LA CONFERENZA DI GROSSO PRE FROSINONE-MONZA

 In Banner Slider, Prima squadra

FROSINONE – Le parole del tecnico del Frosinone, Fabio Grosso, in vista della gara di lunedi pomeriggio con il Monza.

Mister siamo al rush finale, queste tre gare decidono la stagione. Che avversario sarà il Monza, che squadra affronteremo?

“Affronteremo una squadra molto forte, tra le più forti del campionato. Una formazione di grandi individualità, di grandissima qualità. Lo abbiamo detto diverse volte. Stando dalle parti alte della classifica, vuol dire che hanno lavorato bene e meritato quel tipo di classifica. Le insidie le conosciamo bene, sono enormi. La nostra bravura dovrà essere quella di fare una grande gara, mettere in campo quelle che sono le nostre caratteristiche con grande coraggio, altrettanta grande determinazione e voglia di per ottenere un bel risultato che ci porti a giocare quello che crediamo sia un bell’obiettivo stagionale. E quando c’è in ballo qualcosa di grande, bisogna saper mettere quello che stiamo mettendo sempre”.

Ritroviamo il Monza dopo la sconfitta dell’andata. Quante volte ha ripensato a quella partita? Quella rimonta beffarda può rappresentare uno stimolo in più per vincere la sfida di lunedì?

“L’ho ripetuto ai ragazzi tante volte, non ci servono stimoli supplementari. L’obiettivo che abbiamo davanti deve rappresentare già uno stimolo talmente grande che non c’è bisogno di ulteriori motivazioni esterne. Dobbiamo averle dentro di noi, le abbiamo e cerchiamo ogni volta di dimostrarle sul campo. Per quanto riguarda la partita d’andata ha lasciato certamente l’amaro in bocca. E’ stata una partita giocata molto bene per larghi tratti, poi per qualche ingenuità abbiamo lasciato l’intera posta in palio. Mi auguro che saremo in grado di ripetere lo stesso tipo di gara con la stessa voglia e concentrazione per portare a casa un risultato positivo. Perché quando le cose le meriti alla fine le ottieni”.

Il Monza punta alla promozione diretta e molto probabilmente, per non perdere terreno, proverà a vincere. Il possibile atteggiamento non attendista potrebbe favorire la sua squadra?

“Lo sappiamo e lo abbiamo già ribadito che affrontiamo una squadra molto forte. Ovunque sono andati hanno provato a vincere, sono abituati a fare le partite, hanno un grandissimo possesso palla e belle idee di gioco oltre a grandi individualità. Ma sono convinto che di fronte troveranno una squadra con tante motivazioni, che ha una voglia pazza di raggiungere un obiettivo insperato e che, come sempre, sostenuta dal proprio pubblico potrà avere le armi per metterli in difficoltà”.

Novakovich dopo la buona prova di Terni merita una chance dal primo minuto?

“Sta bene, a Terni è entrato nel modo giusto e si preso una bella responsabilità nel finale. Sicuramente nei miei pensieri c’è l’idea di farlo iniziare ma non ho ancora deciso. Vedremo nei prossimi giorni”

Quante possibilità ci sono di vedere in campo Zampano lunedì? Charpentier non ci sarà nemmeno nelle altre due ultime gare?

“Gabriel difficilmente riusciremo a recuperarlo per queste gare, vedremo cosa succederà. Francesco, se tutto proseguirà nel modo giusto, sarà invece tra gli 11”.

In questa stagione ci sono stati sette differenti tiratori nei calci di rigore. Ha deciso chi sarà il rigorista per queste ultime giornate di campionato?

“No, l’ho detto anche i ragazzi, aggiungendo anche qualche ‘puntino’ in più. Mi interessa che la nostra squadra quando trova qualcuno che va sul dischetto, è convinta che poi sarà il giocatore che farà gol. Senza ‘teatri’ supplementari perché non mi piacciono queste cose in campo. Anche in questa partita decideranno loro in base a come si sentiranno”.

Avete avuto modo di confrontarvi con il Presidente in questi ultimi giorni e se sì cosa vi ha detto per questo rush finale?

“Il Presidente lo sento spesso, abbiamo un ottimo rapporto. E’ contentissimo di quello che ha fatto la squadra in questa stagione e come tutti noi è ambizioso, perché se uno si accontenta di quello che ha fatto non può ottenere quel qualcosa in più. Che invece tutti noi vogliamo provare ad ottenere e per questo stiamo cercando di dare il massimo di noi stessi per riuscirci. Conoscendo le difficoltà che stiamo affrontando, consapevoli del fatto che se saremo in grado di fare prestazioni che abbiamo fatto in questo campionato, avremo possibilità di raggiungere questo traguardo insperato”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti