FROSINONE-PISA 1-2, IL TABELLINO

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE (4-3-3): Ravaglia; Zampano (1’ st Oyono), Gatti, Barisic, Cotali; Boloca (24’ st Rohden), Ricci, Garritano; Canotto (27’ st Novakovich), Ciano (36’ st Cicerelli), Zerbin (42’ st Tribuzzi).

A disposizione: Marcianò, Minelli, Kalaj, Hauodi, Brighenti, Lulic, Selvini.

Allenatore: Grosso.

PISA (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Hermannsson, Beruatto; Marin (47’ st De Vitis), Nagy, Siega (25’ st Touré); Sibilli (33’ st Mastinu); Puscas (33’ st Cohen), Lucca.

A disposizione: Livieri, Dekic, Berra, Benali, Torregrossa, Masucci, Gucher, Di Quinzio.

Allenatore: D’Angelo.

Arbitro: Signor Antonio Rapuano della sezione di Rimini; assistenti Domenico Palermo di Bari e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1; Quarto Uomo Filippo Giaccaglia di Jesi (An); Var Federico Dionisi de L’Aquila, Avar Francesco Fiore di Barletta.

Marcatori: 15’ pt Puscas, 20’ pt Sibilli, 20’ st Leverbe (aut).

Note: spettatori totali 8.927 di cui 685 da Pisa; incasso totale euro 74.224,00; angoli: 6-3 per il Frosinone; ammoniti: 17’ pt Barisic, 19’ pt Leverbe, 47’ pt Nicolas, 26’ st Marin, 26’ st Ciano, 31’ st Rohden, 39’ st Cotali; recuperi: 3’ pt; 6’ st.

FROSINONE – Uno-due terribile del Pisa nel giro di 3’ del primo tempo, poi l’autogol della speranza al 20’ della ripresa e per chiudere la doccia gelata che arriva da Perugia con il vantaggio dei grifoni che mette fuori causa i giallazzurri dalla extra-season. Si chiude alle ore 22.34 del 6 maggio la speranza di giocarsi la chance supplementare al termine di una stagione. Partita giocata con braccino corto dalla squadra di Grosso che non ha mai avuto in mano la conduzione del gioco.

Articoli Recenti