LA CONFEFRENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST COSENZA-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

COSENZA – A fine gara le parole del tecnico del Frosinone, Fabio Grosso.

Al di là dell’importanza di questo risultato, è soddisfatto della prestazione della squadra? C’è qualcosa che non le è piaciuto?

“Oggi bisognava fare una prestazione di livello alto, è stata una partita scorbutica e difficile. Il Cosenza giocava col coltello tra i denti, siamo andati sotto per una leggerezza ma siamo stati molto bravi a riprenderla e portare a casa la vittoria”.

Ha tolto Ciervo per una scelta tecnica o per un problema fisico? Cosa si è fatto Kone?

“Riccardo l’ho messo nel momento in cui bisognava andare a vincere la partita, una volta in vantaggio speravo che con lui e Caso saremmo riusciti ad attaccare meglio gli spazi e invece abbiamo fatto un pizzico di fatica. Mi è piaciuto come è entrato, poi nel finale stavamo sfruttando poco le ripartenze e così ho preferito mettere un po’ di solidità e cercare di riequilibrare la squadra in altro modo. Kone aveva già un problema al piede, mi auguro che non sia nulla di grave ma aveva un gran fastidio”.

Seconda vittoria consecutiva in trasferta in rimonta. Questa squadra sembra aver fatto quel passo in avanti anche dal punto di vista mentale. È d’accordo?

“Oggi abbiamo dato una bella dimostrazione di esserci, poi magari le cose possono essere fatte meglio. Non dimentichiamo che ci conosciamo tutti da poco, sappiamo che si può, si deve migliorare. Però venire qui contro questo avversario e portarci la vittoria non era facile”.

La scelta di schierare Mulattieri e Moro insieme dall’inizio ha pagato con due gol. Come valuta la loro prestazione e pensa di riproporre questa scelta in futuro?

“Sono stati bravi come i loro compagni. Ci sono tante cose da poter fare meglio come tutti però mi è piaciuta la disponibilità che hanno messo, le qualità le conosciamo”.

L’aveva detto che non sarebbe stato facile oggi. Ancora una vittoria in rimonta. Una prova di maturità ampiamente superata?

“E’ una bella partita, poi ogni gara è una prova di maturità. Ogni gara devi giocarla al massimo sennò esci sconfitto. Ma ora dobbiamo continuare”.

Quanto è stato difficile tenere fuori Borrelli dopo il gol vittoria con il Bari?

“Io ho fiducia in Gennaro e in quelli che non sono entrati. Debbo fare delle scelte e poi dalla prossima vedremo cosa accadrà”.

La consapevolezza di saper vincere anche le partite sporche è un ulteriore passo in avanti per la crescita della squadra?

“E’ un passo avanti. Ma questi passi in avanti vanno mantenuti. Ogni settimana aumentano le responsabilità, non ci debbono pesare ma dobbiamo andare avanti con energia, spensieratezza ed entusiasmo, metterci in discussione e recuperare energie per la prossima in casa”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti