LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GROSSO POST PORDENONE-FROSINONE

 In Breaking News, Prima squadra

LIGNANO SABBIADORO – Le parole di mister Grosso al termine della gara persa con il Pordenone.

Mister Grosso, sconfitta dolorosa ma al di là delle domande specifiche un suo commento alla partita.

“Sconfitta dolorosa e pesante. Oggi era una partita importante per noi, ora siamo incudine e dobbiamo essere bravi ad incassare i colpi per tornare martello al più presto. Abbiamo le qualità per farlo. Diversamente da come abbiamo fatto oggi”.

Cos’è che non sta funzionando in questo momento oltre alle tante assenze? Perché non riusciamo a trovare la via della rete?

“Sarei banale in qualsiasi risposta. La partita non è stata quella che volevamo ed ovviamente in questo momento siamo fragili. Peccato perché questa era una partita per noi importante, una bella occasione per dare una sterzata alla classifica. Ma siamo là. Speravamo che questa gara ci potesse dare qualcosa in più. Non siamo stati bravi ad ottenere quello che volevamo, per demeriti nostri. Ma dobbiamo tornare in carreggiata, il destino è nelle nostre mani. Sappiamo che è un momento complicato ma sarà importante anche ritrovare qualche ragazzo che è stato fondamentale nel percorso che abbiamo fatto e che ci è mancato”.

Due pali nei primi minuti e tantissima forza di volontà non sono stati sufficienti. Purtroppo è un periodo “no”. Assolutamente bisogna non mollare di una virgola e recuperare le energie per la gara con la Cremonese? È d’accordo?

“Non si deve e non si può mollare. Abbiamo fatto talmente bene che sarebbe un peccato lasciare andare le partite. Noi però non le stiamo lasciando andare anche se contro questo avversario abbiamo perso 4 punti. E’ un peccato grande. Dobbiamo tenere duro, ci servirà anche un pizzico di fortuna non solo nelle partite ma anche nelle condizioni dei ragazzi”.

Le è sembrato che nonostante i due gol subiti, la sua squadra sia stata incapace di reagire con lucidità?

“Non è facile, nei primi 10’ gli episodi non ci danno ragione e poi andiamo sotto. Questi avversari avevano davanti dei giocatori fastidiosi, abbiamo cercato di raddrizzare il risultato ma non ci siamo riusciti. Siamo delusi ma sappiamo che ci sono altre chances. Bisogna tornare a crescere in tutti gli aspetti. Sono convinto che resistendo a queste intemperie torneremo ad essere quelli che siamo sempre stati e ci toglieremo delle soddisfazioni”.

Mister che problema ha avuto Cicerelli?

“Al primo scatto ha sentito fastidio. Lo chiamavo ma lui mi diceva che non riusciva ad entrare in gara. Purtroppo anche altri ragazzi in questo momento non ci sono ma chi è dentro deve sapere che le partite vanno fatte bene e va messo tutto quello che si ha. Sono convinto che i ragazzi lo fanno anche se a volte non si vede. So che hanno delle qualità umane e calcistiche e sono orgoglioso di loro anche se oggi non è forse la parola giusta. Ma non dimentico quanto abbiamo fatto insieme”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti