PRIMAVERA 1, IL FROSINONE NON FINISCE MAI: DOPPIO AFI, 2-2 CON L’UDINESE

 In Breaking News, Settore Giovanile

UDINESE (4-3-3): Di Bartolo; Cocetta, Abankwah, Centis, Pafundi, Castagaviz, Campanile (32’ st Basha), Iob, Russo (32’ st  Di Lazzaro) Zunec (32’ st Pejicic), Abdalla.

A disposizione: Mosca, Mecchia, Porzio, Accetta, Nwachukwu, Nuredini, Decrescenzo, Armani.

Allenatore: Sturm.

FROSINONE (4-3-1-2): Palmisani; Pahic, Maestrelli, Bracaglia, Benacquista (1’ st Maura); Peres (40’ st Voncina), Pera (23’ st De Min), Cangianiello; Gozzo (1’ st Afi); Selvini, Jirillo (10’ st Condello).

A disposizione: Di Chiara, Rosati, Bruno, Milazzo, Ferrieri, Pozzi, Macej.

Allenatore: Gorgone.

Arbitro: sig. Djurdjevic Aleksandar di Trieste, assistenti sigg. signori Giuseppe Licari e Andrea Rizzello.

Marcatori: 24’ pt Campanile (U), 31’ pt Centis (U), 13’ e 45’ st Afi (F)

Note: spettatori: 100 circa; angoli: 6-3 per il Frosinone; ammoniti: 33’ pt Centis (U), 4’ st Pera (F), 36’ st Abankwah (U), 41’ st Voncina (F), 43’ st Basha (U); recuperi: 1’ pt; 5’ st.

CORMONS (GO) – Pareggio vietato ai deboli di cuore. Il Frosinone fa 2-2 sul campo dell’Udinese dopo aver chiuso il primo tempo sotto di due reti. Decisivi i cambi, l’ex spezzino Afi entra in corsa e firma una doppietta: il gol della speranza al 13’ e quello del pari al 90’ dopo una percussione di Condello. Ai giallazzurri sul 2-1 per i friulani negato un rigore nettissimo sul tiro di Selvini.

GLI SCHIERAMENTI – L’Udinese schiera per nove-undicesimi la stessa formazione che perso 4-0 in casa della Juve, fatta eccezione per lo squalificato Guissand e per l’attaccante Basha.

Gorgone cambia qualcosa sia nell’assetto che negli interpreti. Dal 4-3-3 passa al 4-3-1-2. Palmisani in porta, davanti a lui cambia la coppia di centrali: torna Bracaglia, esordio dal 1’ di Pahic. A destra gioca proprio Pahic, al centro torna la coppia di centrali Bracaglia-Maestrelli, a sinistra c’è Benacquista. Tre su 4 nuovi rispetto a domenica scorsa. Modifiche anche in mezzo al campo dove mantiene la maglia Cangianiello, Pera è il play e Peres è l’altro intermedio. Quindi alle spalle degli attaccanti Jirillo e Selvini gioca l’ex del Crotone, Gozzo, un 2004.

FROSINONE, CONTROLLO E INTENSITA’ – Pronti e via, Frosinone subito intraprendente con Gozzo che va al tiro, pallone alto. Buona l’intenzione del giallazzurro e dell’atteggiamento in partenza della squadra di Gorgone. Buona anche l’iniziativa a sinistra di Selvini ma l’attaccante non riesce a saltare l’ultimo uomo dei bianconeri Abdalla. Sul fronte dei friulani iniziativa a sinistra di Iob, fa buona guardia Pahic che fa scorrere il pallone sull’allungo del giocatore dell’Udinese. Al 7’ Peres rimane a terra dopo un contrasto non proprio regolare di Russo che allarga il gomito ma l’azione prosegue e il giallazzurro si rialza. Selvini a sinistra tiene viva la fase offensiva del Frosinone, svetta anche sulla struttura di Abdalla aiutato anche da Russo e va a conquistare un fallo laterale con grande caparbietà. I giallazzurri scelgono l’uscita in palleggio dalla propria metà campo, l’Udinese cerca lo sfondamento centrale affidandosi a Centis sul quale si stringe la tenaglia dei canarini. Al 13’ una pennellata su punizione del gioiellino Pafundi (convocato a maggio nel maxi-stage del ct azzurro Mancini) ma tutta la linea di difesa del Frosinone si alza a mette offside gli avanti friulani. Al 15’ Russo sparacchia fuori da posizione favorevolissima, non  perfetto Palmisani nel rilancio e va n difficoltà anche la copertura di Benacquista. Il Frosinone non si fa pregare  e al 15’ Selvini attira tre bianconeri e serve Pares in posizione centrale, al limite dell’area, tiro rimpallato da Cocetta che favorisce la parata di Di Bartolo. Selvini è comunque una spina nel fianco destro dell’Udinese, al 18’ Abdalla lo trattiene ma lui non cade (sarebbe stato rigore) e va al tiro, Di Bartolo para. Frosinone vicinissimo al gol 1’ dopo, Pahic da destra vede Jirillo, pallone pilotato e colpo di testa dell’attaccante che va di poco fuori. E’ un buon Frosinone ma il rischio è dietro l’angolo e scattano i campanelli d’allarme. Al 20’ Zunec impegna Palmisani a terra dopo che la linea difensiva giallazzurra non era scattata alla perfezione per mettere fuorigioco il bianconero. Dall’altra parte è Gozzo che si infila nelle maglie della difesa di casa, ma salva il solito Cocetta. Gozzo si ripete e con una magia lascia tre bianconeri sull’out ma Abdalla ci mette una pezza. Grande progressione di Pahic 30” dopo, Russo anticipa il movimento di Jirillo pronto a battere Di Bartolo.

I CANARINI FRENANO, UDINESE SUL DOPPIO VANTAGGIO – Nel momento migliore del Frosinone passano i padroni di casa: al 24’ Pafundi mette in difficoltà Pera, lo dribbla e lo passa, al limite dell’area Benacquista non riesce a contenerlo e così l’attaccante dell’Udinese serve un pallone morbido al centro che filtra nelle maglie della difesa, Campanile si materializza e infila Palmisani da 2 metri. Il Frosinone non subisce il contraccolpo e da azione d’angolo è Bracaglia svettare su tutti ma la frustata di testa è parata senza difficoltà da Di Bartolo. Qualche problema ancora davanti a Palmisani su una punizione tagliata del solito Pafundi, Palmisani para su Abdalla più veloce di tutti sul pallone. Buona intenzione dei giallazzurri al 30’ ma non si chiude il triangolo su Selvini. L’Udinese dalla parte opposta si infila nelle ingenuità giallazzurre e raddoppia: Palmisani scarica in uscita su Pera che non vede alle spalle del difensore Centis, il bianconero ruba palla e infila il 2-0 a porta vuota. Udinese vicino al 3-0 al 40’, Palmisani non è impeccabile al limite, Campanile a porta vuota si fa deviare il tiro in angolo. Dalla bandierina pallone maligno di Pafundi, Palmisani a mani unite evita il gol ma non il rischio che prosegue prima che Bracaglia dedica di spazzare l’area. Il finale di tempo è tutto della squadra di casa, giallazzurri in difficoltà anche nei giocatori-certezza. A una manciata di secondi dal 45’ Selvini si accende, tenta di arpionare un pallone, Cocetta devia in angolo la conclusione. Il tempo si chiude sul doppio vantaggio per i friulani, Frosinone bene nel primo quarto d’ora, in partita anche sull’1-0, poi in evidente difficoltà tecnica.

DOPPIO CAMBIO AL 1’, SI FA MALE JIRILLO, AFI RIAPRE I GIOCHI – Dentro Afi e Maura nel Frosinone per Gozzo e Benacquista. Pallone interessante di Pahic al 1’, lungo linea per Afi che ha campo e spazio per entrare in area ma opta per un cross preda della difesa di casa. Nel frattempo inizia anche a piovere mentre i ragazzi di Gorgone cercano un lampo che riaccenda la partita e le speranze. Adesso i canarini buttano in campo l’orgoglio, sale sulla scena anche Cangianiello, pallone per Maestrelli che cade in area ma il direttore di gara fa proseguire. Ma si fa male anche Jirillo, alla caviglia sinistra. E Gorgone manda in campo Condello. Il pallone che può riaprire la partita parte su punizione dai piedi di Cangianiello, Di Bartolo con una grande parata evita il gol. Due angoli di fila per il Frosinone, Bracaglia cerca il gol sul primo e un difensore dell’Udinese devia quel tanto che basta ad evitare la rete. Che arriva puntuale sul secondo corner, pallone sul quale si avventa Afi che non sbaglia. Il Frosinone torna in partita ma soprattutto ha riacceso l’interruttore. Pericolo per la difesa giallazzurra al 20’, Maestrelli spazza davanti a Maestrelli. I ragazzi di Gorgone adesso spingono, un duetto Afi-Peres manda dalla bandierina e Maestrelli spedisce fuori la specialità della casa, il colpo di testa su azione d’angolo. A porta vuota. L’Udinese adesso trema. Dentro De Min al posto di nel Frosinone.

RIGORE NEGATO AL FROSINONE, AFI DOPPIETTA PER IL PARI – Torna a spingere a testa bassa il Frosinone, a 18’ dal 90’ Selvini ha sul destro il pallone del 2-2, fuori di un metro. Un minuto dopo azione prolungata dei canarini che con pazienza passano da destra a sinistra alla ricerca di un varco, lo trova Selvini che va al tiro e Abankwah colpisce in caduta nettamente con la mano destra. E’ rigore solare anche sotto un cielo plumbeo e carico di pioggia ma non per l’arbitro. Protestano invano i giallazzurri, irremovibile l’arbitro.  Punizione di Peres a 9’ dal 90’ e mucchio selvaggio in area friulana, il pallone non lo prende nessuno. Un attaccante, Voncina, per un centrocampista, Peres, nel Frosinone al 40’. E subito un giallo per l’attaccante. Giallazzurri tutti in avanti, pallone per Vocina in area ma Di Bartolo lo anticipa. La lucidità viene meno tra tutti i 22 in campo, il Frosinone butta dentro le energie residue, l’Udinese alza il muro che cade al 90’: pallone di Condello, mezza rovesciata in caduta di Afi che infila il 2-2. Grande azione e gran gol. E la squadra di Gorgone attacca nei 5’ di recupero che mancano al gong. Ottimo Pahic che esce nel traffico a 2’ dal 95’ e va a conquistare una punizione di platino nella propria metà campo. L’ultimo pallone è dell’Udinese, Palmisani para e dall’altra parte Di Bartolo evita il 2-3 andando a pizzicare un pallone di De Min dalla trequarti. Ultimo sussulto dei friulani, Maura sceglie di spedire fuori il pallone e per l’arbitro è il momento di chiuderla. Grande reazione del Frosinone, il 2-2 alla resa dei conti va anche stretto.

Giovanni Lanzi

 

Articoli Recenti