CHIEVO-FROSINONE 2-0, IL TABELLINO

 In Banner Post, Banner Slider, Prima squadra

CHIEVO (4-3-3): Semper; Dickmann, Leverbe, Rigione, Renzetti; Segre, Esposito, Obi (22’ st Di Noia); Vignato (22’ Garritano), Djordjevic (28’ st Ceter), Giaccherini.

A disposizione: Nardi, Cotali, Ivan, Ogenda, Karamoko, Pavlev, Morsay, Grubac, Zuelli.

Allenatore: Aglietti.
FROSINONE (3-5-2): Bardi, Szyminski, Ariaudo (29’ st Ardemagni), Capuano; Zampano, Rohden (25’ st Haas), Maiello (13’ st Gori), Tabanelli (13’ st Ciano), D’Elia (25’ st Beghetto); Dionisi, Novakovich.

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Paganini, Citro, Tribuzzi, Brighenti, Krajnc, Ardemagni.

Allenatore: Nesta.
Arbitro: sig. Luca Massimi di Termoli (Cb); assistenti sigg. Gianluca Sechi di Sassari e Davide Miele di Torino. IV Uomo: sig. Alberto Santoro.

Marcatore: 9’ pt Obi, 10’ st Vignato.

Note: partita a porte chiuse; angoli: 6-2 per il Chievo; ammoniti: 19’ pt Obi, 38’ pt Esposito, 47’ pr Leverbe, 7’ st Maiello; recuperi: 2’ pt; 4’ st.

VERONA – Due gol nel giro di 1’ e il Chievo batte il Frosinone (2-0) nella partita che riaccende le chances dei veneti e fa scivolare ancora di una posizione in classifica la squadra di Nesta. Dopo 45’ di gioco nei quali degne di nota erano state le tre ammonizioni sulle spalle di altrettanti giocatori della squadra di casa e un tocco galeotto di Vignato su D’Elia in area veneta, il Frosinone non sa trovare scatto e orgoglio necessario per imporsi su un campo che rimane un tabù. Il secondo posto è a -4 ma il Pisa, prima squadra fuori dal lotto, è -5 dai giallazzurri. E va trovata al più presto una sintesi per modificare un trend affatto positivo che si allunga nel periodo pre-lockdown.

Articoli Recenti