BRESCIA-FROSINONE 1-2, IL TABELLINO

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Matjeu, Chancellor, Verzeni (29’ st Martella); Dessena, Lobojoko (29’ st Van de Looi), Jagiello (17’ st Bjarnason); Zmhral; Aye (17’ Ragusa), Torregrossa.

A disposizione: Kotnik, Spalek, Ghezzi.

Allenatore: D. Lopez.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo (22’ pt Szyminski), Curado; Salvi, Maiello, Kastanos, Zampano; Rohden (27’ Ciano); Novakovich (27’0 st Parzyszek), Dionisi (42’ st Carraro).

A disposizione: Iacobucci, Marcianò, Boloca, Beghetto, Tribuzzi, Vitale, Giordani.

Allenatore: Nesta.

Arbitro: Signor Antonio Giua della sezione di Olbia; assistenti Sigg. Daniele Marchi della sezione di Bologna e Davide Moro della sezione di Schio;  Quarto Uomo Signor Alberto Santoro della sezione di Messina.

Marcatori: 26’ pt Zampano, 33’ pt Torregrossa, 39’ st Parzyszek

Note: partita a porte chiuse; angoli: 5-3 per il Frosinone; ammoniti: 14’ pt Torregrossa, 25’ pt Chanchellor, 19’ st Bjarnason, 23’ st Lopez (allenatore Brescia), 24’ st Szyminski; espulso: 22’ st Bjarnason, 33’ st Parzyszek, 37’ st Dessena; recuperi: 1’ pt, 4’ st; prima della gara 1’ di raccoglimento in memoria di Diego Armando Maradona.

BRESCIA – E alla fine di una partita che pareva stregata, ecco la zampata del polaccone Parzyszek. Un giallo e un gol da tre punti per l’ariete appena entrato al posto di Novakovich.  Il Frosinone vince 2-1 (come due stagioni fa) in casa di un Brescia alle corde per tutto il secondo tempo nel quale i giallazzurri hanno sprecato l’inverosimile, trovando il gol a 6’ dal 90. Nel primo tempo, botta e risposta nel giro di 7’: al 26’ vantaggio di Zampano, al 33’ pari di Torregrossa. Giallazzurri condizionati anche dall’infortunio di Ariaudo che al 22’ ha lasciato il posto a Szyminski.

Articoli Recenti