PRIMAVERA 1, SFIDA IN ALTA QUOTA: IL FROSINONE ASPETTA LA VIOLA

 In Breaking News, Settore Giovanile

Alzi la mano chi avrebbe mai potuto ipotizzare all’inizio della stagione ufficiale di assistere ad un Frosinone-Fiorentina da vertice alla 7.a giornata del campionato Primavera 1. Sabato al Comunale di Ferentino (ore 15, diretta su Sportitalia), Frosinone-Fiorentina vale anche per il primo posto. I viola di mister Aquilani in vetta a braccetto con la Juve a 14 punti, i canarini di Gorgone secondi a -1. Poteva esserci il sold-out a trascinare Selvini & soci ma appena 1 ora e 15’ dopo si gioca Frosinone-Spal al ‘Benito Stirpe’ e così l’allegra truppa di mister Gorgone dovrà… accontentarsi. Ironia a parte, si annuncia una sfida dagli interessanti contenuti tecnici. La Fiorentina è senza dubbio considerata una big. E’ reduce dalla vittoria (3-0) interna sul Verona, una partita decisa da una doppietta dell’eclettico attaccante esterno Capasso e da un rigore di Sene concesso per una ingenuità del portiere degli scaligeri.

Quanto ai giallazzurri, il 2-1 in casa della Sampdoria non è proprio l’immagine di una gara condotta da protagonisti e che nel finale poteva però regalare anche il pareggio ai blucerchiati. In grande spolvero l’interno di centrocampo Cangianiello, autore di una doppietta spettacolare. Ma la squadra di Gorgone diverte e gioca con la stessa sana spensieratezza di un gruppo di ragazzi in gita premio al Luna Park. Selvini & Co. vincono da 3 giornate di fila (Napoli battuto 1-0, Bologna strapazzato 3-0 e quindi il successo con la Samp) ma il tecnico Gorgone predica umiltà ma elogia – nell’intervista a Il Messaggero dello scorso 5 ottobre – il gruppo: “Sono ragazzi che hanno iniziato a ragionare e poi a giocare da grandi. Sabato arriva la Fiorentina, una formazione che con la Roma, Juve e Inter lotterà per il successo finale. Sarà un altro test che servirà a capire il loro livello e il nostro”.

Sulla rota di avvicinamento alla gara, qualche problema per Gorgone esiste: i centrali di difesa Macej e Maura hanno dei problemi muscolari e solo il secondo potrebbe concorrere per un posto in panchina. Affaticamento muscolare anche per l’attaccante Afi, retaggio probabilmente della gara di Bogliasco. Out ancora Jirillo come De Min (entrambi stanno facendo riabilitazione dai rispettivi infortuni). Un dubbio anche per Cangianiello, il match-winner di sabato scorso, che però potrebbe essere fugato nei due allenamenti che mancano.

La gara infine sarà diretta dal signor Antonio Di Reda di Molfetta, assistenti Emanuele Bocca di Caserta e Fabio Mattia Festa di Avellino.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti