PRIMAVERA 2, IL FROSINONE A SALERNO: TRE PUNTI D’OBBLIGO

 In Breaking News, Settore Giovanile

Tre giornate al termine della stagione regolare mentre il girone B – al termine dell’ultimo turno – ha visto promossa al piano superiore il Cesena che nell’ultimo turno ha vinto 4-3 sul campo del Cosenza. Il Frosinone, blindata la partecipazione alla ‘final four’ dei playoff, a questo punto deve cercare di guadagnare un posto al sole nella lotteria che vedrà quattro squadre dei due gironi confrontarsi – al termine delle 3 giornate che mancano alla chiusura della stagione regolare – per una ulteriore promozione nel campionato Primavera 1 2022-’23.

Giallazzurri impegnati sabato prossimo sul campo della Salernitana che nell’ultima giornata ha pareggiato a sorpresa 1-1 sul campo dello Spezia. La formazione allenata da Gorgone invece ha impattato 2-2 a Ferentino contro il Perugia una gara condotta dall’inizio alla fine ma che ha visto gli avanti canarini poco precisi in zona gol. In classifica gli amaranto sono terz’ultimi a quota 19, in piena lotta per non retrocedere, il Frosinone è a -3 dalla Lazio seconda in classifica per effetto della vittoria dei biancoazzurri a Formello.

A tre turni dal termine è comunque molto positivo il bilancio giallazzurro, anche se parziale. Considerando la valorizzazione di un gruppo interessante nel quale spiccano buone individualità, qualcuna retaggio delle stagioni precedenti anche nei campionati Under, ed anche la chiamata in prima squadra di 3 tra i pezzi forti della rosa, vale a dire il difensore Maestrelli (esordio per lui a Lecce) e gli attaccanti Stampete e Selvini (esordio nella trasferta di Lignano). Resta comunque qualche inevitabile rimpianto che nel corso di una stagione affiora quando arriva il momento di fare la conta dei punti. La sconfitta di Pisa nella gara di ritorno (2-5) maturata nei minuti finali dopo una incredibile rincorsa al pareggio in 9 uomini. E poi il ko con la Lazio, il là dato da una punizione inesistente fischiata dal direttore di gara. E quindi il pareggio col Perugia la scorsa settimana, oltre le polveri umide degli attaccanti: un rigore magnanimo concesso agli umbri, un rigore non visto a favore dei giallazzurri.

Ma si deve voltare pagina e mettere in cassaforte 3 punti per sfruttare poi il turno di riposo che dovrà scontare la Lazio all’ultima giornata quando i giallazzurri andranno ad Ascoli. In mezzo però bisognerà fare bottino pieno in casa dei granata e poi con la neopromossa Cesena sul terreno amico perché un eventuale arrivo a pari merito con l’undici di Calori lo favorirebbe per gli scontri diretti. A Salerno potrebbe essere tra i convocati il difensore Giordani, assente da diverse settimane per i postumi di una frattura al polso. Per il resto, attesa anche per le convocazioni della prima squadra dove potrebbe esserci la conferma di almeno due dei tre che hanno fatto parte della trasferta in casa del Pordenone.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti