sia arrivato grazie a me ma è importante essere tra noi complementari e tutto diventa più facile. In questa stagione credo che stiamo dimostrando di essere forti. Gli auguro una bella carriera perché è un ragazzo forte, speriamo che si affermi anche ai massimi livelli”.

Mancato sorpasso. Guardiamo avanti.

“Sì, guadiamo avanti. Il Lecce è forte, questo pareggio come ho detto prima lo prendiamo con il rispetto che abbiamo per l’avversario. Nelle ultime settimane stiamo facendo davvero bene e dobbiamo continuare”.

Che cosa ti sta dando in più Grosso rispetto agli altri allenatori che hai avuto qui a Frosinone?

“Questa domanda non mi piace. Perché se dici quello che sta dando in più mister Grosso sarebbe ingeneroso nei confronti di mister Nesta. L’importante è che ci stima e che ci fa sentire bene”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti