PRIMAVERA 2, E SEGNA SEMPRE LUI: STAMPETE FA 2-2 AL 95′ A LA SPEZIA

 In Breaking News, Settore Giovanile

SPEZIA (4-3-3): Zovko, Ivani, Gabelli, Serpe (21’ st Beccarecci), Salerno, Giorgeschi, Afi, Leoncini (21’ st Biasci), Zuppel (16’ st Scremin), Pedicillo, Pino.

A disposizione: Dido, Casto, Torri, Donati.

Allenatore: Tanrivermis.

FROSINONE (4-3-3): Palmisani, Evan, Pahic, Giordani (17’ pt Benacquista), Klitten; Cangianiello, Bruno, Milazzo (10’ st Peres); Selvini, Jirillo (1’ st Di Palma), Stampete.

A disposizione: Vilardi, Rosati, Battisti, Scognamiglio.

Allenatore: Gorgone.

Arbitro: signor Eugenio Scarpa della sezione di Collegno; assistenti: sigg. Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano e Alessandro Manetti della sezione di Lovere.

Marcatori: 35’ pt e 37’ st Afi (S), 17’ e 50’ st st Stampete (F)

Note: angoli: 8-6 per loro; ammoniti: Serpe (S), Zuppel (S), Gabelli (S), Stampete (F), Evan; recuperi: 3’ pt; 5’ st.

LA SPEZIA – Un grande Frosinone, tosto e coriaceo ma anche tatticamente sagace va a prendersi un punto d’oro sul campo dello Spezia, rimontando due volte lo svantaggio e impattando 2-2 praticamente sul triplice fischio finale con una mezza rovesciata spettacolare del bomber Stampete, autore di una doppietta. Il pari fa però scivolare i canarini in classifica di una posizione, vista la vittoria interna del Pisa.

Il Frosinone in campo con il 4-3-3, Spezia schierato in maniera pressoché speculare. Davanti a Palmisani, la cerniera centrale è composta da Pahic e Giordani (Kremenovic non si è aggregato all’ultimo momento per un problema fisico, ndr), a destra Evan, a sinistra Klitten. In mezzo al campo regia nelle mani di Bruno con Cangianiello e Milazzo mezze ali. Quindi il tridente pesante, con Selvini, Jirillo e Stampete.

PRIMO TEMPO – Avvio a spron battuto della formazione giallazzurra che detta le carte nel primo quarto d’ora senza però trovare mai lo spiraglio giusto nella difesa dei liguri, sempre molto attenta davanti a Zovko. In questa fase in evidenza l’attaccante Selvini, tornato in Primavera 2 dopo la convocazione con la squadra maggiore. Al 18’ una tegola per la squadra di Gorgone, con Giordani costretto a lasciare il campo per un infortunio alla mano. Al suo posto entra Benacquista. Un minuto dopo grande occasione per lo Spezia, Zuppel si intrufola tra le maglie della retroguardia ciociara, bravo Palmisani a chiudergli lo specchio di tiro ed a bloccare una conclusione comunque debole. La partita è ben interpretata dalle due squadre, i liguri superato l’enpasse iniziale si riversano nell’area del Frosinone. Al 28’ ancora Zuppel calcia al volo da posizione defilata, Palmisani bravo a farsi trovare pronto ed a deviare in angolo. Sul tiro dalla bandierina occasionissima per lo Spezia, pallone che Gabelli non ribadisce a rete praticamente sulla linea di porta. Un minuto dopo si fa notare ancora una volta l’intraprendente Zuppel, servito da Gabelli, che prova a sua volta il tap-in ma Palmisani salva ancora. Il Frosinone al 30’ si allunga con una ripartenza al fulmicotone, Jirillo va al tiro e Zovko blocca. Al 35’ lo Spezia passa a condurre. Azione tutta di prima della squadra di Tanrivermis, la sfera arriva ad Afi che va al tiro e il pallone, deviato in maniera involontaria da Pahic, si insacca alla destra di Palmisani. Il Frosinone cerca di riorganizzarsi ma al 39’ è ancora la squadra di casa ad andare ad un passo dal 2-0 con Serpe, la cui conclusione dai 25 metri termina di poco fuori. A 2’ dal riposo il Frosinone, per nulla domo, va vicino al pareggio con un gran colpo di testa di Jirillo ma è splendida la risposta di Zovko che permette allo Spezia di andare al riposo sul vantaggio minimo.

SECONDO TEMPO – Il tempo riparte e il Frosinone si rimette a testa sotto per cercare di pervenire al pareggio. Al 10’ ci prova Selvini al volo, da posizione defilata ma il pallone termina alto. La formazione di Gorgone riprende con buona autorevolezza e 5’ dopo è Klitten in licenza offensiva che va vicino all’1-1 con un bel colpo di testa. Il pari però è maturo e arriva al 17’ e lo ascrive a tabellino il bomber Stampete: l’ex dell’Arezzo vince due rimpalli al limite dell’area dello Spezia, entra in area e infila con un bolide rasoterra il portiere di casa alla sua sinistra. Adesso è il Frosinone che vuole il sorpasso. Al 28’ ottima discesa di Di Palma, pallone al centro per Stampate che viene anticipato al momento del tiro da Leoncini. A 7’ dal 90’ quella che poteva essere la più classica delle docce fredde: angolo dello Spezia, la difesa del Frosinone non è lesta a spazzare l’area e Afi infila per il vantaggio ligure. Ma quando c’è il Frosinone c’è da attendersi di tutto fino alla fine. E così al 5’ di recupero è Stampete che corona una prestazione ‘monstre’ e infila in mezza rovesciata il gol del 2-2 tra il visibilio dei giallazzurri.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

 

Articoli Recenti