BORRELLI: “IO COME CIOFANI? SPERO, LO AMMIRO TANTO”

 In Breaking News, Prima squadra

FROSINONE – Secondo gol per Gennaro Borrelli in altrettanti scampoli di gara. A Venezia 23’ e la rete della sicurezza, oggi col Bari 19’ e il gol pesante della vittoria. La ribalta è per lui.

Che gol. È il momento più alto della tua carriera fino a questo momento?

“Sì, questo vuol dire che sto attraversando un momento davvero importante. Mi era capitato anche quando giocavo con il Pescara, avevo 19 anni. Però ora sto facendo dei gol abbastanza importanti e quindi penso che questo sia davvero per me il momento migliore”.

Borrelli i tuoi ingressi in campo hanno sempre avuto un grande peso, oggi anche decisivo. Ti aspetti una promozione a titolare?

“Io lavoro quotidianamente al 100%, poi le scelte spettano al mister. Io cerco di metterlo in difficoltà il più possibile. Poi accettò le scelte e le occasioni che mi vengono date”.

Una vittoria che vi proietta ancora più in alto in classifica, una partita non semplice, ma una vittoria meritata?

“Penso che sia stata meritata, non abbiamo mai mollato fino alla fine. La dimostrazione è stata il gol all’ultimo”.

Ancora una volta il tuo ingresso è decisivo per i tre punti. Complimenti per il gol, a chi lo dedichi?

“Sinceramente il gol lo dedico a tante persone: ai miei genitori, i miei nonni, i miei amici che erano sugli spalti. Sono contentissimo. Lo dedico anche a tutte le persone che mi vogliono bene e che mi sono state vicino nei momenti difficili, soprattutto lo scorso anno”.

Molti ti paragonano a un calciatore che ha fatto la storia di questa maglia come Daniel Ciofani. Ti rivedi in lui?

“Quando ero al Pescara, c’era un direttore mi paragonava sempre a lui. E poi anche su un libro della ‘Giovane Italia’ mi paragonavano a lui. Spero di fare quello che ha fatto lui con questa maglia. Lo ammiro tanto come giocatore”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti