QUATERNA DELLA PRIMAVERA ALL’UNDER 18 DELLA ROMA

 In Breaking News, Settore Giovanile

FROSINONE (3-4-1-2): Palmisani; Pahic (33’ st Benacquista), Giordani (33’ st Caravillani), Maestrelli (13’ st Bracaglia); Rosati (13’ st Potenziani), Peres (8’ st Pitaccio), Cangianiello (20’ st Recchiuti), Milazzo (13’ st Battisti); Favale (20’ st Di Palma); Stampete (8’ st Selvini), Jirillo (13’ st Piacentini).

A disposizione: Stellato.

Allenatore: Gorgone.

ROMA UNDER 18 (4-2-3-1): Del Bello; D’Alessio L., Boldrini, Ienco, Falasca; Pisilli, Verrengia; D’Alessio N., Pagano (1’ st Vetkal), Cherubini; Padula.

A disposizione: Baldari, Cavacchioli, Mancini, Lilli, Ciufferi, Fulvi, Mirimich, Koffi, Liburdi, Simone, Mbunya.

Allenatore: Scurto.

Arbitro: sig. Andrea Testani; assistenti sigg. Pierpaolo Perruzza e Emanuele Puccia.

Marcatori: 13’ e 30’ pt Favale, 38’ pt Peres, 29’ st Di Palma,

Note: angoli: 7-3 per il Frosinone; ammoniti: 32’ pt Maestrelli; recuperi:

FERENTINO (FR) – Secondo test per la Primavera del Frosinone allenata da mister Gorgone. Avversaria di turno la formazione Under 18 (anni 2004 e ’05) della Roma allenata da mister Scurto, squadra accreditata per il vertice nel prossimo campionato di categoria. Vince il Frosinone 4-0, prova senza dubbio interessante per Maestrelli & soci nella rotta di avvicinamento alla stagione ufficiale. La prima frazione di gioco si chiude sul 3-0 per effetto della doppietta di Favale e del gol da antologia di Peres. Nella ripresa la quaterna la firma Di Palma.

IN CAMPO – Giallazzurri con il 3-4-1-2. Tra i pali c’è Palmisani, terzo portiere in prima squadra. Davanti a lui Giordani è il perno centrale, Pahic e Maestrelli i bracci corti. In mezzo al campo Rosati a destra e Milazzo a sinistra sono le ali, Peres e Cangianiello i metronomi. In attacco la coppia Jirillo-Stampete sostenuta dal trequartista Favale.

La Roma Under 18 inizia con il 4-2-3-1. Tra i pali va Del Bello, da destra a sinistra nella difesa a 4 ci sono D’Alessio L., Boldrini, Ienco e Falasco. Verrengia e Pisilli sono i due mediani, D’Alessio N. Pagano e Cherubini alle spalle dell’unica punta Padula.

DOPPIO FAVALE IN 30’, PERES COME PINTURICCHIO E FROSINONE AVANTI 3-0 – Pronti e via e la prima occasione è per il giallazzurro Stampete, pallone che aggira tutta la difesa giallorossa schierata ma l’attaccante del Frosinone non è chirurgico a due passi da Del Bello. La risposta è nella punizione dal limite di Cherubini, bravo Palmisani ad allungarsi sulla propria destra e deviare di lato un pallone insidioso. Ancora Frosinone vicino al vantaggio, al 6’ Stampete sfrutta unna rimessa laterale, entra in area e da posizione non proprio facile incoccia il palo nell’angolo opposto a quello di tiro. Interessante controllo e conclusione senza indugi. Come è interessante 3’ dopo la botta del numero 9 del Frosinone che vede Del Bello alla deviazione decisiva in angolo. Reattivo l’estremo difensore giallorosso sull’angolo di Selvini, svetta nel traffico davanti a lui e spazza il pericolo. Un po’ di ruvidezze in campo a conferma che la partita non rientra nella lista del calcio agostano, Maestrelli fa sentire i tacchetti a Pagano ma sul ribaltamento di fronte Jirillo va in pressione su Boldrini che da ultimo uomo cincischia e poi deve atterrare Favale che lo aveva attaccato sul lato debole. E’ rigore che lo stesso Favale, ex Toro, trasforma spiazzando Del Bello. I canarini sfruttano la velocità e la superiorità che creano spesso nella zone mediana del campo, al 17’ bella discesa di Falasca che serve l’arite Padula ma la conclusione è velleitaria. Si propone bene Rosati al 19’ sulla marcatura preventiva di Falasca ma sulla prosecuzione dell’azione il laterale canarino non è altrettanto deciso. Un break in mezzo al campo dell’ottimo Maestrelli al 23’ innesca l’azione al limite dello scatenato Stampete che si apre il varco e di sinistro sfiora la base del palo alla sinistra di Del Bello. Ancora buon Frosinone al 26’, Cangianiello serve Favale che vede Milazzo dalla parte opposta ma la difesa giallorossa si salva in angolo. Una ripartenza e il Frosinone raddoppia: Rosati allunga da centometrista sull’out mancino, pallone in area per Favale che in diagonale non perdona Del Bello. La partita si scalda e Maestrelli rimedia un giallo dopo un intervento un po’ focoso su Cherubini. La formazione di Gorgone gestisce con intelligenza la pressione della Roma che evidenzia qualche problema nell’uscita col pallone dalla propria metà campo. Si sentono alte le urla di mister Scurto, ammutolito però sul 3-0 di Peres, una pennellata su punizione da destra, pallone a rientrare disegnato col compasso che beffa l’incertissimo Del Bello sotto l’incrocio opposto all’angolo di tiro. Il tempo si chiude con i canarini padroni del campo, al riposo sul 3-0.

GIRANDOLA DI CAMBI, DI PALMA FA 4-0 – La Roma dà l’impressione di avere qualche motivazione in più, mister Gorgone sottolinea l’approccio dei suoi come “lento e moscio”. Ma Favale sembra ascoltarlo, movimento a destra, si accentra e solo una deviazione provvidenziale di Del Bello evita il 4-0. Inizia la girandola di sostituzioni nel Frosinone, per Bracaglia giusto il tempo di entrare e con un colpo di testa chiude a rete una punizione da sinistra ma c’è la posizione di offside. Il ritmo forsennato dei primi 45’ inevitabilmente cala per effetto dei cambi ma soprattutto della stanchezza. Selvini se ne va a destra, prova il gol alla Florenzi e poi se la prende con Favale che lo aveva disturbato. Si scaldano Recchiuti e Di Palma che rilevano Favale e Cangianiello. Gorgone con calma serafica chiede ai suoi di ridisegnarsi e riprendere le sembianze di una squadra. E qualcosa si riaccende al 23’, dialogo Selvini-Di Palma che chiama alla parata a terra Del Bello. Bella azione dei canarini 1’ dopo stile rugby con tutti a rimorchio di qualcuno, alla fine ci prova Piacentini, pallone fuori di un metro. Il Frosinone dopo le parole di Gorgone torna a disegnare trame, dalla parte opposta gli stimoli costanti di mister Scurto non fanno alzare i ritmi delle giocate dei giallorossi. Poco prima della mezz’ora Selvini a destra semina lo scompiglio, pallone dentro l’area per Piacentini che controlla e batte Del Bello in uscita per il 4-0. I ragazzi di Gorgone hanno ancora benzina nel serbatoio, al 35’ scatto bruciante di Piacentini che viene fermato con le cattive mentre si appresta a spianarsi la strada verso Di Bello. Il triplice fischio finale fissa il 4-0 senza appello di un bel Frosinone.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti