PRIMAVERA 2, FROSINONE VINCE ALL’INGLESE ED E’ LA REGINETTA DEL GIRONE B

 In Breaking News, Settore Giovanile

ASCOLI: Bolletta, Signorini, D’Ainzara, Gucci (23’ st Rizzi), Rossi, Caravillani (33’ st Luciani), Palazzino (39’ st Carano), Franzolini, Re, Ceccarelli, Mazzei (33’ st Gagliardi).

A disposizione: Raffaelli, Becchi, Acciarri, Governatori, Pacini, Riosa, Nacciarriti, Felici.

Allenatore: Pergolizzi.

FROSINONE (4-3-1-2): Vilardi; Evan, Maestrelli (17’ st Rosati), Giordani, Benacquista; Peres (17’ st Battisti), Bruno, Milazzo; Favale (35’ st Di Palma), Stampete (25’ st Jirillo), Selvini (25’ st Pittaccio).

A disposizione: Palmisani, Barzanti, Pahic, Bianchi, Recchiuti, Scognamiglio.

Allenatore: Gorgone.

Arbitro: sig. Valerio Pezzopane de L’Aquila; assistenti sigg. Ferdinando Pizzoni e Paolo Cipolletta.

Marcatori: 12’ st Selvini(F), 36’ st Jirillo (F).

Note: angoli: 11-2 per il Frosinone; ammoniti: Milazzo (F), Caravillani (A); recuperi: 2’ pt; 6’ st.

ASCOLI – Il Frosinone vince 2-0 nella trasferta di Ascoli e blinda all’ultima giornata della stagione regolare il secondo posto che permetterà di partire con il favore della gara interna già dai quarti di finale che vedranno i ragazzi di Gorgone impegnati sabato prossimo 30 aprile sul campo della Cremonese, quinta classificata nel girone A. Il ritorno si giocherà il 7 maggio al Comunale di Ferentino. Rintuzzato quindi l’assalto del Pisa che, pur vincendo sul campo del Benevento (2-1, con i sanniti che restano fuori dalla lotteria), arriva terza ma scavalca la Lazio mentre il Perugia, che si imposto nel derby con la Ternana, ha conquistato l’ultimo posto utile per i playoff. Nel girone A, promossa l’Udinese (50) che mantiene il vantaggio di 1 punto su Parma al quale non basta la vittoria all’ultimo turno.

Il Frosinone scende in campo deciso a non speculare sul risultato. Vuole i tre punti, per mettersi al riparo dai soliti ‘scherzi’ che riserva il calcio a tutti i livelli. E il primo tempo è la cartina di tornasole del concetto ‘gorgoniano’: avanti con equilibrio alla ricerca del gol. Anche se la bella gioventù giallazzurra ha esposto un po’ il fianco in qualche sortita dei padroni di casa. Al termine della prima frazione di gioco 8 angoli per i canarini, però, certificano in buon predominio ma senza reti.

Al 15’ bella giocata di Peres che triangola con Milazzo, entra in area ma la conclusione termina alto. Giallazzurri padroni del campo, al 23’ Favale trova la traversa a negargli la gioia del gol personale al termine di una bella azione manovrata. Un’altra palla-gol al 28’, duetto Stampete-Selvini ma il tiro è parato dal portiere dell’Ascoli. Che si fa notare al 35’ quando la formazione di Pergolizzi cerca di prendere in contropiede il Frosinone, Palazzino tira e il pallone termina fuori di poco. E’ il campanello d’allarme per i giallazzurri che serrano i ranghi e chiudono la prima frazione di gioco senza rischi ma non riuscendo però a bucare la porta difesa da Bolletta.

Inizia la ripresa e il canovaccio tattico cambia: l’Ascoli rompe gli indugi e si apre e il Frosinone ne approfitta. Corre il 12’, grande combinazione tra Stampete e Selvini, tiro di quest’ultimo e pallone che si insacca sotto l’incrocio. Gran gol. I padroni di casa vogliono il pari e a quel punto i canarini prima sfiorano il raddoppio con un tiro di Pittaccio, innescato da Peres, che si stampa sulla traversa vanno al raddoppio in contropiede: al 36’ gran bella giocata e pallone telecomandato del neo entrato Di Palma sul quale è altrettanto bravo Jirillo ad infilare il gol della sicurezza. A 9’ dal termine la squadra di Gorgone cloroformizza la gara e al triplice fischio finale è bella l’esultanza per la conquista di un prestigiosissimo secondo posto e l’ingresso nella final eight.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti