LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST FROSINONE-BENEVENTO

 In Breaking News, Prima squadra

FROSINONE – A fine gara il tecnico Fabio Grosso ha parlato al Media Center del Frosinone Calcio, rispondendo alle domande dei cronisti.

Mister squadra in continua crescita. Se deve indicare una percentuale a che punto è la sua formazione?

“Abbiamo tanta strada da fare, sono contento dell’atteggiamento dei ragazzi. Andiamo in campo con l’attenzione giusta, cerchiamo di mettere le nostre qualità sul terreno e oggi lo abbiamo fatto contro una squadra importante, scesa dalla serie A che punta a vincere questo campionato molto difficile. Noi dobbiamo fare tanta strada ma ci sono tante cose sulle quali fare affidamento e, lo ripeto, sono contento della partita di oggi”.

Si chiude con una bella prestazione il ciclo delle amichevoli. Unico rammarico non aver testato i tanti indisponibili tra i neo arrivati.

“Quello è un peccato ma ovviamente non è facile riuscire a costruirsi subito in avvio. Abbiamo stravolto la squadra, cambiato tanti giocatori. Sarà una stagione complicata ma a mio parere le basi sulle quali lavorare ci sono. Oggi contro una squadra di primissimo livello abbiamo creato tante occasioni da gol, abbiamo a tratti sofferto il loro palleggio ma poi siamo andati anche a cercare delle pressioni offensive che non è facile fare. Dobbiamo aprirci, crescere in coraggio e personalità perché le qualità quando le traduciamo sul campo si sono viste anche oggi”.

Anche oggi, così come per tutto il pre-campionato, Ciano è stato impiegato da ‘falso nueve’. Nel tridente è lì che lo vede o è una soluzione dettata dalle assenze e ritardi di condizione di qualche giocatore?

“Camillo si sta allenando molto molto bene, ha delle qualità importanti per questo campionato. E’ un giocatore comunque decisivo quando riesce ad entrare nel vivo del gioco. Ha fatto bene in quel ruolo, ha potenzialità per poter esprimere al meglio le sue caratteristiche anche in quella posizione, poi di volta in volta capiremo quali sono i ragazzi che stanno meglio provando a mettere sempre la formazione migliore. Penso che lui possa disputare un campionato da protagonista, ha le potenzialità per poterlo fare”.

Al netto delle assenze e del mercato la squadra appare in crescita ma forse manca ancora di lucidità sotto porta e nell’ultimo passaggio. Come si può migliorare?

“Tutto si può e si deve migliorare, siamo una squadra nuova che ancora non si conosce e che si sta conoscendo, affrontando avversari di livello. Come dico sempre ai ragazzi, nelle difficoltà si costruiscono le squadre vere. Nelle difficoltà dobbiamo avere la bravura di restare a schiena dritta ed esprimere la nostra personalità”.

Nelle ultime ora è arrivato anche Luca Garritano. Quale pensa sia il suo ruolo nei tre di centrocampo e se può anche giocare esterno d’attacco.

“Luca è un ragazzo che ha delle qualità importanti. Sa giocare al calcio, bravo nell’uno contro uno, sa attaccare bene la difesa avversaria. E’ un giocatore che viene a darci una mano, sono contentissimo dei ragazzi che stanno arrivando come lo sono di quelli che erano già qui con noi e sono rimasti. Dobbiamo costruirci con solidità, chi lo fa alla lunga ne trae dei benefici”.

Articoli Recenti