GROSSO: “ORGOGLIOSO DEI RAGAZZI, PUNTO CONQUISTATO IN OGNI MINUTO DELLA GARA”

 In Breaking News, Prima squadra

FROSINONE – A fine gara il tecnico giallazzurro Fabio Grosso ha risposto alle domande dei cronisti in sala stampa. Chiarendo in avvio perché a fine gara si è precipitato  negli spogliatoi.

Mister Grosso, la sua squadra ha fatto un’ottima prestazione. Dopo il rosso a Gatti non ci siamo abbassati un po’ troppo? Mentre nella ripresa siamo riusciti a prendere meglio le contromisure. Concorda?

“Voglio fare i complimenti ai ragazzi. Oggi avremmo meritato qualche punto in più ma questo ce lo teniamo comunque stretto. Conquistato in ogni minuto della gara. I ragazzi hanno meritato l’applauso finale dei tifosi. So che mi hanno chiamato ma sono andato via perché ero molto arrabbiato per la gestione della gara da parte dell’arbitro, però poi ho chiarito nello spogliatoio direttamente con lui. Ringrazio ancora i tifosi e sono contento che abbiano riconosciuto ai ragazzi una grandissima prestazione. Sono d’accordo: tra primo e secondo tempo ho detto ai miei giocatori che avremmo potuto continuare a giocare con i tempi giusti. E continuare a fare la partita come abbiamo fatto, a parte la sbavatura sul loro gol. Creando anche i presupposti per andarla a vincere. Guardiamo avanti perché arriverà un’altra partita difficile come lo sono tutte in questo campionato”.

Lo spartiacque di questa partita è il rosso a Gatti. Quella fase un po’ complicata immediatamente successiva alla sua espulsione è stata forse dovuta ad un aspetto psicologico? Perché poi nella ripresa, le cose si sono riequilibrate.

“Noi dobbiamo crescere a tutti i livelli, lo abbiamo detto. Ma la generosità è stata da applaudire. Subito dopo il rosso non ci trovavamo i riferimenti ma dobbiamo essere bravi a capire che non deve accadere in futuro. Nella ripresa  questo lo abbiamo capito. E’ una partita che abbiamo cominciato bene ed abbiamo continuato bene allo stesso modo, superato quella fase. Nei primi 25’ il risultato ci stava anche stretto ed avevamo mostrato tutte le caratteristiche per ottenere quello che volevamo. Ci sono comunque in prospettiva tante cose da migliorare. Dopo l’espulsione ho deciso di togliere Zerbin perché uno comunque dovevo toglierlo”.

Argomento Gatti, ora a Monza andremo senza di lui. Lo vediamo da qualche gara molto carico anche dal punto di vista emotivo. Lei pensa che le pressioni che stanno girando su di lui stanno condizionando le sue prestazioni?

“Gatti è un ragazzo che ha grandissime qualità. Quello che dico sempre a lui e agli altri è che negli errori si debbono prendere gli spunti per migliorare. Ovviamente gli errori si commettono durante le partite. Lui sta facendo bene, peccato per quelle due ingenuità che gli serviranno come bagaglio di esperienza per il futuro. Però penso che è intelligente e maturo. Gli errori si possono e debbono commettere, l’importante è farne tesoro”.

Può essere un rischio da qui alla sosta il fatto che il Frosinone è un po’ in emergenza in difesa? E cosa dice su quello che sta diventando un fattore, vale a dire Charpentier?

“Dietro non siamo in tantissimi, da un po’ di tempo anche Gori sta lavorando su quella posizione. Abbiamo comunque le soluzioni per poter giocare le partite, come abbiamo fatto oggi. Non sono preoccupato per questo aspetto. Per quanto riguarda Gabriel ha fatto un grandissimo gol ed una ottima partita ma andare a fare un nome sarebbe riduttivo nei confronti degli altri. La generosità che hanno messo in campo questi ragazzi era da riconoscere come è stato fatto dai tifosi”

Un aggiornamento sulle condizioni di Brighenti? Perché ha deciso di far entrare Ciano e non Novakovich?

“Brighenti penso che in settimana farà una visita e solo allora capiremo quando potrà tornare con noi. Per quanto riguarda le sostituzioni sono stato molto contento, i ragazzi hanno fatto veramente bene. Ho messo Ciano perché i loro difensori erano molto strutturati, ho scelto lui perché bravo a fare entrambe le fasi: venire a giocare con i centrocampisti e attaccare gli spazi. Sono molto contento di come è entrato, esattamente come aveva fatto bene a Cremona. Oggi ha creato due o tre situazioni molto pericolose per andare a fare gol”.

Pubblico come sempre determinante.

“Sono molto contento, questo entusiasmo lo dobbiamo meritare. Sicuramente per noi rappresentano un valore aggiunto quando giochiamo in casa”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti