IEMMELLO: “I COMPLIMENTI VANNO FATTI A TUTTA LA SQUADRA”

 In Breaking News, Prima squadra

FROSINONE – Un gran gol, una partita di sostanza e sofferenza fino alla sostituzione. Pietro Iemmello racconta così la partita con il Monza.

Iemmello, da quando è a Frosinone ha subito ritrovato confidenza con il gol che per un attaccante è tutto

“In queste partite ho fatto tre gol, per ora sta andando bene. Debbo continuare su questa strada”.

Anche oggi in gol ma non è bastato per vincere, il Frosinone però è vivo ed, è bene che i tifosi lo sappiano?

“Intanto faccio i complimenti a tutta la squadra perché dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio, essere riusciti a creare tantissime potenziali occasioni da gol nelle quali magari ci è mancato l’ultimo passaggio, non era facile. Rientrare in campo con un passivo di 2-1, dopo il 4-0 di sabato scorso ha dimostrato che la squadra ha saputo reagire alla grande”.

Altro gol di grande contenuto tecnico. Con il rientro di Ciano siete in tanti in avanti. Lei si aspetta un ruolo da titolare?

“Io mi aspetto di continuare così. Poi più giocatori bravi siamo e meglio è per tutti. Poi sarà il mister a decidere. L’importante è mettere in campo tutte le armi possibili per vincere”.

Cosa è successo nel momento della sostituzione, non volevi semplicemente uscire o c’è dell’altro?

“Al momento della sostituzione ero arrabbiato con me stesso perché avevo sbagliato gli ultimi due palloni, avevo voglia di continuare a giocare perché mi sentivo bene in partita ma arrivavo anche da tante ravvicinate per cui penso che il cambio ci stava tutto”.

Ti vediamo spesso venire incontro e giocare un po’ più arretrato rispetto a Novakovich. È una richiesta specifica del mister o è un aspetto che è nelle tue caratteristiche?

“E’ una delle poche volte rispetto alle annate precedenti che faccio questo tipo di gioco, perché vengo di più a cucire l’azione con i centrocampisti. Ma visto che c’è Novakovich che riesce a tenere bene palla ed aprire gli spazi, gli giro un po’ intorno sul fronte d’attacco. Ci integriamo benissimo”.

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti