LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST PARMA-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

PARMA – La prova spettacolare della sua squadra ha oscurato le difficoltà della settimana corta di avvicinamento alla sfida di Parma. Grosso ha vinto la sfida a distanza con l’amico-mondiale Buffon, alla fine tra i due un abbraccio che rinsalda un rapporto bellissimo. Il tecnico giallazzurro si gode tante cose: i 3 punti meritati, la seconda vittoria di fila fuori casa, i 19 punti in trasferta, i 34 in classifica, un grande Gatti, un Cicerelli dal piede fatato, Ciano genio e quantità e, senza nominarli tutti, un Barisic semplicemente perfetto.

Mister, seppur in emergenza, cambiando modulo, il Frosinone ha continuato a dettare il suo verbo anche su un campo ostico come quello emiliano. Ormai non possiamo più nasconderci, non trova?

“Era una partita difficilissima, perché l’avversario aveva delle grandissime individualità. Abbiamo disputato una bellissima gara, siamo stati bravissimi. Per assurdo nei pochi momenti in cui ci siamo messi dietro, siamo stati tutti perfetti. Adrian (Barisic, ndr) è arrivato da poco, è un ragazzo giovane ma ha mostrato delle grandi qualità. Oggi non era facile, conquistare questa vittoria è stato qualcosa di bello”.

Questo è sempre più il Frosinone di Fabio Grosso. Anche oggi una grande gara. Anche oggi la panchina è stata decisiva.

“Non è facile anche perché c’è il sano egoismo di ogni ragazzo che vorrebbe essere sempre protagonista ma quando hai la possibilità di poter fare questi cambi come quelli che abbiamo fatto oggi, è importante. Come è importante che chi entra in corsa lo faccia sempre come lo ha fatto sia in questa che in altre gare. E’ un’arma in più che abbiamo. Ancora una volta mi complimento con chi è entrato perché ha spaccato la gara. C’eravamo detti che avremmo dovuto fare fatica e che poi i ragazzi subentrati c’avrebbero dato una mano. Così è stato”.

Si può dire che Cicerelli sta diventando il suo asso nella manica?

“Emanuele è bravo, può giocare e giocherà. Sono contento che quando entra fa bene come sta facendo e mi auguro che tutti quanti possano continuare a credere nelle loro qualità ed a crescere perché i margini per migliorare ci sono”.

Partita preparata perfettamente dai suoi. E’ una vittoria che vale tantissimo, anche per il morale?

“Una bella vittoria. Ma come diciamo sempre, nel bene e nel male quello che facciamo passa e non serve più. Adesso abbiamo dei giorni per recuperare e poi dovremmo tornare ‘accesi’, carichi e forti perché questo è un campionato che non ti perdona”.

Come giudica la prova di Barisic? Si è calato alla perfezione in un ruolo non suo alla prima presenza con questa maglia.

“Molto bene, è stato bravo. Un ragazzo giovane con tante qualità. Ne abbiamo tanti alla prima esperienza di questo campionato, ne abbiamo altri esperti: siamo un mix bello che deve voler migliorare”.

Dopo Pisa ora Parma e sempre dominando. Si sta mettendo in testa qualche “idea meravigliosa”?

“E’ lunga la strada, c’è da correre. Qualche volta ci incepperemo ma quando si fanno queste vittorie, quando si mette dentro quello che si ha, alla fine il risultato è relativo perché il campionato, come ho detto è lungo e noi dobbiamo fare le partite come stiamo facendo”.

Possiamo dire il Frosinone ha trovato continuità oltre che nei risultati anche nel gioco?

“Abbiamo fatto una buona partita, mettendo tanti ragazzi che potevano giocare in mezzo al campo. Delle volte ci siamo un po’ ammassati, non riconoscevamo bene gli spazi, altre volte siamo riusciti ad occupare bene il campo venendo fuori con il palleggio. Loro avevano dei difensori ai quali piaceva difendere l’area di rigore, li abbiamo tirati fuori e ripeto i complimenti ai ragazzi per quello che hanno saputo fare”.

Una gran partita da parte di tutti. Ma un plauso speciale secondo me va a Casasola autore di una prestazione perfetta dopo tanto tempo che non giocava dal primo minuto e con qualche voce che lo vede lontano da Frosinone. Questo testimonia ancora una volta che la forza principale di questa squadra è proprio il gruppo, è d’accordo?

“Un ragazzo serio, professionale e con qualità. Si è fatto trovare pronto e per me avere queste risposte da loro. Lavoriamo tutti i giorni per migliorare, poi in partita non tutti possono scendere in campo dall’inizio e non tutti possono entrare ma se siamo tutti partecipi a quello che si fa, quando arriva il momento di giocare ci si fa trovare pronti ed è la cosa più importante”.

Seconda vittoria di fila nel nuovo anno con un gioco sempre più convincente. Adesso non ci voleva proprio la sosta.

“Quello che c’è ci prendiamo, La usiamo per recuperare qualche giorno e poi per riprendere e migliorarci lavorando. Dobbiamo continuare, al di là dei risultati che arrivano ogni partita”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti