LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST LECCE-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

LECCE – A fine gara le parole del tecnico del Frosinone, Fabio Grosso.

Mister Grosso, considerate le assenze tutto sommato una buona prestazione soprattutto nella ripresa dopo i cambi. Poteva forse iniziare con un centravanti di ruolo?

“Si potevano fare tante cose, come diciamo sempre. Quando si decide di fare una certa cosa si fa, nell’arco della gara ne abbiamo fatta un’altra ma sono comunque contento del modo con il quale abbiamo disputato questa partita. Non era facile per noi giocare come abbiamo fatto. Se metteremo queste caratteristiche in tutte le gare che abbiamo davanti possiamo fare i punti che mancano per chiudere un bellissimo campionato”.

Zero tiri nello specchio in 90 minuti, cosa non ha funzionato oggi?

“Noi eravamo in difficoltà a livello numeri, avevamo tanti giovani in campo. Ovviamente non pensavamo di poter creare 15 occasioni da gol ma in quelle 3 o 4 nelle quali potevamo incidere non siamo stati in grado di farlo. Ricordo un pallone di Matteo (Ricci) sul quale potevamo fare meglio, qualche pallone filtrante da giocare allo stesso modo meglio. C’era bisogno di fare una prestazione perfetta, quando commetti qualche errore contro questo avversario puoi anche lasciare i punti”.

Il Lecce ha saputo sfruttare meglio le occasioni, e purtroppo c’è poco da rimproverare al suo Frosinone oggi.  Specie nel secondo tempo ha cercato di costruire gioco. E’ d’accordo?

“Nel primo tempo non è stato facile, questa era squadra che si è presentata al gran completo. Avremmo dovuto essere un po’ lucidi in taluni frangenti, usciamo sconfitti ma con la consapevolezza che questo è il modo per continuare a sognare”.

Dopo questa partita giocata ad armi pari nonostante le tante assenze, aumenta la convinzione di poter far bene da qui a fine campionato?

“Noi abbiamo la convinzione di potercela giocare quando mettiamo in campo le nostre caratteristiche. Oggi le abbiamo messe al massimo di quelle che potevamo, non sono bastate ma guardiamo alla prossima. Non daremo nulla per scontato, speriamo di recuperare qualcuno”.

Oggi tre debutti assoluti per la sua difesa, contro la squadra degli attaccanti top della B. Kalaj è stato beffato da Coda, ma per il resto non ha demeritato. Ha considerato alla vigilia una partenza dal 1’ di Oyono?

“Sì, ero indeciso tra lui e Kalaj. Erano tornati pochi giorni fa sia Sergio che Barisic dagli impegni con le Under 21. Avevamo perso alla vigilia Brighenti. Mi sono piaciuti tutti. Abbiamo fatto una buona gara, c’è qualche dettaglio da limare ma era importante fare una prestazione di questo genere”.

Nell’arco delle due partite stagionali disputate dove il Lecce ci è stato superiore? E successivamente, cosa manca al Frosinone per raggiungere quel livello di altissima classifica il prossimo anno?

“Magari che rientra qualche giocatore in più, che ci permetta di fare quello che abbiamo fatto in questo campionato. Ma non è un alibi. Ors dobbiamo essere bravi a riprendere da quelle cose positive espresse qui a Lecce, c’è subito un’altra partita e dovremo fare un’altra grande gara. Ci servirà”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti