PRIMAVERA 2, IL FROSINONE A 90′ DALLA FINALISSIMA: TESTA SULLE SPALLE

 In Breaking News, Settore Giovanile

A 90’ dalla finalissima per la promozione nella massima serie del campionato Primavera. Il Frosinone di mister Giorgio Gorgone si avvicina a passo adeguato alla gara di ritorno con il Brescia (Comunale di Ferentino, sabato 21 maggio alle ore 15), battuto appena 7 giorni fa in Lombardia grazie all’ennesima prestazione imperiosa (1-3). Rondinelle avanti grazie ad una deviazione sfortunata di Bracaglia, poi il pari di Maestrelli, il rigore neutralizzato da Palmisani allo scadere della prima frazione di gioco e quindi l’uno-due di Peres nella ripresa con il Frosinone assoluto padrone delle operazioni. Al San Filippo poteva starci anche il gol dell’1-4 ma la pagina si è già voltata. Il Frosinone passa anche se dovesse perdere 2-0, al Brescia per effetto del piazzamento peggiore al termine della stagione regolare, per arrivare in finale servirà una vittoria con 3 gol di scarto. Nell’altra semifinale il Parma parte del 2-0 ottenuto all’andata sul campo del Monza, situazione pressoché identica per i ducali

In settimana il tecnico del Frosinone – dall’alto di una esperienza acquisita anche nei campionati professionistici fino alla serie A – ha fatto trasparire in maniera soft un messaggio: non sarà affatto una passeggiata e non bisognerà affatto speculare sul risultato dell’andata. Dall’altra parte, la squadra di Aragolaza sa benissimo che per tentare di giocarsi le carte dovrà attaccare. Il Frosinone è una formazione che (anche) nelle ripartenze è devastante. Massima attenzione ai dettagli da parte di Maestrelli & Soci: scrollarsi di dosso la naturale pressione per quanto possibile, derivante anche dal fatto di giocare davanti al proprio pubblico e non prestare il fianco a nessuna alzata di testa sotto il profilo agonistico. Giusta tensione ma senza esagerare.

Nel Frosinone non ci sarà l’infortunato Evan, è in dubbio Milazzo che ha avuto qualche problema e non si è allenato al pari di Selvini. Anche Stampete per due giorni ha marcato visita. Tutto da decidere nell’ultimo allenamento che si svolgerà nel pomeriggio di venerdi.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti