PRIMAVERA 2, IL FROSINONE RIPRENDE A CORRERE: 3-2 ALLA SALERNITANA IN ZONA CESARINI

 In Breaking News, Settore Giovanile

FROSINONE (4-3-1-2): Palmisani; Rosati (38’ st Caravillani), Bevilacqua, Bracaglia, Benacquista; Cangianiello, Bruno (1’ st Peres), Tony Moise (1’ st Di Palma); Favale (35’ st Selvini); Stampete, Jirillo (1’ st Pittaccio).

A disposizione: Vilardi, Potenziani, Pahic, Milazzo, Barzanti.

Allenatore: Gorgone.

SALERNITANA: Petriccione; Garofalo, Motoc, Perrone, Cipriani (27’ st De Lorenzo); Russo; Lanari (15’ st Saponara), Bammacaro, Sabatino (22’ st Visconti), Palmieri; Cannavale (22’ st Milano).

A disposizione: Di Stanio, Giardinetti, Guerra, Siena, De Lorenzo, Milano, Iuliano, Visconti, Saponara, Grasso.

Allenatore: Procopio.

Arbitro: sig. di Cicco di Lanciano; assistenti; sigg. Carpi di Orvieto e Brunozzi di Foligno.

Marcatori: 35’ pt e 17’ st Stampete (F), 9’ st Russo; 34’ st Perrone (S), 40’ st Bevilacqua (F).

Note: angoli: 5-2 per il Frosinone; ammoniti: 10’ pt Bammacaro (S), 33’ st Bruno (F), 4’ st Perrone (S), 36’ st Bevilacqua (F), 43’ st Garofalo (S), 48’ st De Lorenzo (S); recuperi: 0’ pt;  4’ st.

FERENTINO (FR) – Tre punti per restare agganciati al carro di testa. Senza nessun obiettivo precluso. Il Frosinone batte 3-2 la Salernitana al termine di una bella gara, rocambolesca, ricca di gol e calda nei momenti topici. I giallazzurri di Gorgone sono sempre terzi in classifica, a -2 dal Cesena e -3 dalla Lazio che è tornata in vetta.

Non è stata comunque una passeggiata di salute, come si conviene alle partite di un campionato che comunque riesce ad esprimere valori interessanti. Il Frosinone parte bene, col piglio giusto e al 7’ Tonye serve Cangianiello, tiro parato. Al 12’ Cangianiello si costruisce una bella occasione, dialoga con Stampete, va al tiro dentro l’area di rigore dei campani e si vede respingere il tiro dal portiere ospite. Al 13’ si fa vedere anche la Salernitana con Garofalo, lanciato sull’out di destra, corsa e tiro, Palmisani respinge a mano aperta. La gara è viva, continui capovolgimenti di fronte.  Al 35’ vantaggio dei ragazzi di Gorgone, meritato. Azione sulla destra del Frosinone, il pallone arriva a Favale che cerca di portare il pallone sul destro ma vicino a lui c’è Stampete e così tocco per l’attaccante che infila sul palo opposto all’angolo di tiro, alla destra del portiere dei campani. Il tempo si chiude con i giallazzurri che controllano il match.

La ripresa parte con gli ospiti decisi a riprendersi la parità Che arriva da palla inattiva. Al 9’ lo firma Russo su punizione con una traiettoria angolata che batte Palmisani. Il Frosinone non si perde d’animo e torna in vantaggio al 17’: azione di calcio d’angolo dalla destra, si accende una mischia furibonda, una respinta del portiere e poi la zampata di Stampete che non perdona. Ma la gara è viva e la Salernitana non ci sta.

E al 34’ la formazione ospite su azione d’angolo perviene al 2-2, gol di testa di Perrone che svetta e batte Palmisani. Ma è una sfida al cardiopalmo, la squadra di Gorgone la vuole vincere e il 3-2 è il premio alla caparbietà: al 40’ il 3-2 lo mette in cassaforte il centrale di difesa Bevilacqua, arrivato dalla prima squadra, con una bordata dal limite al volo che sbatte sulla traversa e varca la linea bianca per poi tornare in campo, il direttore di gara senza indugi indica il centro del campo. A quel punto la gara si incattivisce un po’, il taccuino dell’arbitro si arricchisce di ammonizioni (saranno 6 alla fine). Ma i giallazzurri non rischiano praticamente più nulla. Anzi, nel finale il Frosinone con Di Palma su punizione sfiorano il 4-2, pallone che si infrange sulla traversa. E sabato il big-match in casa del Cesena.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti