FROSINONE, IL ‘TRIDENTE’ DI SPONSOR PROMETTE SPETTACOLO

 In Banner Post, Banner Slider, News

FROSINONE – Conferenza stampa del Frosinone Calcio per la presentazione di tre sponsor, dei quali due new-entry, che hanno unito il proprio nome a quello del club giallazzurro. A presentare il progetto il direttore dell’Area Marketing & Comunicazione-Rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri. Al suo fianco i tre manager in rappresentanza della ‘Orsolini’, presente Giulia Orsolini, della ‘Polsinelli’ con Daniele Polsinelli e della ‘Enoteca La Torre’ per la quale è presente l’ad Michele Pepponi.

A fare gli onori di casa è lo stesso Gualtieri. “Ho voluto questa conferenza soprattutto per presentare i tre nuovi partners molto importanti del Frosinone Calcio. Ho però una premessa da fare, anche per ripartire da concetti che ci siamo lasciati alle spalle durante questo lungo periodo di ‘distacco’ forzato tra noi: la stampa è centrale e fondamentale per il progetto del Frosinone Calcio. La mia missione si occupa promozione e sviluppo del brand del Frosinone calcio in Italia e all’estero, come anche ribadito dallo stesso presidente Maurizio Stirpe durante la sua conferenza stampa di giugno. Il Presidente ebbe modo di dire che quattro anni fa, al mio arrivo, è iniziata una vera rivoluzione della struttura societaria e dei quadri dirigenziali. Tutto questo mi ha gratificato, senza dubbio. E rivoluzione significa anche evoluzione del lavoro, vuol dire non dimenticarsi di quelli che hanno lavorato in precedenza e che sono stati altrettanto importanti per questa Società. Ripartire dalla promozione del brand Frosinone Calcio, significa progetto Experience: promozione e sviluppo anche del territorio, Club al servizio dei tifosi, degli appassionati e degli sponsor. Oggi più che mai rimettiamo in moto alla grande, tutto questo ci dà slancio alla riattivazione dei progetti del Frosinone. E’ la strada che ci ha indicato il presidente Stirpe, che coincide con i valori alla base della mission: club virtuoso, un modello di gestione sostenibile nel quale tutte le Aree del club focalizzate su un obiettivo comune, che poi è quello della messa in sicurezza del patrimonio sportivo della Società. E che spaziano dalle risorse umane, lo Stadio, il Centro Sportivo. Unica strada per garantire un futuro roseo al Club e un percorso lungo e duraturo ai colori giallazzurri”.

Gualtieri ha poi aggiunto: “La mia Area ha un’altra funzione: portare valore attraverso i ricavi. Ricavi dalla Lega ed ricavi extra. Che vanno gestiti secondo le linee dettate dal Presidente: con uscite coerenti sempre nel perimetro della sostenibilità. Nel Calcio moderno ormai investimento non significa automaticamente raggiungimento del risultato sportivo. Nel Calcio moderno è importante l’organizzazione, la struttura, i progetti, la costruzione di una famiglia sportiva, la vera sfida è questa”.

E quindi la volta della presentazione dei manager delle Aziende: “Apro con lo sponsor di maglia ‘Orsolini’. Un’Azienda che ha cinque generazioni alle spalle, ben 140 anni di storia e che ci riempie di orgoglio il fatto che sia al nostro fianco. Una realtà che sposa gli stessi valori del Frosinone e crea lavoro nel territorio”.

Interviene Giulia Orsolini, giovane discendente della dinastia che ha creato in provincia di Viterbo l’Azienda impegnata nella distribuzione di materiale edile: “E’ un onore per noi essere qui. Abbiamo scelto quest’anno di essere qui al fianco del Frosinone perché condividiamo gli stessi valori che abbiamo anche noi, vale a dire la competenza, professionalità, amore per il territorio. La ‘Orsolini’ è nata nel 1880, è una realtà leader nella distribuzione edile in Italia. Abbiamo 30 punti vendita con 400 dipendenti. La nostra Azienda si sviluppa a Vignanello in provincia di Viterbo, a Frosinone siamo presenti del 2011 e in diverse regioni italiane. I nostri clienti principali sono le imprese edili, gli idraulici ma anche le famiglie. Il punto vendita di Frosinone è stato anche rinnovato. Abbiamo scelto, come detto, il Frosinone calcio, una novità per noi la presenza nello sport, perché fa parte del nostro territorio e sicuramente ci può dare una visibilità molto ampia e rappresentativa”.

Gualtieri dà la parola poi a Daniele Polsinelli, della Azienda omonima, leader nel settore della costruzione di attrezzature per il settore della ristorazione: “Un altro sponsor di maglia, la ‘Polsinelli’. Che per noi non rappresenta una new-entry. Voglio ringraziare il qui presente Daniele Polsinelli per due motivi: che ha preso una posizione importante sulla maglia ed ha raddoppiato l’investimento con noi, un aspetto che di questi tempi va assolutamente evidenziato”.

“Ci siamo avvicinati al Frosinone – ha esordito il manager dell’Azienda ciociara – praticamente per caso. Il tutto è nato con la partita del giugno 2018, la finalissima con il Palermo. Sull’entusiasmo della promozione in serie A abbiamo iniziato il percorso di sponsorizzazione. Dopo il primo anno abbiamo capito cosa c’era alle spalle: un Club serio e affidabile, un Presidente con le idee chiare e uno staff affidabile. Il nostro motto, il motto di un’azienda nata nel 1958, è questo: ‘passion is not enough’. Dove c’è passione, entusiasmo e gusto noi ci siamo. Abbiamo voluto supportare il presidente, il Frosinone Calcio per far conoscere la nostra provincia e ci aiuti a farci conoscere nel mondo. Allo stesso tempo non è facile trovare una Società di questo livello e soprattutto che abbia alle spalle una solidità. Per noi è importante essere sponsor di questo Club. E allo stesso tempo voglio ringraziare il direttore Gualtieri sempre molto attento allo sviluppo del marketing. E il presidente Stirpe senza dubbio, vero artefice di tutto”.

Riprende la parola Gualtieri, per la presentazione del terzo sponsor, la novità che riconduce alla gestione della Guest Area: “Abbiamo compreso bene come con noi si sposi gente che ha i nostri stessi valori. In questa presentazione traspare un grande entusiasmo, che non è comune tra gli sponsor. Ringrazio Giulia e Daniele per questo. Ora presentiamo la nuova partnership con l’azienda ‘Enoteca La Torre’, per il Frosinone Calcio è un salto di qualità notevole. E il nuovo partner nella gestione dell’Area Guest. E’ un’Azienda familiare, impegnata nel settore dei catering di lusso, proprietari di ristoranti e cuochi stellati. Un biglietto da visita importante per il Frosinone Calcio. Non so quante Società di calcio possono vantare un livello di food così elevato”.

In chiusura è quindi la volta Michele Pepponi, ad della ‘Enoteca La Torre’: “Mi sento un po’ come quei calciatori strapagati che sentono già la pressione addosso. La nostra è un’Azienda nata 20 anni fa a Viterbo. Nata dalla volontà della mia famiglia di diversificare il settore nel quale sviluppavamo. Oggi abbiamo 5 ristoranti tra Roma e Capalbio, uno dei quali si pregia di avere una stella Michelin. Abbiamo un catering importante che lavora su base nazionale, tra Roma e Milano. Ringrazio il presidente Maurizio Stirpe, attraverso lui siamo entrati nel mondo del calcio che non conoscevamo. Quello che ci ha convinto è il progetto: il Frosinone ha un lavoro da costruire con qualità e sostenibilità, gli stessi ideali nostri. Ci stiamo organizzando anche per essere presenti sul territorio, con ragazzi che possano supportarci di volta in volta e promettiamo di fare esperienza partita dopo partita. Il nostro obiettivo è quello di lavorare sulla base di un programma di lungo periodo”.

Il momento delle presentazioni è stato chiuso da Gualtieri, con una sottolineatura: “Il lavoro dell’Area marketing è quello di aumentare il valore del Frosinone, portare in dote sponsor che sposino i nostri princìpi che poi sono quelli di creare valore sul territorio e promuoverlo. Chiudo con una riflessione di carattere personale: è vero che l’Area Marketing & Comunicazione non può fare vincere una partita ma è un concetto valido solo in parte. Lavorando tutti insieme, con passione e competenza, c’è una certezza: quando l’avversario scende in campo non gioca contro 11 calciatori ma contro un progetto, un’idea di gestione, una famiglia sportiva che stiamo costruendo. Questo spirito darà fastidio a tutti, giocare contro questo spirito emozionale sarà un problema per tutti. Sono d’accordo solo in parte che tutte le aree del Club non possano contribuire ai risultati del Club”.

Ed è ancora il direttore Gualtieri a chiudere con due passaggi finali il brevissimo giro di domande da parte dei cronisti presenti: “Il Frosinone nel periodo della pandemia e soprattutto lo scorso anno ha perso il 40% del fatturato in relazione al discorso del Covid e all’aumento dei costi anche per i tamponi. La perdita è stata attorno ai 4-5 milioni di euro. E se il Frosinone si è iscritto al campionato è perché quei soldi li ha messi la Proprietà. Ecco perché oggi, tutti noi dobbiamo andare nella direzione della sostenibilità. Ci sono Club ceduti a fondi stranieri proprio per questo. Noi dobbiamo andare avanti, cercando di ripagare quanto fatto dal presidente Maurizio Stirpe per il bene del territorio e delle risorse di questa Società”.

“All’inizio di questa stagione – ha aggiunto il dirigente giallazzurro –  abbiamo portato linfa nuova al Frosinone Calcio: la Helbiz che oltre ad essere sponsor di Lega è anche nostro sponsor come anche la Eolo. Sono molto soddisfatto del lavoro dell’Area Marketing. Ci sono dei margini per aumentare il nostri portafoglio sponsor praticamente last-minute. Ma dobbiamo dire che gli imprenditori locali non ci hanno mai abbandonato. Parlo della BpF, main sponsor da anni, di Ecoliri, di Real Caffè e tante altre realtà. In serie B il Frosinone Calcio si difende molto bene”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Articoli Recenti